Jump to content
Sign in to follow this  
drawmenico

Meno uno!

Recommended Posts

drawmenico

Ciao ragazzi e ragazze, sono qui per dire che ce l'ho fatta, ho avuto abbastanza coraggio da aprirmi con mia madre (per il momento). Ma più che coraggio che è stato buona parte protagonista, direi che questo è stato un atto di amore incondizionato verso mia madre, un atto di fiducia e una voglia di mettere fine a quella che per me è una grande bugia.

Come sempre, i coming out che faccio, sono la voglia di essere sincero con chi voglio bene, al bando la codardia. E quello con mia madre è molto molto importante.

Ve lo racconto.

Allora due giorni fa mi era veramente venuta l'ispirazione e la voglia di mettere fine a sta grande bugia, visto che ho fatto così tante figure di merda con i miei facendomi sgamare che serviva soltanto l'ultimo passo e cioè confermare. L'ultima volta ho gridato in casa un apprezzamento abbastanza grezzo verso il muratore bono sotto casa pensando di essere solo, e invece erano in casa xD.

Quando c'è una cosa che riguarda la mia intimità di solito assumo un atteggiamento pensieroso e di mutismo, che mia madre capta ogni singola volta. Si accorge sempre se c'è un problema.

Così a cena essendo molto silenzioso e con lo sguardo perso a cercare il coraggio e il modo di mettere a cuccia il batticuore mia madre parte "a mamma, so che c'è qualcosa che non va quindi sai benissimo che per le comunicazioni io ci sono sempre"

* sforzo per tirare indietro il fiume di lacrime *

Me ne sono andato senza dire niente. Sono tornato per aiutare a sparecchiare e anche papà insisteva per farmi sputare il rospo. Io sempre muto e con gli occhi lucidi. Loro poi sono andati via dal terrazzo dove avevamo cenato e io lì al buio mi ero scatenato in un pianto fiumeggiante. Non so perché quando devo dire qualcosa di molto molto personale mi si scatena questa reazione, non la voglio ma è spontanea boh ahahah

Comunque il piano era rientrare in cucina e dirlo a entrambi ma io da bravo procrastinatore ho perso così tanto tempo a prendere coraggio che ho mandato in frantumi il piano. Papà se ne è andato a lavoro e siamo rimasti io e mamma.

Lei ha fatto le sue cose, ha steso i panni e poi si è messa a cucire in cucina.

Ho fatto un po' avanti e dietro nel soggiorno come un matto facendo anche le mosse con le mani tipo "vai, e dillo. Vai, e dillo." e alla fine ho preso cacciato un respiro profondo e sono andato.

Mi sono affacciato da lei e le ho fatto "mà, in realtà una cosa dovevo dirvela"

Scoppiato a piangere davanti a lei che mi ha stra abbracciato e si è iniziata a preoccupare. Mi ha chiesto se fosse qualcosa di grave e io ho risposto che per me non lo è, e forse nemmeno per lei però ho paura di cosa loro possano pensare, di poterli deludere.. Si è seduta sul tavolo e mi ha detto di parlarle con calma.

OK. Bene. Era arrivato il momento fatidico però giuro che la parola gay o omosessuale non usciva, un groppo in gola micidiale. Molti di voi sapranno cosa si prova ma è il groppo che quando si scioglie è il più bello.

Così ho optato per una frase di cui mi sono mezzo pentito perché non rispecchia quello che penso però poi è servita per far dire a mamma quello che pensa lei a riguardo. Ho mosso le mani a mo' di virgolette dicendo "sono diverso" (per dire diverso da come forse pensavano fossi, anche se, vi ho detto, mi hanno strasgamato xD)

Lei ovviamente ha subito capito tanto già lo sapeva, mi ha guardato con un'espressione​ così dolce che non dimenticherò mai e ha detto "Tu sei normale, non sei diverso. Qualunque cosa tu sia è la tua vita, la devi vivere con serenità e con normalità. Perché è di normalità che si tratta se mi stai dicendo che sei.... Omosessuale? (Manco a lei usciva tanto la parola ahahah). Fa parte della tua intimità e a me non interessa con chi sceglierai di accompagnarti nel futuro. Se avrei bisogno di presentare questa persona in famiglia, potrai, ma finisce lì, la vita è tua e ognuno sceglie con chi accompagnarsi. Come io ho scelto papà e papà ha scelto me, tu potrai scegliere chiunque. Non sei diverso da tua sorella o da tuo fratello, non è la sessualità che fa una persona. Quello è solo un lato di una persona, un dettaglio. Ma tu devi essere te stesso e basta. In quanto normale non c'è bisogno di condividere questo dettaglio di te in modo esagerato ovviamente, non deve diventare un qualcosa da ostentare in giro. È solo una parte di te. Ovviamente se tu sei sicuro di esserlo adesso a me va benissimo, potresti anche un domani cambiare idea, ma ripeto che è solo un particolare, del tutto normale."

Mi ha rassicurato un sacco sentire proprio quello che volevo sentire, auguro a tutti voi di avere dei genitori dalla mentalità così aperta, che non fanno nessun tipo di discriminazione. Posso dire di essere molto fortunato e adesso anche molto molto felice di essermi liberato di un peso e aver dato la conferma almeno a lei.

Infatti poi sono tornato in cucina e ho fatto "mamma posso dirti un'altra cosa?" "Sei drogato a mamma??" xD "No, volevo chiederti se lo avevi capito." "Sì.. Un po' sì." "E come?" "Il figlio muto la mamma lo capisce." (in dialetto rende di più ma ve lo traduco direttamente ahah)

Manca solo papà adesso, che mi sono pentito di non aver reso partecipe l'altra sera a dir la verità, volevo dirlo a entrambi in una volta.. Però va bene così, prevedo già un paio di battutine da parte sua per stemperare la situazione ahaha.

Vi aggiornerò!

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco7

Che dialetto parlate ?

 

Tua mamma ha usato la parola omosessuale in italiano o l'ha tradotta in dialetto ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
agis

Ciao draw! Compliments and congrats! Anch'io con mamma ci arrivai più o meno all'età tua  8)

@marco pffffft anch'io ho usato la parola omosessuale. Certo correva l'anno domini 1975 ma può pure essere che a casa di draw si usi quell'esotico dialetto chiamato "italiano"  : O )P''''

Share this post


Link to post
Share on other sites
faby91

Cosa significa "a mamma"?

Share this post


Link to post
Share on other sites
yalen86

Mi sembra. più che altro, che il rospo l'abbia ingoiato lei. 
Se è veramente quel che ha detto tua madre.. beh.. spero vivamente che si ammorbidirà un po' di più nel tempo.. perché ti ha letteralmente invitato a vivere nascosto, a non dirlo a tutti, che forse è solo un momento che passerà, che, più o meno, non vorrebbe far parte della vita che avrai con un futuro compagno tirando in mezzo la privacy. 

E' un po' la stessa situazione che ho con i miei e la risposta fu la stessa. 
La traduzione più o meno è questa: "Figlio mio, noi ti vogliamo molto bene, la vita è tua, ma non condividiamo le tue 'scelte'.. se lo porti a casa a presentarcelo ok.. ma non ci raccontare della vostra vita.. ah e non ostentate". 

Che brutta parola "ostentare"... mi sale il nazismo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
drawmenico
  • Topic Author
  • Che dialetto parlate ?

     

    Tua mamma ha usato la parola omosessuale in italiano o l'ha tradotta in dialetto ?

    Dialetto lucano, ma omosessuale l'ha detto in italiano ahaha

     

    Ciao draw! Compliments and congrats! Anch'io con mamma ci arrivai più o meno all'età tua 8)

    @marco pffffft anch'io ho usato la parola omosessuale. Certo correva l'anno domini 1975 ma può pure essere che a casa di draw si usi quell'esotico dialetto chiamato "italiano" : O )P''''

    Anche tu a 16 anni?

    Cosa significa "a mamma"?

    Niente, è un'espressione che precede o arricchisce le frasi dette da lei tipo "Che fai, a mamma?" come per dire "te lo sto chiedendo io"

     

    Cioè boh non ha senso però è un'espressione dolce che si usa qui ahahah

     

     

    Mi sembra. più che altro, che il rospo l'abbia ingoiato lei.

    Se è veramente quel che ha detto tua madre.. beh.. spero vivamente che si ammorbidirà un po' di più nel tempo.. perché ti ha letteralmente invitato a vivere nascosto, a non dirlo a tutti, che forse è solo un momento che passerà, che, più o meno, non vorrebbe far parte della vita che avrai con un futuro compagno tirando in mezzo la privacy.

     

    E' un po' la stessa situazione che ho con i miei e la risposta fu la stessa.

    La traduzione più o meno è questa: "Figlio mio, noi ti vogliamo molto bene, la vita è tua, ma non condividiamo le tue 'scelte'.. se lo porti a casa a presentarcelo ok.. ma non ci raccontare della vostra vita.. ah e non ostentate".

     

    Che brutta parola "ostentare"... mi sale il nazismo.

    No guarda, non è così. Io condivido ciò che ha detto e conoscendola ho capito cosa intendeva. Ciò che hai capito tu è lecito ma è un po' generalizzato. Per non ostentare intendeva non far diventare la tua omosessualità il tuo carattere dominante, non andare in giro a urlare ai 4 venti che sei gay come fosse qualcosa di speciale. E io condivido pienamente visto che mi danno fastidio queste persone. Si diventa egocentrici.

    Per quanto riguarda il discorso del presentare in famiglia, ha fatto il paragone anche con i miei fratelli. Voglio dire, non siamo in una famiglia in cui metti caso uno dei figli si fidanza, corre dalla madre e le racconta ogni dettaglio. Siamo riservati da questo punto di vista e mia madre ci tiene che rimanga nella nostra intimità, non vuole mettere il dito in queste cose. Ovviamente se ci sono delle cose che ai vogliono condividere non è che ci zittisce ahaha

    E poi sono cresciuto in una famiglia dalla mentalità molto aperta, non puoi dire che non mi accetta per come sono, i discorsi a tema sono usciti più volte e so per certo che se ci fossero problemi di certo non farebbero gli indifferenti. Solo che appunto, ho detto che mia madre è molto riservata, quindi più di tanto non gliene frega del mio orientamento sessuale xD come è giusto che sia, visto che 1) è normale 2) abbiamo detto che non deve diventare il carattere fondamentale di una persona né tantomeno mi piacerebbe che ora che lo sa parlassimo esclusivamente di questo. Dopo che gliel'ho detto è tornata ad essere la madre di sempre.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    smile93

    Una bella storia di coming out in famiglia che per fortuna finisce bene, in teoria l'ostacolo più grande lo dovresti aver superato, credo.

     

    In bocca al lupo per il tuo nuovo inizio ;) ;)

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    lecosechenondici

    No guarda, non è così. Io condivido ciò che ha detto e conoscendola ho capito cosa intendeva. Ciò che hai capito tu è lecito ma è un po' generalizzato. Per non ostentare intendeva non far diventare la tua omosessualità il tuo carattere dominante, non andare in giro a urlare ai 4 venti che sei gay come fosse qualcosa di speciale. E io condivido pienamente visto che mi danno fastidio queste persone. Si diventa egocentrici.

    Bisogna vedere cosa intendete con urlarlo ai quattro venti. Se intendete esordire con "Ciao piacere, sono gay" posso anche essere d'accordo perchè non avrebbe tanto senso. Se intendete l'attivismo e il partecipare ai Pride (alcuni intendono così) non condivido per niente.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    agis

     

     

    Anche tu a 16 anni?

     

     

     

     

    Con mamma a 15 anni draw. Con una storia leggermente diversa dalla tua nel senso che lei è un'ansiosa come me e, ad un certo punto, mi sentii praticamente costretto a fare coming out.

    Quando avevo la tua età, invece, con nonna ^_^.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    OLEG

    Sono contento per te! Complimenti, sei stato bravissimo ad affrontare il coming out con tua madre a 16 anni. Massima stima.

    Vai avanti così e, se ne avrai voglia, aggiorna il topic con c.o. con tuo padre.

     

    un abbraccio

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    High

    Complimenti davvero, fosse il mio andato meglio!

    Edited by High

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Krad77

    Mi fa piacere che sia andato bene il tuo c.o.

    Però tua madre, con le migliori intenzioni certo, ti ha detto una serie di cose sbagliate. Se riuscirai a capirlo, magari informandoti e lavorando sulla tua identità, che comprende e non minimizza la tua sessualità, riuscirai piano piano ad educare anche tua madre. Good luck

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Gengar89

    Guarda hai fatto un passo importante, devi esserne fiero. 

    Anche io ho affrontato l'argomento tempi fa con mia madre... e capisco la sensazione avuta. L'atmosfera che c'è a casa... in cui già si intuisce qualcosa ma non si ha una sicurezza totale...

    E quando si vede un figlio soffrire molto, si decide giustamente di mettere priorità al bene e alla felicità sua che ai propri ideali.

     

    Ti dico che tua mamma è stata comunque comprensiva, ma in linea generale ragazzi dovete capire anche il punto di vista suo...

    A volte non si sa che parole usare... e i propri genitori fin da piccoli immaginano un futuro "perfetto" ma dal loro punto di vista, un coming out in famiglia non è solo informare e bona ma è una ulteriore "crescita in famiglia".

     

    Nel mio caso sono state usate anche frasi da chi fa fatica ad accettarlo, del tipo "magari devi solo trovare la persona giusta, maschio o femmina che sia", "magari è solo un periodo ma anche se fosse ti vorrò bene lo stesso"...

    Il vero cambiamento io l'ho visto nei mesi successivi... Quando mi ha visto felice o triste per amore, per essermi tolto un peso, per il fatto che pian piano accettava la cosa e vedeva che davvero non cambiava assolutamente niente.

     

    Quindi semplicemente non preoccuparti, già esserti stata vicina è tantissimo... e vedrai che con il tempo miglioreranno sempre di più, anche al punto che ti difenderanno dagli altri bigotti che diranno qualcosa sul tuo conto. :)

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    OLEG

    Complimenti davvero, fosse il mio andato meglio!

     

    Ti va di aprire un topic a riguardo????

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    High

    Ti va di aprire un topic a riguardo????

    Sì, why not.

    Ma topic in cui si racconta il proprio coming out non sono già presenti?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    OLEG

    Sì, why not.

    Ma topic in cui si racconta il proprio coming out non sono già presenti?

     

    Io ho notato che in questa sezione un po' tutti aprono il proprio topic dove raccontare il proprio c.o.

    Anche perché diventa difficile capire, quando gli altri rispondono, se parlano della tua storia o di quella di qualcun altro.

    Ovviamente poi usi il tuo topic per aggiornamenti.. Tipo come si evolve la situazione in famiglia, altri c.o. con amici, colleghi ecc ecc

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    drawmenico
  • Topic Author
  • Bisogna vedere cosa intendete con urlarlo ai quattro venti. Se intendete esordire con "Ciao piacere, sono gay" posso anche essere d'accordo perchè non avrebbe tanto senso. Se intendete l'attivismo e il partecipare ai Pride (alcuni intendono così) non condivido per niente.

    Assolutamente sì, cioè intendo non farne un qualcosa di straordinario al punto da doverti presentare a qualcuno così o esternare così tanto la tua inclinazione. Trovo queste persone noiose dopo un po'.. Comunque non parliamo dei pride, che oggi dovevo andarci ma poi è saltato tutto :'(

     

     

    Con mamma a 15 anni draw. Con una storia leggermente diversa dalla tua nel senso che lei è un'ansiosa come me e, ad un certo punto, mi sentii praticamente costretto a fare coming out.

    Quando avevo la tua età, invece, con nonna ^_^.

    Oddio, e ha capito? Mia nonna forse non sa nemmeno cosa significa essere gay xD per lei basta che mangio le sue polpette

    Sono contento per te! Complimenti, sei stato bravissimo ad affrontare il coming out con tua madre a 16 anni. Massima stima.

    Vai avanti così e, se ne avrai voglia, aggiorna il topic con c.o. con tuo padre.

     

    un abbraccio

    Grazie! Ragazzi non sentitevi inferiori se lo fate più tardi, ognuno ha una situazione familiare diversa a casa e ha bisogno di più o meno tempo per comunicare questa cosa. Tempo al tempo.

     

    Comunque sisi, ora scrivo l'aggiornamento! È andata anche con lui!

    Guarda hai fatto un passo importante, devi esserne fiero.

    Anche io ho affrontato l'argomento tempi fa con mia madre... e capisco la sensazione avuta. L'atmosfera che c'è a casa... in cui già si intuisce qualcosa ma non si ha una sicurezza totale...

    E quando si vede un figlio soffrire molto, si decide giustamente di mettere priorità al bene e alla felicità sua che ai propri ideali.

     

    Ti dico che tua mamma è stata comunque comprensiva, ma in linea generale ragazzi dovete capire anche il punto di vista suo...

    A volte non si sa che parole usare... e i propri genitori fin da piccoli immaginano un futuro "perfetto" ma dal loro punto di vista, un coming out in famiglia non è solo informare e bona ma è una ulteriore "crescita in famiglia".

     

    Nel mio caso sono state usate anche frasi da chi fa fatica ad accettarlo, del tipo "magari devi solo trovare la persona giusta, maschio o femmina che sia", "magari è solo un periodo ma anche se fosse ti vorrò bene lo stesso"...

    Il vero cambiamento io l'ho visto nei mesi successivi... Quando mi ha visto felice o triste per amore, per essermi tolto un peso, per il fatto che pian piano accettava la cosa e vedeva che davvero non cambiava assolutamente niente.

     

    Quindi semplicemente non preoccuparti, già esserti stata vicina è tantissimo... e vedrai che con il tempo miglioreranno sempre di più, anche al punto che ti difenderanno dagli altri bigotti che diranno qualcosa sul tuo conto. :)

    Grazie per l'incoraggiamento ^^ comunque sono sicuro che ora che ho confermato i loro dubbi, avranno solo bisogno di tempo per "abituarsi" , ma nemmeno, visto che già lo sapevano e io come ero prima sono adesso.

    Senz'altro mi proteggeranno, su questo punto mi ha dato una sicurezza mio padre quando l'ho detto a lui.. Tra poco scrivo anche di quel C.O.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    agis

    Oddio, e ha capito? Mia nonna forse non sa nemmeno cosa significa essere gay xD per lei basta che mangio le sue polpette

     

     

    Ihihihihihi mi chiedi se ha capito? Nonna era nata nel 1908 ma, pur essendo una casalinga come più o meno tutte le donne sposate allora, era una donna piena di talenti, estri  e curiosità. Senza aver alcuna scuola dipingeva stupefacenti quadri di modo impressionista di cui molti conservo ancora appesi alle pareti di casa. Lei capì in un baleno e tanto le bastò. Mamma stette ancora una ventina d'anni in un continuo tormentato denial. Ma lei è un po' come me: una cerebrale ansiosa nei suoi modi non sessuali :sorriso:


     

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

    Sign in to follow this  

    • Who Viewed the Topic

      13 members have viewed this topic:
      Oscuro  Mirko03  MARIO8530  blaabaer  Richard  brownino  camillomago  fireice08  nayoz  Fladimiro71  PiNKs  Uncanny  Yukio_ 
    ×
    ×
    • Create New...