Jump to content
Rotwang

Asia Argento e il maschilismo misogino radicale italiano

231 posts in this topic Last Reply

Recommended Posts

Hinzelmann

Io non conterei molto sulla maggiore professionalità dei produttori italiani, rispetto a registi o a sceneggiatori

Comunque Fausto Brizzi era spesso regista e produttore dei suoi film, quindi è presumibile che nel controllare se stesso abbia chiuso un occhio

Share this post


Link to post
Share on other sites
FreakyFred

In generale, quando si parla di manipolazione e violenza di tipo "psicologico" la mia stance è: moralmente possiamo condannare, ma legalmente non si può.  Categoria di abuso troppo sfumata per distruggerci vite intere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
davydenkovic90
27 minutes ago, FreakyFred said:

manipolazione e violenza di tipo "psicologico"

Che è anche soggettiva. Voglio dire, per alcune ragazze essere abbordate o apostrofate con dati termini è talmente la prassi che ormai non ci fanno neanche più caso, certe altre invece possono rimanerne ferite o non essere abituate e prenderla male. Ma se qualcuna di queste ragazze si fosse sentita realmente molestata o stuprata al punto di avere ripercussioni sulla propria vita o sulla propria carriera, e non semplicemente abbordata e portata a letto, be', credo che avrebbe denunciato, come prima cosa. Si può scusare la Argento che è stata "stuprata" vent'anni fa, ma queste troniste che hanno subito molestie l'anno scorso? Hanno semplicemente accantonato questa esperienza squallida tra le altre esperienze squallide della loro vita e sono andate avanti, come abbiamo fatto tutti noi di fronte a qualche persona che non si è comportata, con noi, in modo molto onesto (sia sul lavoro che nella vita privata) tentando di indurci a fare cose non gradite

Sicuramente salteranno fuori, prima o dopo, anche storie inverse (come fu nel caso Arcore) di ragazze che si offrono al potente di turno per ottenerne favori, e lì raggiungeremo il massimo del cattivo gusto.

Per rispondere alla domanda di Rotwang, no, non parleremo mai seriamente di molestie in Italia. Per qualche tempo andrà avanti questa moda di attrici che condannano i registi che hanno toccato loro il culo vent'anni fa per andare a fare un giretto da Barbara d'Urso e dare lavoro alle varie Lory Del Santo e compagnia bella.

E anche Le Iene (programma squallido e brutto come pochi, forse il peggiore) hanno cavalcato l'onda. Era anche piuttosto semplice, bastava prendere qualche bonazza a caso e chiederle se ha mai subito avances da qualcuno nel mondo dello spettacolo e hanno montato il servizio.  Ma che queste ragazze abbiano effettivamente subito un qualche danno nella loro psiche o nella loro carriera dopo un banale rimorchio e un "no", non lo credo affatto.  Così come non credo che quelle che hanno detto "sì" e si siano fatte quella scopata abbiano fatto chissà quali carriere folgoranti.

Edited by davydenkovic90

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco7

Sandra milo quando ricevette una telefonata in diretta tv che le diceva di avere il figlio che stava male all'ospedale si mise a gridare mio dio e lascio' lo studio per cercare il figlio.

piu' tardi lei disse che non tutti sono einstein, ci sono anche quelle come lei che nascono sceme.

alle iene una ragazza ha detto che si era paralizzata e che brizzi nel frattempo la penetrava.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rotwang
  • Topic Author
  • 53 minutes ago, davydenkovic90 said:

    Per rispondere alla domanda di Rotwang, no, non parleremo mai seriamente di molestie in Italia. Per qualche tempo andrà avanti questa moda di attrici che condannano i registi che hanno toccato loro il culo vent'anni fa per andare a fare un giretto da Barbara d'Urso e dare lavoro alle varie Lory Del Santo e compagnia bella.

    Finché ci saranno tizi come te che si schiereranno a favore del patriarcato e ritenere sciacquette chi denuncia molestie di decenni prima, no. Maschilista scemo.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    FreakyFred
    45 minutes ago, marco7 said:

    alle iene una ragazza ha detto che si era paralizzata e che brizzi nel frattempo la penetrava.

    Sì, ok, suppongo che una cosa del genere possa essere ad un qualche livello condannabile moralmente... che so, quel tipo che una volta venne a trovarmi e poi insistette tanto per farsi fare una pippa quando manco ci conoscevamo venti minuti prima e chiaramente io non ne avevo voglia alcuna, fino a che alla fine gliel'ho fatta per togliermelo di torno, possiamo dire che non sia stato il massimo dell'eleganza. Quell'ottantenne che mi mise la mano sulla coscia nel bus suppongo avrebbe potuto toglierla anche prima che fossi io ad afferrarla e rimuoverla. E l'avance di Spacey a Rapp, se s'è svolta effettivamente in quel modo, è stata decisamente troppo spinta.

    Penso che moralmente possiamo tranquillamente dire "queste cose non si fanno", saremo tutti d'accordo che eticamente parlando siamo un'area ombrosa. Però una coercizione vera e propria al rapporto nel concreto non c'è stata da parte di questi individui. Può essere che la ragazza si sia paralizzata per la paura perché effettivamente, concretamente, il tipo le ha dato ragione di avere paura attraverso concrete minacce verbali o fisiche, nel qual caso diremo senza problema che quella è violenza sessuale e lo puniremo anche adeguatamente. Ma se invece corriamo sul filo delle "pressioni psicologiche", dei "timori", delle "sensazioni"... io una condanna su basi di questo genere non la emetterei mai. Non possiamo punire il presunto carnefice sulla base di un'impressione che s'è fatta la presunta vittima. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Almadel
    3 minutes ago, FreakyFred said:

    io una condanna su basi di questo genere non la emetterei mai

    Ma infatti il problema non è questo, il problema è il panico morale.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marco7

    No. Il problema e' che brizzi se le ha attirate nello studio-casa col pretesto di parlare della loro eventuale partecipazione a un film e in seguito le ha prospettato un provino in scene d'amore con lui a provare con loro o le ha detto di spogliarsi. Se proprio voleva vederle in una scena erotica da cinepanettone doveva farle provare con un altro attore ma non con lui stesso.

    se lui avesse raccattato le tipe in una app tipo grind non ci sarebbe nulla da dire ma quelle ragazze sono state intrappolate con una proposta lavorativa.

    Edited by marco7

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    FreakyFred

    Facevo un discorso generale, in questo caso sembra che si configuri chiaramente un abuso. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann

    I discorsi sui rischi legali di condotte simili esistono anche in Italia, perchè esistono direttive europee sugli abusi sessuali sul luogo di lavoro

    Al di là del fatto che in questo caso si impone la policy di Warner Bros Italia, cioè abbiamo di fatto un intreccio fra il produttore e distributore americano del film ed il regista/produttore italiano con una pluralità di posizioni contrattuali e del fatto che ci muoviamo in un ambito del mercato del lavoro che non è esattamente quello del rinnovo del contratto trimestrale della cassiera del supermercato

    Edited by Hinzelmann

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Iron84

    Credo che dinanzi a queste pseudo denunce diventeremo tutti maschilisti.

    Come fare a non dare ragione[mention=4059]davydenkovic90[/mention] poi se la difesa viene presa da un radical chic come Rotwang.

    Secondo me non c'è nulla da discutere dal punto di vista legale, c'è da quello morale anzi si mi auguro che queste donne abbiano almeno delle prove concrete o buoni conti in banca per risarcire Brizzi.

    Avete fatto talmente un casino tra avance, molestie e violenza sessuale che il vero crimine è questo!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann

    Beh insomma - ripeto - Fausto Brizzi è responsabile nei confronti della moglie ( civilmente ) e delle persone con cui lavora ( civilmente )

    Poi è chiaro che se alla moglie sta bene, se alla casa di produzione sta bene....la cosa muore lì

    Non è che siamo noi a decidere se fargli causa ma chi vi ha interesse ed è stato danneggiato dalla sua condotta

    Quanto al fatto che la sua condotta costituisca anche reato, si tratterà di vedere se -caso per caso- vi siano stati atti sessuali consenzienti o siano stati estorti attraverso minacce tipo quella che espressamente ha formulato Neri Parenti, che ovviamente ha perso una buona occasione per starsene zitto

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marco7
    7 minutes ago, Iron84 said:

    Credo che dinanzi a queste pseudo denunce diventeremo tutti maschilisti.

    Secondo me non c'è nulla da discutere dal punto di vista legale...

    Se la tipa che e' stata penetrata in preda a paralisi lo denuncia per stupro non ci sara' da discutere ma da leggere la sentenza del giudice. Stessa cosa se lui chiedesse risarcimenti alle tipe.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    4 hours ago, Rotwang said:

    Riusciremo mai a parlare seriamente di molestie in Italia?

    no

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    2 hours ago, marco7 said:

    Sandra milo quando ricevette una telefonata in diretta tv che le diceva di avere il figlio che stava male all'ospedale si mise a gridare mio dio e lascio' lo studio per cercare il figlio.

    1. che c'entra con le molestie sex?
    2. quella cmq era una montatura x far parlare di una trasmissione pomeridiana che andava male
    Edited by freedog

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    marco7
    4 hours ago, davydenkovic90 said:

    1. Paralizzarsi non significa fare sesso; probabile che non abbiano il piglio di dirgli "vaffanculo" come meriterebbe, perché si tratta di un regista, ma al momento che si accorgono dell'inganno, un semplice "no" penso basti e non sia difficile da far uscire dalla propria bocca. Chiunque abbia subito avances non gradite lo ha fatto, al di là del fatto che sia avvenuto in un luogo di lavoro o in altre situazioni.

    2. I provini, ripeto, non si fanno a casa del regista e non si bacia il regista, al massimo si bacia l'attore, in scena o anche in un provino, ma in un luogo consono e in presenza di più persone che partecipano alla produzione del film.

    Per @freedog:

    era la mia risposta al post sopra di davy.

    Edited by marco7

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann

    Diciamo che in genere la paralisi involontaria subentra nel momento in cui realizzi a livello sensoriale di essere "senza via di scampo", perchè l'aggressore è sopra di te ti blocca e sai che nessuno ti sentirà, a quel punto a livello psicologico può attivarsi la risposta di una forma dissociativa

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Create an account or sign in to comment

    You need to be a member in order to leave a comment

    Create an account

    Sign up for a new account in our community. It's easy!

    Register a new account

    Sign in

    Already have an account? Sign in here.

    Sign In Now

    ×