Jump to content
Rotwang

L'Italia di Renzi

1006 posts in this topic Last Reply

Recommended Posts

Rotwang
  • Topic Author
  • Viva Gentiloni!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Bloodstar

    I dirigenti del PD che ora incensano Gentiloni sono gli stessi che, nelle ultime elezioni, hanno comunque preferito puntare sul cavallo azzoppato di Renzi. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Rotwang
  • Topic Author
  • 1 hour ago, Bloodstar said:

    I dirigenti del PD che ora incensano Gentiloni sono gli stessi che, nelle ultime elezioni, hanno comunque preferito puntare sul cavallo azzoppato di Renzi. 

    La tua CasaPound ha preso troppo poco per farti parlare.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Bloodstar
    36 minutes ago, Rotwang said:

    La tua CasaPound ha preso troppo poco per farti parlare.

    Quanto cazzo mi piace passare da barone Scarpia.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Rotwang
  • Topic Author
  • 8 minutes ago, Bloodstar said:

    Quanto cazzo mi piace passare da barone Scarpia.

    Mi devi chiavare

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Bloodstar

    Ha più forte sapore la conquista violenta.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Pix
    5 hours ago, Hinzelmann said:

    Mi dicono che starebbe brigando con Calenda, contro Franceschini e contro Renzi

    Il PD e la sua irrefrenabile voglia di autodistruzione.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Uncanny

    Orfini che dice che il PD ha perso a causa di Minniti e le sue politiche in materia di immigrazione è quanto di più ridicolo abbia sentito da marzo ad oggi. 

    Il PD è già autodistrutto. Mi fanno quasi apprezzare il nuovo governo giallo-verde talmente sono ridicoli. 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Rotwang
  • Topic Author
  • 2 hours ago, Uncanny said:

    Mi fanno quasi apprezzare il nuovo governo giallo-verde talmente sono ridicoli. 

    Beh un fascio come te mica può apprezzare diversamente.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann

    Non esiste uno scontro politico che possa giustificare ciò che accade

    Ciò che accade è spiegabile solo come una irrefrenabile lotta per il potere in cui le questioni politiche sono usate solo come arma

    Quello che lascia perplessi però è che lo facciano ora che sono ai minimi storici

    Non sono la DC del 1989 che crede di aver vinto la guerra fredda, non immaginando che si sta chiudendo un ciclo politico che mette a rischio ANCHE la propria esistenza e dall'alto del suo 35% si concentra su una lotta di potere interna

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    1 hour ago, Hinzelmann said:

    Ciò che accade è spiegabile solo come una irrefrenabile lotta per il potere in cui le questioni politiche sono usate solo come arma

    Quello che lascia perplessi però è che lo facciano ora che sono ai minimi storici

    ormai lì quella dell'autosabotaggio è una coazione a ripetere che dura da decenni (remember Occhetto/D'Alema 25 anni fa? O D'Alema / Veltroni, che sò andati avanti decenni a sbranasse senza ritegno?)

    scannarsi per un quarto di strapuntino  per ste mezze calzette è ormai un riflesso condizonato: l'hanno visto sempre fà, e continuano la tradizione, pure se ormai non c'è più niente da conquistà

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann

    La lotta per la presa del potere nel partito fra Occhetto e D'Alema, o poi fra D'Alema e Veltroni è in larga parte anche fisiologica

    Altrimenti non possiamo criticare Berlusconi leader inamovibile, o il M5S il cui meccanismo di leadership è largamente opaco ( Casaleggio, Grillo, Di Maio etc )

    Però ai tempi di Occhetto questa lotta si svolgeva nelle chiuse stanze del partito a colpi di tessere e quindi esternamente non venivamo a sapere tutte le balle dette da Orfini contro Minniti, piuttosto che il contrario.

    Oggi veniamo a sapere tutto, ma se la verità è questa...poi la gente si schifa ed era meglio come si faceva prima

    Infine qui c'è un ulteriore elemento di novità., fino alla vittoria del Rottamatore Renzi, vi erano dei vincoli di solidarietà interna che facevano sì che la lotta per il potere si potesse comporre in una serie di compromessi ( a volte troppo al ribasso ) senza pregiudicare l'unità del partito

    D'alema fece dei passi indietro ( non è un mistero che non abbia mai creduto nel PD, ma accettò la linea Fassino-Veltroni ) Veltroni fece dei passi indietro, consentendo di fatto a Bersani cioè ai dalemiani di sostituirlo e fare alternanza etc

    Certo esisteva un problema di ricambio della classe dirigente, ma il crollo del partito al 16-19% ed il rischio di scissioni a catena mi pare sia un passo indietro e non uno avanti

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Pix

    A danno fastidio i continui colpi di testa degli esponenti PD: si è votato, abbiamo eletto Renzi come segretario ma quest’ultimo si defila alla sconfitta elettorale. Adesso non si capisce chi sia il capo, tra mille correnti che si combattono e che hanno diverse tattiche per approcciarsi al Governo. Io vorrei un partito solido, che non faccia giochetti e che si comporti con coerenza. È troppo da chiedere alla sinistra?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    freedog
    1 hour ago, Pix said:

    A danno fastidio i continui colpi di testa degli esponenti PD: si è votato, abbiamo eletto Renzi come segretario ma quest’ultimo si defila alla sconfitta elettorale. Adesso non si capisce chi sia il capo, tra mille correnti che si combattono e che hanno diverse tattiche per approcciarsi al Governo. Io vorrei un partito solido, che non faccia giochetti e che si comporti con coerenza. È troppo da chiedere alla sinistra?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Demò

    mi sembra che mattarella, a dispetto della tendenza ad incensare il capo dello stato che non sbaglia mai, abbia fatto un errore dopo l'altro. Ora si impunta su Savona e c'è il rischio che Salvini approfitti per cercare la maggioranza nelle urne

    a questo punto era meglio se dava l'incarico a Salvini senza maggioranza, almeno lo sputtanava un po'

    1 hour ago, Pix said:

    È troppo da chiedere alla sinistra?

    io alla sinistra chiederei la patrimoniale e l'abbassamento delle soglie di punibilità per i reati fiscali, non un segretario che non si defila dopo due sonorissime sconfitte e che pur avendo governato con l'effetto positivo del quantitative easing  è riuscito a diventare impopolare senza riformare il paese

    Per inciso riformare il paese vuol dire invertire la tendenza a scaricare il peso del debito pubblico sulle classi medie ed eliminare le rendite, il nero che alimenta la corruzione e mandare in galera gli evasori allungandogli la prescrizione.

    In altre parole bastonare la borghesia italiana, quel relitto storico incapace di investire e produrre ricchezza, che oggi tiene il paese immobile dopo essersi arricchita con un sistema fiscale fondato sull'evasione , avendo dato il suo appoggio incondizionato a Berlusconi, il quale con i suoi governi degli anni 2000 ha impennato il debito pubblico che oggi ci soffoca.

    Se però si vuol far diventare il pd il partito della borghesia, che è la responsabile di tutti i mali del paese e si è sempre opposta ad ogni cambiamento, che cambiamento può promettere?

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Hinzelmann

    Che il Pd sia un partito di sinistra è oramai discutibile...pure per Il Sole24 Ore

    La debacle che ha atteso al varco il Pd assomiglia a quella di un'altra lista, circondata da attese superiori alle possibilità reali: +Europa di Emma Bonino, proiettata su ambizioni del 5% e finita poi sotto alla fatidica soglia del 3%. Numeri simili a quelli del Partito liberale, non a caso la forza che ne ricorda di più il programma: «Erano una bolla mediatica, ma si tratta comunque di un piccolo partito - fa notare Piazza - Il problema è un po' più grave quando si parla del partito che riuniva le due anime principali del paese».

    http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2018-03-26/sinistra-anno-zero-perche-e-scomparsa-e-chi-l-ha-uccisa-173622.shtml?uuid=AE5xTBOE

    Ovviamente io comprendo benissimo vi siano resistenze specifiche di quei gay, che hanno sempre desiderato un partito liberale di sinistra, a riconoscere il fallimento politico della proposta e a dire che "litigano come sempre" ( cioè non è successo niente )

    Tuttavia - piaccia o non piaccia - è la verità

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Create an account or sign in to comment

    You need to be a member in order to leave a comment

    Create an account

    Sign up for a new account in our community. It's easy!

    Register a new account

    Sign in

    Already have an account? Sign in here.

    Sign In Now

    ×