Jump to content
Sign in to follow this  
NewMarc

Situazione dei diritti LGBT nel mondo.

247 posts in this topic Last Reply

Recommended Posts

Mario1944   
Mario1944
10 minutes ago, Uncanny said:

Qualche anno se ben ricordo la Corte si espresse non correlando la sodomia all'omosessualità, ammettendo quindi la criminalizzazione della prima. In pratica disse: "Ok, sei omosessuale e il tuo orientamento sessuale va rispettato, ma non fare sesso anale, che non è condizione necessaria della tua omosessualità". 

Questo però implicherebbe una distinzione tra sesso omosessuale e sesso anale, che infatti potrebbe essere anche eterosessuale:

quindi il concetto di sodomia non dovrebbe essere stato preso come variante del concetto di omosessualità.

Non so se ricordi bene, ma se sì, la Corte indiana fu alquanto stravagante, anche se non necessariamente omofoba....

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Uncanny   
Uncanny

Il termine sodomia lo uso io per indicare il sesso anale in generale, il codice penale indiano non si esprime in questi termini, parla di "rapporto carnale contro l'ordine naturale con qualsiasi uomo, donna o animale". 

377. Unnatural offences: Whoever voluntarily has carnal intercourse against the order of nature with any man, woman or animal shall be punished with imprisonment for life, or with imprisonment of either description for term which may extend to ten years, and shall also be liable to fine.

In teoria è criminalizzata qualsiasi forma di sesso anale, anche fra individui di sesso opposto, poi bisogna vedere come la legge venga effettivamente applicata. Da quel che ho capito de facto è applicata ben poco anche nei riguardi della sodomia omosessuale, ma contribuisce in maniera non indifferente a perpetuare lo stigma nei confronti degli omosessuali, a cui per primi è associata la pratica. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mario1944   
Mario1944
Posted (edited)

Sì, va bene, ma se l'interpretazione che hai proposta è corretta, ci sarebbe comunque una legittimazione dell'omoerotismo, sia pur con una residua illegittimità per gli atti sessuali anali, considerati contro natura, peraltro sia in ambito omoerotico sia in ambito eteroerotico:

non sarebbe cosa da poco, anche sul piano dell'uguaglianza delle due affettività.

Edited by Mario1944

Share this post


Link to post
Share on other sites
Uncanny   
Uncanny

In Australia i ricorsi presentati dalle associazioni lgbt sulla legittimità del sondaggio postale nazionale sul matrimonio egualitario sono stati rigettati all'unanimità dalla Corte Suprema. 

Il sondaggio postale quindi si terrà. Inizierà il 12 settembre e si concluderà il 7 novembre. I risultati saranno annunciati il 15 novembre.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Uncanny   
Uncanny

La Francia apre alla procreazione assistita per donne gay e single nel 2018

Marlène Schiappa, segretaria di Stato francese per l'Uguaglianza, ha dichiarato a una tv nazionale che entro il prossimo anno verrà revisionata la normativa in materia di bioetica

Il governo francese prospetta l’estensione della procreazione medicalmente assistita (Pma) a “tutte le donne” nel 2018, come parte della revisione della normativa in materia di bioetica. Lo ha annunciato Marlène Schiappa, segretaria di Stato per l’Uguaglianza, intervistata dalla tv francese Rmc-BfmTv.

La segretaria ha detto che “la promessa fatta in campagna elettorale dal presidente Emmanuel Macron verrà mantenuta”.

Dopo anni di riflessione, il Comitato nazionale per le questioni etiche (Ccne) si è pronunciato recentemente a favore della procreazione medicalmente assistita (Pma) anche per le donne gay e single. Il parere del Comitato nazionale sembra dunque aprire la strada a una legge che verrà approvata dal parlamento francese il prossimo anno.

La mossa svelata da Schiappa rappresenta un’estensione significativa dei diritti dei gay in Francia, dopo la legalizzazione del matrimonio omosessuale e la possibilità di adozione da parte delle coppie omosessuali nel 2013.

In Francia, secondo il rapporto annuale dell’Agenzia biomedica francese, nel 2014 più di 25mila bambini sono nati grazie alle tecniche della procreazione assistita. L’aumento del dato fa riferimento soprattutto ai problemi di fertilità che hanno diverse coppie francesi.

Per Procreazione medicalmente assistita (Pma) si intende l’insieme di tutti quei trattamenti nei quali i gameti, sia femminili (ovociti) che maschili (spermatozoi), sono trattati al fine di determinare il processo riproduttivo. I paesi nei quali le lesbiche (single o in coppia) possono accedere alla Pma sono Belgio, Danimarca, Finlandia, Regno Unito, Grecia, Paesi Bassi, Spagna e Svezia.

https://www.tpi.it/mondo/europa/francia/francia-procreazione-assistita-donne-gay-single/#r

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Arrhenius   
Arrhenius

https://www.e-steem.net/single-post/2017/09/09/Matrimonio-egualitario-in-Romania-addio-

Matrimonio egualitario in Romania addio ?

September 9, 2017- Il partito socialdemocratico vorrebbe introdurre un referendum per limitare la definizione di matrimonio alle sole unioni tra un uomo e una donna 

Mentre nel 2017 la Germania ha legalizzato il matrimonio egualitario insieme a Malta e Finlandia e mentre paesi come Taiwan si avvicinano all'approvazione di una legge in merito, in Romania il partito socialdemocratico attualmente al potere vorrebbe proporre un referendum per limitare la definizione di matrimonio alle sole unioni tra un uomo e una donna. L' omosessualità in Romania non è reato ed è stata decriminalizzata solamente 16 anni fa ma sono pochissimi i passi in avanti che sono stati fatti in tutti questi anni. Questo referendum potrebbe essere decisamente un passo indietro. Siamo sul punto di arrivare ad un ban del matrimonio per le persone dello stesso sesso in Romania ? La richiesta è stata posta dopo che il Comitato per la Famiglia ha raccolto quasi 3 milioni di firme a favore di una definizione strettamente tradizionale del matrimonio sulla Carta Costituzionale. Attualmente infatti si parla solamente di "coniugi ". La chiesa ortodossa ha ancora grande influenza sulla popolazione e il loro modo di vedere le persone LGBT.  L'iter per un cambiamento della Costituzione è molto lungo : la costituzione può essere modificata su proposta del Presidente, del governo o di un quarto di tutti i deputati o di almeno 500.000 cittadini. Il Parlamento deve approvare qualsiasi cambiamento che sarà poi votato in un referendum per abrogare o confermare la decisione. Nel 2014 la Slovacchia, con un accordo storico tra la destra e la sinistra del paese, ha inserito nella Costituzione la definizione di matrimonio come “ legame unico tra un uomo e una donna ”. I voti a favore furono 102, 18 contrari e 3 astenuti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fabius81   
Fabius81
On 13/9/2017 at 2:47 AM, Arrhenius said:

https://www.e-steem.net/single-post/2017/09/09/Matrimonio-egualitario-in-Romania-addio-

 in Romania il partito socialdemocratico attualmente al potere vorrebbe proporre un referendum per limitare la definizione di matrimonio alle sole unioni tra un uomo e una donna. L' omosessualità in Romania non è reato ed è stata decriminalizzata solamente 16 anni fa ma sono pochissimi i passi in avanti che sono stati fatti in tutti questi anni. Questo referendum potrebbe essere decisamente un passo indietro. Siamo sul punto di arrivare ad un ban del matrimonio per le persone dello stesso sesso in Romania ? La richiesta è stata posta dopo che il Comitato per la Famiglia ha raccolto quasi 3 milioni di firme a favore di una definizione strettamente tradizionale del matrimonio sulla Carta Costituzionale. Attualmente infatti si parla solamente di "coniugi ". La chiesa ortodossa ha ancora grande influenza sulla popolazione e il loro modo di vedere le persone LGBT.  L'iter per un cambiamento della Costituzione è molto lungo : la costituzione può essere modificata su proposta del Presidente, del governo o di un quarto di tutti i deputati o di almeno 500.000 cittadini. Il Parlamento deve approvare qualsiasi cambiamento che sarà poi votato in un referendum per abrogare o confermare la decisione. Nel 2014 la Slovacchia, con un accordo storico tra la destra e la sinistra del paese, ha inserito nella Costituzione la definizione di matrimonio come “ legame unico tra un uomo e una donna ”. I voti a favore furono 102, 18 contrari e 3 astenuti.

Già noi con leghisti e amenità varie in Europa forse non dovremmo nemmeno esserci, questi paesi dell'est proprio andavano tenuti fuori a calci in quel posto visto che la loro mentalità è rimasta ferma agli anni '50.

Tre milioni di firme in un Paese di 22 milioni di persone, cioè più di uno su sette se escludiamo bambini e minorenni, ha firmato contro l'estensione dei diritti LGBT. E al governo c'è pure un partito socialdemocratico! In Slovacchia la quasi totalità del parlamento firma per limitare il matrimonio a solo uomo e donna, altri paesi come Polonia, Ungheria, Bulgaria, ecc... lo hanno già fatto da tempo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×