Jump to content
Silverselfer

Musica degli anni 2000 - Dopo la prima decade del millennio.

Recommended Posts

Rotwang

Questo è l'unico topic che fatico a caricare per la quantità di video e temi sulla musica degli ultimi vent'anni.

 

You Can Dance è una canzone del 2010 del britannico Bryan Ferry del genere sophisti-pop, il remix del francese Fred Falke è dello stesso anno e imposta la canzone su ritmi più elettro-pop e french house.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Silverselfer
  • Topic Author
  • .... ma quanti anni avrà Brian Ferry? Ero pischelletto e lui era già bello tosto ... bah, comunque è come il buon vino ... 

    ---> Dunque ---> finalmente abbiamo voltato pagina, nel senso che la 8 era effettivamente sovraccaricata di link ... siamo a settembre e l'estate è finita ... dovrei archiviare il sud america, ma chi l'ha detto che quella sia solo musica da spiaggia? E poi io ho ancora del materiale ... 

    tumblr_pcwsl6ogKH1tfkc58o1_500.jpg

    Lui si chiama Nego de Borel e come indica il tatuaggio sull'inguine è della classe 1992 ... un 26enne molto originale che ha saputo scalare anche la classifica statunitense ... 

    Purtroppo non si sa molto di lui, tranne che viene da Rio de Janeiro anche se il suo stile musicale nasce a San Paulo nel 2008 >>funk ostentacao<< tutto incentrato sull'ostentazione del lusso e delle belle donne. Io ora non so se è una coincidenza quella delle date, perché anche il genere funk erotico di Livinho nasce in quegli anni e nella stessa città ... certo che i due generi devono per forza di cose avere qualcosa in comune ... 

    In ogni modo, questo genere musicale verrà reinterpretato in chiave malavitosa a Rio de Janeiro, ma che non ha nulla a che vedere con il gangstarr americano ... nel senso che prende piede nelle favelas, dove la legge ha le sembianze di una polizia paramilitare che ricorre ai mezzi blindati e gli elicotteri da guerra. Nego de Borel fa parte di quella schiera di artisti che raccontano proprio la dura vita delle favelas ... in cui, nonostante tutto, c'è una straordinaria e variopinta umanità ...

    Questo è il primo singolo e il video è targato Kondizilla ... un brand che tende ad appiattire tutto su degli stereotipi commerciali. Si apprezza meglio la sua musica quando è sul palco e ferma la musica per dire quello che accade nell'indifferenza generale a quei brasiliani  meno fortunati di lui, che non hanno un palco su cui salire e scampare così alle pallottole della polizia ...

    Lui si spinge spesso sul confine della follia e anche nella sua musica si sente l'ossessiva trance ritmica delle santerie, qualcosa di molto simile al voodoo e in fatti Nego rivolta spesso gli occhi, come fanno appunto durante le dance nel momento che si cade in trance mistica. Nel prossimo video, Nego mostrerà per la prima volta il suo lato oscuro tingendosi i capelli di due colori diversi ...

    A differenza degli altri, questo è un video autoprodotto ... lui si ferma con la sua moto in mezzo al traffico e osserva la vita scorrergli attorno, ma noi la possiamo vedere solo riflessa sulla sua faccia ... e nel movimento pelvico mentre ha un amplesso con la lussuosa moto ---> catalizzatore della sensualità moderna  ...

    La sua vena creativa però deve lasciare il passo a quella commerciale e solo di rado gli viene concesso di lasciare il main stream per qualcosa di più originale ... 

    Qui ironizza con una serenata proprio su quell'amore che dovrebbe regalare la gioia e affrancare dalla vita peccaminosa dello scapolo debosciato ... lo stesso romanticismo che si vende a pacchi, procurando lusso e lussuria ai suoi appassionati cantori ... 

    Quando gli viene concesso di fare a modo suo ... produce sempre qualcosa di originale ...

    Iniziano a moltiplicarsi le maschere e gli stessi personaggi che appaiono nei video sono proiezioni mentali di una sorta di flusso di pensiero ... 

    Questo pezzo è roba fatta per essere venduta negli States ... ma anche qua, lo vediamo guardare il mondo dagli occhi di un cane e forse c'è anche una velata critica al noto razzismo a stelle e strisce ... 

    Ma il suo trasformismo non conosce  limiti e  in questo video osa moltissimo ... specie quando bacia il maschione fisicato ... 

    Tutto questo che ho messo in fila è in netta contraddizione con la sua produzione >>normale<< che invece segue canonicamente gli stereotipi del maschio latino, seppure condito da quella sua tipica ironica ... che qui usa per sbertucciare il romanticismo di Maluma ...

    I due sono molto amici e il successo di Nego negli States è dovuto anche a questo ... tant'è che Maluma lo ha voluto anche nel suo ultimo video eccetera ...

    Ok ... mi rimangono ancora due o tre personaggi e poi arriverà l'autunno anche qui ...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Silverselfer
  • Topic Author
  • Proseguo il mio viaggio nel pantheon delle pop star sud americane con una vera e propria icona pop ---> Pabllo Vittar

    tumblr_p310z4NZJA1wtke0lo1_400.gif

    Anche Pabllo è brasiliano ed ha 23 anni  ---> Lei viene dallo stato del Maranhao ... vi metto la piantina che si fa prima ...

    800px-Maranhao_in_Brazil.svg.png

    Il nord del Brasile è separato dal sud dalla foresta amazzonica o di quello che ne rimane, quindi storicamente ed etnicamente hanno tradizioni sensibilmente diverse. Anche dal punto di vista di densità di popolazione o sviluppo economico, stiamo praticamente su un altro pianeta. 

    La storia di Pabllo non è certo stata semplice ancor prima di nascere. Suo padre abbandonò la madre incinta di due gemelli ---> Pabllo e sua sorella ---> aveva già un'altra figlia e per riuscire a campare dovette trasferirsi più volte. Metteteci che Pabllo non era esattamente quello che la madre si aspettava che diventasse ---> l'uomo di casa ---> Invece, quando era ancora un ragazzino, rimase anche vittima di un grave episodio di omofobia e dei presunti >>amici<< le gettarono in faccia una minestra bollente. 

    tumblr_oxu6npYpHL1wtke0lo1_1280.jpg

    Pabllo continua a girovagare con sua madre contribuendo al bilancio famigliare fin dalla prima adolescenza. Il suo sogno era quello di cantare le sue canzoni ma capirete che non aveva alcuna speranza di riuscirci. A quindici anni fa ufficialmente il suo coming out e immagino che iniziò anche a darci dentro con il sesso. 

    tumblr_ouy1klECWc1wtke0lo1_640.jpg

    A sedici anni tenta più volte di partecipare ad un programma per giovani talenti della televisione regionale ... riuscirà ad entrare nel cast non per la sua voce, ma per la particolarità di ermafrodito. La sua partecipazione al programma fu aspramente contestata dall'unione dei genitori per la famiglia ... probabilmente spaventati che i loro pargoli potessero infrocirsi ... bah, in ogni modo il conduttore la difese a spada tratta e riuscì a tenerla nel cast per due anni, poi certo non è che ci potesse invecchiare lì dentro ...

    tumblr_oupg3p7I5o1wtke0lo1_400.gif

    Lei si lancia in una carriera di drag queen e continua anche a frequentare gli studi televisivi ... tuttavia non ha mai dimenticato la sua passione per la musica e inizia tutta una serie di collaborazioni artistiche ... come con Anitta che prima o poi vi devo presentare ...

    Ora queste collaborazioni non saprei proprio mettervele in ordine cronologico ... però si può intuire il percorso che dal mondo delle drug queen la fa arrivare fino ad Anitta, nel prossimo contributo collabora con delle draghe molto famose in Brasile ...

    Pabllo però non si accontenta dei lustrini e pagliette e sente l'urgenza di suonare la sua musica e nel 2015 inizia a muovere i suoi primi passi da solista ...

    Pabllo duetta spesso anche con dei colleghi maschi ... 

    Beh, c'è anche da dire che nel frattempo la sua carriera di presentatrice non ha conosciuto sosta e di begli uomini è lastricata la sua strada del successo ...

    Per farla breve ... nel 2017 incide il suo primo album in studio ---> Vai Passar mal ---> Che registra a Los Angeles e di cui abbiamo già ascoltato Corpo Sensual ... ma questo però è Trap DOC e anticipa l'uscita del CD ...

    Avete notato che le facce di cui si circonda sono sempre le stesse? Lei si muove con una corte  dei miracoli raccolta lungo il percorso di tutta la sua vita ---> Ma sarà il secondo singolo a fare il botto ---> Todo dia ---> Da cui ne verrà subito una rogna legale ... ma si sa che quando si fanno i soldi ... 

    Il video totalizza in brevissimo tempo oltre 50milioni di visualizzazioni ---> Pabllo non ha un sound particolarmente brasiliano e questo le permette di valicare facilmente i confini nazionali. Questo brano scalerà la classifica di Spotfy Global List fino al terzo posto ... non male per una debuttante!

    tumblr_ots2v7X6D71wtke0lo1_500.gif

    Il terzo singolo inizierà a macinare i primi record facendola diventare la Drug Queen più cliccata di sempre ...

    Aumentano in maniera esponenziale le sue esibizioni live e non diminuisce certo il suo impegno sul fronte dei diritti lgbtqi ...

    A Febbraio di quest'anno ha pubblicato la collaborazione con il Bro di Skrillex ---> Diplo ---> Che pensa bene di riportarla tra la  gente della sua terra natia ...

    Ad Aprile ... dopo un pacco di singoli tutti di successo ... il suo primo album si chiude con questa ballata struggente, un tour andato sold out e una versione remix dell'intero album ...

    Come tutte le pop star, dopo aver incassato un pacco di soldi ---> va a suonare in metropolitana ...

    La sua storia è a lieto fine, ma come lei stessa ricorda --> Quando uno di noi arriva al successo, non deve mai dimenticare che altri 100 non ci sono riusciti e allora bisogna voltarsi indietro e tendergli una mano perché noi siamo la nostra famiglia. 

    Ok, per chi volesse approfondire la conoscenza di Pabllo Vittar, vi lascio questo video del suo concerto tenuto in occasione del Cocacola Fan Feat. ... 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Silverselfer
  • Topic Author
  • In Brasile hanno eletto Bolsonaro e questo mi toglie ogni entusiasmo di continuare a parlare di Sud America. 

    Sono un paio di giorni ormai che mi trascino dietro un jet lag che m'incasina i ritmi circadiani, come se non li avessi già confusi di mio! Sono comunque felice di tornare a casa e ritrovare il mio PC domestico super confortevole con tutti i link di cui non ricordo più la password ---> Chi è che ha scritto ---> Mi accorgo di essere arrivato a casa perché la connessione WIFI mi riconosce senza bisogno di password (?)

    Siccome non so di chi parlare, prendo a random qualcosa dal mio YouTube --> Trovato! ---> Imagine Dragons

    tumblr_pcn0gt6Zro1wh3n02o1_400.giftumblr_pcn0gt6Zro1wh3n02o2_400.giftumblr_pcn0gt6Zro1wh3n02o4_400.giftumblr_pcn0gt6Zro1wh3n02o3_400.gif

    Lui è Daniel Culter Rynolds, classe 1987 ---> 31enne ---> è nato a Las Vegas ed è il settimo di ben nove figli, di cui solo una ragazza.  Proviene da una famiglia di buoni americani e quindi molto religiosi, appartenenti alla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, comunemente chiamati >>Mormoni<< per il testo sacro di Mormon che adottano ---> Mormon era un profeta dei Nefiti, una popolazione che sarebbe vissuta nel centro america, discendenti del profeta Nefi, figlio di Lehi che aveva lasciato Gerusalemme nel 590 a.c.  Mormon era un coraggioso capo militare che narrò le vicende del suo popolo su tavole d'oro ---> Di tutto ciò non si è mai riusciti a trovare mezza conferma storica.

    Il padre fondatore e nonché autoproclamatosi profeta dei mormoni fu Joseph Smith Jr. proveniente da una famiglia di massoni. Era poligamo e disse di aver ricevuto questa rivelazione del libro di Mormon dissepolto dopo secoli e riportante la storia di questo fantomatico popolo di origine ebraica eccetera ...  I mormoni sono i pionieri di quelle stesse terre che avrebbero popolato i Nefiti e St, Luis ne è il centro, ma ci sono diverse chiese mormone come quella che colonizzò lo Stato dello Utah ed è quella cui appartiene Daniel, conosciuta anche con il simbolo Y.

    Tra i precetti di questa fede c'è la castità e si proibisce l'uso di ogni sostanza stupefacente, compreso il tabacco, il caffè e il Te. Ogni fedele è inoltre tenuto a donare al Tempio un decimo di tutti i suoi guadagni. I mormoni non sono mai contro le leggi dello Stato e quindi sono antiabortisti  nella misura che ogni decisione in merito non appartiene alla sola donna, ma alle autorità ecclesiali. Le famiglie mormone sono in genere molto numerose e questo lascia ben capire che l'aborto è proibito, ma anche le posizioni apparentemente concilianti sull'uso dei contraccettivi, nella pratica sono proibiti. La poligamia è ammessa in richiamo ai profeti dell'antico testamento che lo erano tutti. La famiglia è rigidamente patriarcale sempre per lo stesso motivo. 

    La questione lgbt riflette esattamente l'atteggiamento che i mormoni hanno verso aborto, contraccettivi e sessualità in genere. Pubblicamente tengono una linea conciliante con le leggi dello Stato, ma nella realtà usano la formula che fu anche di Papa Ratzinger, cioè che in principio di castità l'omosessuale è accettato nel tempio, ma se due omosessuali copulano compiono un atto contro natura e quindi contro Dio.  

    Lo Utah che è stato fondato dai mormoni e quindi è permeato da questa fede e gli americani non sono come i cattolici non praticanti; beh, la prima causa di morte è il suicidio che aumenta man mano che si abbassa l'età, diventando una piaga tra gli adolescenti. Qualcuno mette in relazione l'atteggiamento radicalmente puritano con la lacerante condizione del peccatore che incede nella fornicazione, figuriamoci poi la sodomia! 

    Quali sono le posizioni di Daniel in merito di tutto ciò?

    Daniel è un mormone esemplare. A 19 anni è partito volontario come missionario nel Nebraska e il suo primo pezzo lo scrisse proprio per celebrare con un caldo saluto la sua vita da figlio che parte per farsi strumento di Dio che lo renderà uomo degno di essere padre dei suoi figli ---> I Bet My Life

    E' importante capire che la fede per i mormoni deve essere rivelata, cioè ognuno deve ricevere la chiamata da Dio e quindi è necessario andarsela a cercare. Noi che siamo peccatori invece diciamo che la confessione mormone è di rito iniziatico, qualcosa che richiama molte similitudini con la massoneria.

    In ogni modo ---> Daniel riceve la sua chiamata direttamente da Dio e diventa un vero Mormone a tutti gli effetti, frequenta un college per soli mormoni e poi paga la sua cospicua decima al Tempio, da cui presumo riceve il permesso di dichiarare che essere gay è bellissimo e che conosce tanti ragazzi mormoni omosessuali che soffrono perché si sentono colpevoli di compiere un gesto contro Dio ---> Cioè si comporta esattamente come fanno i Mormoni che non si mettono mai in conflitto con il mondo esterno alla loro comunità ... ti danno ragione su tutto, anche sulle critiche che gli muovi contro, ma poi continuano a fare a modo loro.

    Gli Imagine Dragons nascono tra i banchi di scuola come succede quasi sempre, ma come detto la loro scuola è mormone ed ha un codice d'onore che impone ubbidienza nel decoro con divisa e toletta che ricorda quella di una caserma e soprattutto si esige la castità. La musica viene tollerata e Daniel chiederà di poterla praticare. Anche quando lascia la scuola nello Utah per tornare a Las Vegas, dirà che faceva musica non per lavoro, come se fosse ritenuto comunque sconveniente suonare nei locali notturni.

    Io ci credo poco che fu solo per chiamata divina che riuscirono a imbroccare due o tre passaggi giusti per ottenere un contratto discografico nel 2010. Alla Interscope Rec gli mettono accanto un produttore di prima scelta --> Alex da Kid --> britannico che annovera tra le sue firme Eminem, Niki Minaj e Dr Dre. 

    Questo è il loro singolo di debutto che anticiperà l'uscita dell'album che dovrebbe essere del 2012. Come si vede anche dal video, la tematica è ancora permeata di religione con questa sorta di rivelazione divina che sta nell'amore ---> Per i mormoni i legami famigliari durano per sempre, anche dopo la morte e non come per noi ---> finché morte non vi separi ---> quindi l'amore diventa la volontà di Dio che si rivela. L'aggiunta di effetti speciali e tinte dark condisce tutto in salsa epica ... 

    L'album Night Vision dominerà le classifiche per quasi tre anni e questo soprattutto grazie al traino del singolo Radioactive

    Video sicuramente bello e bravo a disinnescare un testo molto greve e apocalittico, Tuttavia, il successo arriva anche per una peculiarità che hanno gli Imagine Dragon di realizzare quei dieci secondi che diventano un loop formidabile che emoziona ogni volta lo acchiappi durante la giornata. C'è da dire che è anche il motivo per cui questi pezzi sono perfetti per gli spot pubblicitari e in fatti vanno via come il pane. In particolare, Radioactive trova casa in colonne sonore di film e videogiochi e in ogni altro tipo di prodotto che ha bisogno di un grip sonoro ---> 87 settimane di permanenza in classifica!

    Il terzo estratto dell'album è Demons

    Per carità, è encomiabile tutta la solidarietà per chi è affetto da una malattia terminale, ma quanti hanno ascoltato questo pezzo per intero? Chi ha ascoltato le parole del testo? 

    Quando il sipario cala ---> Giunge l'ultima chiamata ---> quando le luci si affievoliscono ---> tutti i peccatori strisciano ---> così hanno scavato la tua tomba ---> Ci manca solo che aggiungesse >>ricordati che devi morire<< anche i Demoni che sarebbero le malattie appaiono come una punizione che ti libera dal peccato ---> Questo è il mio regno, vieni ---> non è un refrain ma uno slogan che si decontestualizza dal testo perché come tutti i loro pezzi, si ascolteranno in un loop di pochi secondi ed è questo che ascoltiamo dalle radio, dagli spot pubblicitari o quant'altro --> Questo è il mio regno, vieni ---> roba da Radio Maria! 

    Meno fortunati gli altri due singoli

    A me questo pezzo piace da matti e mi fa pensare che la scelta di quei due singoli bomba non sia stata casuale, cioè hanno preferito dei testi apocalittici e mortiferi. Poi si nota che qui manca quel loop micidiale che ha fatto la loro fortuna commerciale e siccome ricompare sempre nella stessa modalità, mi domando se non sia il frutto della produzione e non della mano autoriale di Daniel 

    Questo è un brano smaccatamente hipster con una post produzione molto paracula che conferma i miei sospetti. Personalmente trovo fastidioso quando ascolto un brano e mi si para davanti agli occhi un prodotto commerciale, ma sono i tempi che cambiano e gli Imagine Dragon vendono con successo dei jingle pubblicitari?

    No ... ma senza di quelli sarebbero rimasti una realtà confinata in quell'America profonda che è sconosciuta a livello internazionale. Che poi i Mormoni sono molto attivi nella pop music, ci sono un sacco di boy band eccetera ... diciamocelo, i ragazzi mormoni hanno un fascino tutto loro ---> appetitosi verginelli ?

    Ascoltiamoci  la peccaminosa ---> AMsterdam

    Bel pezzo ma che risale a quelli che provengono dai due EP degli esordi. E' invece interessante andare a cercare l'origine della loro matrice jingle da un pezzo che ebbe modo di farsi notare prima ancora che loro fossero stati notati ---> promo di american Idol

    Sicuramente hanno questa propensione, ma non c'è ancora la manina magica che farà la loro fortuna. 

    Ok, vi rimando al prossimo sermone degli Imagine Dragon ... io vado a darmi una botta in testa per stordirmi e provare a chiudere gli occhi ... bye!

    Edited by Silverselfer

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Silverselfer
  • Topic Author
  • Per la cronaca --> sono riuscito a dormire per ben 4 ore di fila, meno male perché domani ho una giornata dura con decisioni da prendere ... ed è una cosa che mi fa salire l'ansia ---> Meglio distrarsi pensando a qualcos'altro ...

    tumblr_pdw4ydTw1c1wh3n02o2_500.giftumblr_pdw4ydTw1c1wh3n02o1_500.giftumblr_pdw4ydTw1c1wh3n02o4_500.giftumblr_pdw4ydTw1c1wh3n02o3_500.giftumblr_pdw4ydTw1c1wh3n02o6_500.giftumblr_pdw4ydTw1c1wh3n02o5_500.giftumblr_pdw4ydTw1c1wh3n02o8_500.gif

    Noi vi amiamo ---> Noi vi accettiamo ---> State con noi ---> Ok che in inglese bisogna doverosamente sempre esprimere il soggetto, ma qui appare fin troppo ridondante questo noi e voi, senza contare che spetta sempre a quel noi accettare voi e sono i noi che valutano l'amore di voi. Lui neanche se ne accorge di come divide nettamente il giusto di noi che tollera quel  voi  >>extraterrestri<< con sperticati apprezzamenti. Bah, Sincerità vera o opportunismo che sia, fa piacere che negli Stati Uniti un personaggio pubblico deve fare di queste dichiarazioni se non vuole perdere il consenso sociale. 

    Prima di andare avanti, voglio fare un passo indietro e raccontarvi come Daniel ha incontrato la donna con cui condividerà l'eternità. 

    tumblr_nw0nflQBIw1urbm3fo1_500.gif

    Lei si chiama Aja Volkman ed è la frontwoman della band Nico Vega ... ci ascoltiamo qualcosa dei Nico Vega?

    Questo pezzo risale al 2013, cioè quando lei e Daniel sono già una coppia e si sente anche nella musica. La band  Nico Vega pubblica il suo primo album nel 2007 (potrei sbagliarmi) e nella scena Indie sono subito segnalati perché al loro album ci lavorano firme del calibro di Linda Perry e poi apriranno i concerti di band tipo Blondie, No Doubt e --> Imagine Dragons. 

    tumblr_ozq5sdsFnG1s0k93eo2_500.jpg

    Loro due si mettono insieme e nel 2010 decidono di lavorare come duo a un EP ---> Egyptian

    Ovviamente non se li caga nessuno con sta lagna da due cuori e una capanna e Daniel troverà la sua strada con il brand Imagine Dragons mentre lei gli sforna tre figlie, due delle quali gemelle.

    tumblr_onntxuWZ391s0k93eo2_500.jpg

    Tutto questo accade durante il grandissimo successo di Radioactive eccetera ... facendo diventare la coppia un modello di vita e felicità in pieno stile famiglia americana di una volta. Figurine da mettere accanto a Taylor Swift e Ed Sheeran

    tumblr_ntavugoMnx1uwjc01o1_1280.jpg

    Nulla da eccepire, cioè, uno si sceglie gli amici che più gli somigliano, ovvio! La loro epopea famigliare viene ampiamente documentata sui social e come fai a non intenerirti con degli scatti così?

    tumblr_o5euisaxuE1s0k93eo1_500.jpg

    A guardarli si rischia un overdose di ossitocina ---> Notate la centralità del maschio cardine di una famiglia patriarcale ....

    tumblr_nyhaeeVdx81s0k93eo1_500.jpg

    Potrei andare avanti per ore, nelle foto famigliari lui sta sempre al centro ---> Tuttavia, il mormone ha divorziato proprio quest'anno con tanto di canzone d'addio al curaro ---> Bad Liar

    ---> fidati di me, cara - fidati di me, tesoro ---> E' stato un anno difficile ---> e le paure non pregano le vittime innocenti --> Io sono un uomo che commette errori nell'integrità, fede e lacrime di coccodrillo ---> Ci credevate sul serio che un mormone come lui potesse divorziare? 

    No, i due stanno lavorando insieme per superare questo momento difficile e ad aprile, al momento dell'uscita di questa anticipazione del nuovo album (che coincidenza!) i due hanno annunciato che ricominciavano a uscire insieme. Come andrà a finire non si sa ancora, certo è che sarebbe un duro colpo per l'immagine dei mormoni. 

    tumblr_o9pwwrCKVU1s0k93eo1_1280.jpg

    Per chi si fosse appassionato a questa storia, può seguirla passo dopo passo su Instagram, visto che i due postano a go go la qualunque. 

    Ok, basta così ---> Sì è notato che a me gli Imagine Dragons stanno sulle palle? 

    La prossima volta torno a parlare della loro musica che è meglio ...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Silverselfer
  • Topic Author
  • Esagero sempre come il mio solito ---> Non è poi vero che gli Imagine Dragons mi stanno antipatici ---> Dan è nato e cresciuto in quella cultura e non potrebbe essere diverso da come è. Del resto è un buon padre di famiglia timorato di Dio e in questo non ci vedo niente di male. I Mormoni poi non hanno nessuna vocazione evangelica e non pretendono d'imporre la loro visione del mondo agli altri ... 

    tumblr_phwsaocnsC1xlsugzo7_r1_540.gif

    Per rimettere in pari le insinuazioni scritte fin qua, voglio parlarvi anche del concerto di beneficenza LOVELOUD, tenutosi nel 2017 e organizzato da Dan nel piccolo centro di Orem, con cui ha raccolto un bel pacco di soldi da devolvere alle associazioni che contrastano il fenomeno endemico del suicidio nello stato dello Utah. Tra le organizzazioni che hanno ricevuto i sovvenzionamenti ci sono anche quelle LGBTQ. 

    Il concerto si è tenuto anche quest'anno ma nella capitale Salt Lake City e non solo, ma il concerto è stato proiettato anche durante il Sundance Festival  insieme al docufilm Beliver, incentrato sulla tematica dei suicidi nella comunità lbgtq dello Utah ... di cui non dirò niente, fatto salvo il fastidio personale nel vedere ragazzini e ragazzine ammettere quello che sono pubblicamente, manco stessero in un gruppo d'ascolto per il recupero da qualche dipendenza. 

    CMQ ---> la questione dell'accettazione lgbtq nella società mormone diventa centrale e ricordo che Salt Lake City è come Roma per i cattolici quindi la chiesa mormone ha risposto alla manifestazione rock riconoscendo il problema, ma inserendolo nel contesto di tutte le altre ragioni che spingono molti giovani >>erroneamente<< a togliersi la vita.

    Bel pezzo e tutto, ma dal mio punto di vista rimane inammissibile l'idea che il dolore è indispensabile per credere, cioè in questo contesto ---> il e la giovane omosessuale dovrebbe essere grato di quel dolore perché in tal modo diventa un credente più forte. Sicuramente sono io quello stupido, però non ce la faccio a dire grazie a chi mi prende a calci in culo ---> Questo è il mio punto di vista che non conta un cazzo,  quindi proseguiamo con la musica.

    tumblr_pfde2aRRxt1s0k93eo3_1280.png

    L'album Smok and Mirrors arriva nel 2015 dopo che Dan & Co. hanno vissuto un momento di successo globale e da cui dicono di aver tratto ispirazione per ben 50 demo. Sarà vero? Perché non dovremmo crederci? Beh, perché intanto pubblicano I Bet my Life che non mi sembra una novità. C'è poi da dire che non smettono mai di suonare dal vivo, anche se non in un tour. Insomma, gli annunci dell'arrivo dell'album si succedono, insieme alle smentite ... segno di chi non riesce a scendere dall'ottovolante del successo. 

    Tra le tante dichiarazioni che anticiparono l'album c'erano quelle che abiuravano le sonorità hip hop, annunciando un sound rock drive. Sta roba a me pare più psicadelia alla beatles che vuole strizzare l'occhio al gusto europeo, ovviamente dal punto di vista americano. Lasciamo stare il gusto estetico del video da old america perché ci troviamo in piena ondata modaiola hipster.

    A casa mia questo pop rock si chiama filastrocca o lagna che ripetendosi ossessivamente spera di ficcarsi nella testa della gente. In realtà gli Imagine Dragons sembrano aver perso la capacità di creare quei 10 secondi in grado di rendere i loro pezzi subito riconoscibili. Per la edizione deluxe si cerca di correre ai ripari con un singolo più in linea con il loro brand classico/epico 

    Questo genere di musica suona meglio nei live e tutto sommato non è neanche brutta, pecca soprattutto in originalità. La ricerca della hit di successo continua ancora in una terza edizione dell'album super deluxe con due nuovi singoli, uno dei quali per la colonna sonora di Trasnformers eccetera ... in finale questo album super pompato e servito in tutte le salse, conclude la sua esperienza in maniera piuttosto opaca. 

    Daniel nel 2016 ammette che si sente provato da sei ininterrotti anni di lavoro e deve fermarsi per ritrovare l'ispirazione. Di fatto, però, non può farlo e quindi uscirà il film concerto tratto dall'ultimo tour che ovviamente deve essere promosso in tutto il pianeta terra. Non solo, ma deve anche onorare dei contratti e quindi produrre altri prezzi per il cinema, tra i quali c'è anche Suicide Squad.

    Ma forse il pezzo più bello che Dan realizza è per il film Passengers

    Tutto questo accade nell'anno di pausa che si era riservato per scrivere il nuovo album ---> avrà trovato nuova linfa per la sua ispirazione? 

    Sì, grazie proprio al progetto LOVELOUD che gli permette di uscire dal circolo vizioso dello showbitz  e dedicarsi a qualcosa che non serve solo a far soldi e basta. E' il momento di Beliver, in cui ritrova il talento di quei 10 secondi magici che gli permettono di scalare tutte le classifiche mondiali, seguito da un altro strike ----> Thunder

    Tutto è pronto per dare alle stampe Evolve.

    Praticamente Dan si rimangia tutto quanto detto sull'hip hop e le sonorità elettroniche e capisce che è quella contaminazione o post produzione a rendere speciale la musica degli Imagine Dragons.

    Sì, quella nel video è sua moglie, ma è la tematica che qui fa la differenza perché andare contro la pena di morte in america è un atto politico al limite della disubbidienza e tra i precetti del fedele mormone c'è scritto a chiare lettere che non deve tenere atteggiamenti eversivi nei confronti delle leggi dello Stato ---> Dan invece pare proprio che inizi a pensare con la sua testa!

    Rimane però il dato di fatto che non riesce a tirarsi via dalla macchina del successo che ha ricominciato a spremerlo come un limone e quindi arriva a ruota un nuovo pacchetto di singoli da spendere con l'album Origins uscito all'inizio di questo mese ...

    Zero è il secondo singolo dopo la pubblicazione ... 

    A quanto pare neanche un mormone come Dan può abiurare all'unico vero Dio Dollaro. 

    Quello che si nota è invece una decade che declina insieme alla loro originalità. Gli Imagine Dragons si formano tra il 2008 e il 2011, sono loro a dare l'imprinting musicale agli anni della grande crisi economica. Sono cupi e allo stesso tempo epici. Riportano i giovani verso gli antichi valori della fede con il bene che lotta contro il male.  Loro sono reazionari come degli hipster in un futuro steampunk ... come i giovani di questa decade che paiono essere parte di un futuro nato vecchio, in procinto di essere dimenticati insieme agli spot dei videogames e gli smartphone soppiantati di anno in anno.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Silverselfer
  • Topic Author
  • Ci siamo! ---> Sta finendo ...

    2018

    Siccome ho oramai acquisito una certa esperienza al riguardo, è l'ottavo anno di ogni decade il frangiflutti su cui s'infrange l'onda generazionale del presente che lascia il passo alla next generation. 

    Non per niente ricorrono i 50anni tondi dal 1968 che commemoriamo come l'apice di una rivoluzione, dimenticandoci che ne segnò anche l'inizio del declino, fino al 1978 ---> anno particolarmente cruento in cui la contestazione sociale affoga nel disincanto della lotta armata.

    Dal punto di vista del costume e quindi anche della musica ---> Vi passo questa top ten che, per quanto imperfetta, fa tutto sommato un bel riassunto per sommi capi della musica e del costume degli ultimi decenni (Mozart a parte, ma vabbé, lui non è mai fuori luogo).

    La domanda è ---> Cosa ci sta dicendo addio quest'anno? E cosa invece si avvia a determinare il costume dei primi anni venti del terzo millennio?

    Beh, iniziamo col dire che non è una questione di giovani contro vecchi, anche perché i sessantenni di oggi erano i ventenni che hanno fatto il 68. Forse è proprio questo uno dei cambiamenti che dovremmo annoverare, nel senso che bisogna dismettere la nonna di cappuccetto rosso e accettare quella in pantacollant con la tinta dei capelli vagamente fluo ---> Qualcuno lo dica a Rovazzi ...

    Gli adulti, magari anche meno eccezionali di Mrs Paddy, non vogliono saperne di lasciare il passo alle generazioni più giovani. I quali si appuntano al petto il diritto della loro giovinezza, senza capire che è proprio quello il momento che iniziano a diventare vecchi. 

    Ma prima di chiudere questo primo appuntamento con la fine della decade, voglio fare un paragone tra il 2018 e il 2008 ---> Sono passati dieci anni dalla grande crisi economica e i ventenni di oggi, sono i millennials che se la sono cibata tutta ---> secondo me è qui dove si devono cercare gli enzimi della Generation Next

    Questo testo di Sfera e Basta in versione rock, ci ripiomba nel nichilismo punk. Parlo soprattutto del testo, in cui si abbandona per la prima volta dai tempi di No Feeling dei Sex Pistols la speranza nei sentimenti. 

    Negli ultimi vent'anni abbiamo assistito ad un crescendo nella speranza dell'amore che corona sempre la fine di ogni sfiga con un vissero felici e contenti. Flotte di disgraziati poi miracolati dai patimenti sofferti che fioriscono in un tripudio di emozioni  nel talento coronato dalla vittoria, cioè un talent che ti regala i tuoi 15 minuti di gloria ma ... ora non basta più, l'inganno ha calato il sipario.

    I trapper non li capiamo perché ribaltano i canoni logici che sono oggi al potere, ma lo fanno passivamente da sconfitti. Accettano le regole al contrario di quanto facevano i punk che inneggiavano all'anarchia. Questo perché provengono da una tradizione hip hop che dagli anni ottanta insegna il cinismo del gangster che ottiene la rivalsa sociale attraverso la >>riccanza<< cioè usare i soldi per pisciare in testa al mondo che li ha emarginati. La maleducazione o la cafonaggine rappresenta la ribellione alle regole, ma non è propositiva ... del resto non lo era neanche il punk ---> nichilismo. 

    Ok, basta così ...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Silverselfer
  • Topic Author
  • Tanto per continuare il gioco delle differenze tra ieri e oggi ---> Un tempo lo scandalo della trasgressione  era questo  ...

    tumblr_oepepdHyAn1r1dzhio1_640.jpg

    I protagonisti di Gioventù Bruciata e un Tram Chiamato Desiderio (da cui furono censurati i riferimenti all'omosessualità) tentavano di rompere gli schemi sociali che imbrigliavano il maschio nel ruolo di servitore di patria e famiglia. James Dean era il prototipo del giovane nichilista ripiegato sui propri dolori esistenziali e Brando invece impersonava un tipo di virilità che cercava di ridefinire il rapporto con i sentimenti. Siamo negli anni cinquanta e la beat generation sta spianando la strada agli anni sessanta della contestazione.

    Oggi --->

    tumblr_inline_pjzqlvlR321slxop3_540.jpg

    L'ennesima gay porno star pentita che diventa il paladino dei sacri valori conservatori della patria e della famiglia.  Ce ne sono anche di quelli che hanno abbracciato la fede e sono diventati ferventi predicatori della castità, ma non è poi questo il punto da cogliere ---> Oggi è il Gay il prototipo di maschio che fornisce elementi di discussione sociale. Lo stesso capita anche nell'ambito femminile, basti guardare il fenomeno del meetoo in cui le donne etero occupano solo ruoli di secondo piano. 

    In tutto questo, i canoni del maschio etero sono promulgati dai maghi dei fornelli che trovano subito conforto negli Adinolfi di turno, i quali accusano la femminilizzazione del maschio. Idem le paladine della vera donna che antepone la maternità alla carriera ---> 

    fertili-kQyC-U240999306142FtF-499x285@Il

    E sono proprio questi stereotipi reazionari che in tutto il mondo stravincono le elezioni politiche, ma anche in luoghi dove uno non se lo sarebbe aspettato  ...

    Ok, abbandono subito la china sul sociologico e torno alla musica ---> Mi sono cibato tutto di un fiato X Factor e devo dire che non mi è dispiaciuto. Lo avevo lasciato con le vicende della Argento, e devo dire che la qualità dei concorrenti era molto alta e soprattutto ho notato che gli interpreti non tirano più. 

    Anche qui c'è una dose massiccia di nichilismo autodistruttivo e se uno pensa ai fiumi di paccottiglia neomelodica che i talent hanno sfornato in questi ultimi vent'anni, vedere stravincere con un disco d'oro giù in tasca un erede italico di Eminem , a me pare una bella novità.

    Beh, diciamo pure che Anastasio o altri come Ultimo, non hanno nulla da invidiare alla penna di Eminem, ma non avranno mai il suo flow ... in compenso in gara c'era la piccola Luna Melis che gli ha fatto benissimo il verso sia a lui che alla venere oscura ...

    In ogni modo, il talent come lo abbiamo conosciuto fino a ieri non esiste più. Ora si cerca il talento artistico e quello è assai più difficile da trovare. Ho guardato di sfuggita gli Amici della Sora Maria e c'era un ragazzo >>cantautore<< che strimpellava dei versi piuttosto imbarazzanti. Cioè, ma quante ne vuoi trovare di Martina Attili? 

    Ecco, lei è la prova che un meccanismo come il talent non può far bene ad una cantautrice perché è tutto focalizzato sul personaggio da spettacolarizzare, la cover è solo un pretesto e la prova è ancora la piccola Martina che canta Bowie e Bjork, ma si disintegra appena le cuciono addosso qualunque tipo di costume di scena e basta guardare e ascoltare pure, che cazzo le hanno combinato al suo bellissimo pezzo ---> Una merda! ---> Lei stessa lo ha accettato a mezza bocca, accennando un timido ---> Io l'avevo scritta solo per voce e piano. 

    Stasera ho provato ad ascoltare il Sanremo Giovani costruito sul modello del talent, anche se in questo caso gli intrallazzi non sono mai riusciti a rimanere velati e quest'anno, da quello che ho visto e sentito, meno che mai ---> Del resto li ha selezionati Claudio Baglioni! Speriamo solo che non finirà in tribunale come successe ai Mattia Bazar ---> Diciamo che San Remo non cambierà neanche per i prossimi dieci anni.

    Ho notato poi che l'inglese dei giovani italiani è migliorato moltissimo! Questo mi fa molto piacere perché mi ero rotto i coglioni dell'accento tonico degli oriundi italici con cui ci sbertucciano ovunque. Ho anche notato che la Melis  pronuncia l'inglese con l'accento  del Connecticut  imbastardito del Bronx--> 

    aima goina louva ya --> Untsil  you hatwe  me ... uno non direbbe neanche che si tratta di inglese, eppure si capisce, anche e soprattutto perché la ragazza conosce la lingua in cui canta. A me lei piace tantissimo e se fosse veramente nata nel Bronx e si fosse trattato di X Factor America, avremmo sicuramente trovato l'erede di Ariana Grande in versione hip hop ---> Nickelodeon la metterebbe sotto contratto subito. 

    Un'altra sorpresa di XF12  è stata Naomi e non tanto per il personaggio in sé, ma per il fatto che con lei si è scoperto che il canto lirico è un'ottima scuola di formazione per una rapper di razza

    Spero che qualcuno la porti su un palco statunitense, i suoi virtuosismi farebbero impazzire gli americani ... 

    Insomma, che i talent fossero in declino era noto già da tempo e penso che continuerà ancora per un po' prima che chiudano del tutto. Per ora rimangono una macchina d'ascolti formidabile e la formula reality regge la concorrenza della realtà virtuale dei social net. Forse sarà proprio dalle piattaforme sulla rete che arriverà il colpo di grazia a questo tipo di spettacolo. In fondo, tutti questi ragazzi e ragazze già esistevano in rete e quello che mancava loro era il mezzo di diffusione di massa e con il calcio che passa via cavo e la fibra che ci arriva in casa e poi il 5G alle porte ---> Chissà, magari succederà proprio così ... 

    OK ... dalla prossima la pianto con sta pippa del 2018 ... 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Silverselfer
  • Topic Author
  • Posted (edited)
    On 12/21/2018 at 2:31 AM, marco7 said:

    Verifichi le tue news o sono fake ?

    Sono doppiamente colpevole perché In realtà mi sembrava sospetta  fin dall'inizio in quanto ricalcava un po' la vicenda del pastore Josè Santiago del 2015, questo mi resterà di lezione!. In ogni modo, hai perfettamente ragione, ho postato questo link con troppa leggerezza e avrei dovuto smentirlo da un pezzo perché non è neanche recente. Grazie per averlo fatto per me e come sempre invito tutti a sbugiardarmi. 

    Edited by Silverselfer

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Silverselfer
  • Topic Author
  • Vorrei continuare con la lettura del passato tra musica, costume e anche un po' di storia, per farlo voglio aiutarmi con queste divertenti gifs che ho trovato.

    tumblr_nraf7xiqvK1segk5lo10_540.gif

    Ovviamente nel 1915 è l'anno della Prima Guerra mondiale, musicalmente parlando invece è l'anno in cui il Jazz sbarca a Chicago e inizia  la sua rivoluzione in note, mentre in Europa e in particolare in Germania si celebra Strauss e Wagner.  I primi del novecento sono un periodo di grande fermento culturale e pullula di avanguardie, prima fra tutte Il Futurismo. La psicoanalisi apre all'introspezione letteraria e il flusso di pensiero/coscienza rivoluziona i cardini della prosa con Virginia Woolf e soprattutto Joyce. La scienza in generale sta facendo passi da gigante grazie all'apporto dei progressi tecnologici, questo è l'anno in cui Einstein formula la teoria della relatività generale, ma già nel 1912 aveva spiegato la curvatura dello spazio tempo, non solo ma sono gli anni in cui la meccanica quantistica inizia a smontare le certezze della fisica tradizionale ---> Sicuramente sto dimenticando un sacco di altre cose importanti che accadono a ridosso del 1915.

    Il 1925 ---> Periodo di belle epoche e del proibizionismo negli Stati Uniti. Il jazz diventa Charleston e la moda investe anche l'Europa. E' un periodo di grande e ingiustificata euforia collettiva. Il fascismo diventa sempre più una dittatura e la >>propaganda<< diventa un vero e proprio strumento di dissuasione di massa. Grazie alla Radio le notizie e i discorsi pubblici vengono trasmessi e uditi da centinaia di migliaia di persone in diretta e questo spiana la strada ai leader populisti, cioè quanti usano espedienti di retorica e propaganda per veicolare un messaggio oramai sempre meno filtrato dalle élite culturali.  

    Dall'altra parte dell'Atlantico, il populismo era già diventato un problema fin dal lontano 1816, durante la campagna presidenziale con l'outsider democratico William J. Bryan. Lui non aveva un soldo e s'inventò una campagna elettorale in treno, allora rappresentava l'avanguardia tecnologica, con cui riuscì a raggiungere ben 600 piazze dall'est all'ovest, una cosa mai vista prima. Non solo, ma utilizzò il telegrafo per farsi pubblicità e con cui trasmise il suo discorso alla Convention Democratica, bypassando i giornali che gli erano ostili. Bryan perse le elezioni, ma il suo metodo fu adottato da tutti quelli che vennero dopo di lui. 

    La retorica si rivolge ad una piazza mediatica sempre più ampia grazie alla tecnologia, che dal canto suo diffonde verso il basso le tematiche più popolari ---> commercio delle notizie ---> Dall'inizio del 900 che le pubblicazioni giornalistiche in formato Tabloid prendono sempre più piede, cioè un foglio più piccolo del quotidiano che costa pochissimo, in cui le notizie non si danno per ordine d'importanza generale, ma nell'interesse della curiosità di chi le legge. Alfred Harmsworth usò i suoi numerosi tabloid a scopo politico >>macchina del fango<< e nel 1915 riuscì ad affossare persino un governo, costringendo il primo ministro britannico Herbert H. Asquith a dimettersi a causa di una liaison scandalosa. 

    tumblr_nraf7xiqvK1segk5lo2_540.gif 

    Questo anno qui se lo tocchi muori ---> Io non voglio parlare delle guerre mondiali, ma insomma, hanno sicuramente condizionato il mondo e la percezione dello stesso.  

    Diciamo che prima del 45 c'era stata la Grande Depressione americana del 29, che innescò un effetto domino mondiale e, in un certo senso, fu il primo episodio di globalizzazione economica, anche se in negativo. Nel 1932 Hitler vinse le elezioni in Germania, ma in tutti i paesi europei si era assistito ad una escalation di attriti sociali che indusse molti a mettere in dubbio la democrazia come modello politico. Del resto, anche il comunismo non poteva certo definirsi un movimento democratico ---> Ma andiamo oltre perché  non mi va di parlare di queste robe.

    tumblr_nraf7xiqvK1segk5lo6_540.gif

    La guerra fredda fa avviluppare l'Europa su se stessa in uno stato di conflitto a bassa intensità, questo la terrà fuori dallo scacchiere politico internazionale oramai saldamente in mano a Unione Sovietica e USA. 

    Se non lo avete ancora fatto, vi invito a leggere Fahrenheit 451 per capire quanto la società americana fosse avanti nell'intuire il depauperamento culturale in atto attraverso i media di massa e gli psicofarmaci. Siamo entrati nella fase successiva della propaganda, cioè quando diventa normale la manipolazione della realtà percepita, indotta da un bombardamento mediatico a scopo puramente commerciale ---> La felicità è un bene di consumo. 

    Beh, il 55 è anche l'anno in cui muore James Dean che è sto tizio in jeans, maglietta e all star ai piedi che rinnega i sacri doveri del maschio. Lui piange, si dispera e muore non per patria e famiglia, ma semplicemente per se stesso. Lo avevano fatto in tanti prima di lui e producendo materiale artistico di valore eccelso, al confronto i suoi film sono cacchette di mosca  se pensiamo ai suoi contemporanei della beat generation. Eppure, il suo messaggio per lo più improvvisato e forse neanche voluto, ottiene un effetto dirompente perché usa l'immagine. Siamo entrati nell'era della vetrinizzazione ---> la televisione diventa il focolare domestico, dove tutti guardano come fosse una finestra sul mondo, ma che in realtà è solo fiction ---> realtà virtuale ---> leggetevi  Fahrenheit 451.

    Da qui in poi, ve l'ho già raccontato quello che accade nella musica.

    tumblr_nraf7xiqvK1segk5lo5_540.gif

    Questo tipo qui è un >>groovie<< però dovrebbe portare i capelli lunghi, ma del resto i capelli lunghi dei ragazzi come simbolo di ribellione alle convenzioni sociali è un must fin dalla fine dell'ottocento. Se vi capita, leggetevi le prime pagine di L'Educazione Sentimentale di Flaubert, ci troverete un ritratto dei giovani bohèmien di metà ottocento che sono uguali ai figli dei fiori. 

    Qui dovrei parlare delle discoteche e dei DJ, ma siccome l'ho già ampiamente fatto, vado avanti.

    tumblr_nraf7xiqvK1segk5lo8_540.gif

    Gli anni settanta meriterebbero un link tutto per loro. Sono anni politicamente deleteri, eppure esprimono il culmine di quella rivoluzione culturale iniziata negli anni cinquanta. Se vogliamo, per la prima volta nella storia, i giovani sono più colti dei vecchi o comunque pronti ad interpretare un futuro che non è un posto per vecchi. Praticamente il contrario di quanto vediamo accadere oggi ed è proprio colpa loro, cioè di quei giovani che ora sono diventati vecchi e non hanno saputo crescere delle generazioni capaci di sostituirli. 

    In ogni modo ---> Il 75 è l'anno in cui inizia l'era del computer ... non se ne accorge ancora nessuno, ma i bambinetti come me Sì perché sono proprio i giocattoli o gli strumenti didattici i primi ad accogliere l'intelligenza del processore. Robina da far ridere, ovvio, ma come non sdilinquire ripensando a quei due trattini che si facevano rimbalzare una manciata di pixel analogici da una parte all'altra dello schermo? Ricordo ancora le battaglie di chi non ci voleva far portare la calcolatrice a scuola! Praticamente siamo i genitori che oggi facciamo la stessa cosa con gli smartphone, non è la stessa cosa, ma dovrebbe farci riflettere un po' ... 

    La musica --> Idem come sopra, di discomusic ne ho straparlato a iosa, del regga anche di più, dell'hip hop che ve lo sto a dire a fare ... vado avanti.

     tumblr_nraf7xiqvK1segk5lo7_540.gif

    No, io c'ero e di figaccioni così ben vestiti non me li ricordo. Gli anni ottanta sono il nulla che avanza ancora oggi. Non si sposava nessuno ed era proibito usare la parola fidanzamento, tuttavia non aveva nulla a che vedere con la rivoluzione delle comuni anni sessanta. Si trattava d'individualismo esasperato e narcisismo patologico di massa.  L'immagine o il >>look<< faceva curriculum e frequentare le feste giuste era il miglior ufficio di collocamento per una carriera assicurata. La cultura pop dilagava a discapito di quella intellettuale dei >>professoroni<< ma del resto anche quelli si calavano ben volentieri le mutande. Le biblioteche comunali chiudevano i battenti insieme ai cinema e gli schermi televisivi diventavano sempre più grandi, proliferando in tutte le stanze di casa, compresa la camera da letto. 

    Anni assolutamente superficiali dove la moda scriveva la filosofia di anno in anno senza cambiare una virgola ---> apparenza ---> per dire, essere gay era un must della moda e di gay se ne vedevano ovunque, anche se nessuno voleva trovarsene uno in casa ... in quegli stessi anni, a ben guardare nasce anche tutta una controcultura per molti versi apocalittica e nichilistica come quella dei dark che sembrano presagire lo sfascio che sta per sopraggiungere agli inizi degli anni novanta.

    tumblr_nraf7xiqvK1segk5lo3_540.gif

    Gli anni novanta li considero i miei anni e sto tizio non so da dove lo hanno fatto uscire. Sì, è la decade dei radical chic, cioè dei finti alternativi che si atteggiavano esattamente come quelli della decade prima, tuttavia c'è anche una riscoperta della cultura tradizionale .. o almeno il libro torna ad esser un accessorio chic. 

    Il telefonino cellulare può essere preso a simbolo degli anni novanta. Sicuramente è stato questo lo strumento tecnologico che ha cambiato lo stile di vita delle persone. Sì, anche il PC e il notebook, ma internet con i modem 56k è ancora lontana dal riuscire a connettere tutti, mentre i ponti radio dei cellulari ci riescono immediatamente. La prima cosa che spazzano via, sono il tempo libero perché ti rendono reperibile h24, feste comprese. Nel senso che prima esisteva un orario di lavoro, finito il quale entravi in una sfera privata d'irreperibilità. Da quel momento in poi, il capo ufficio ti può chiamare sempre e se non rispondi sono cazzi amari.  

    Della musica degli anni novanta c'è un intero thread disperso in questo  stesso link ...

    tumblr_nraf7xiqvK1segk5lo9_540.gif

    Facciamo il gioco delle differenze?

    Gli anni 2000 sono quelli dei reality declinati in talent e compagnia bella, cioè lo stato più avanzato di quel processo di fiction virtuale in cui siamo stati progressivamente immersi. 

    Forse è questo che si deve cogliere del progresso tecnologico ---> tende a farci restare sempre uguali. Un'altra cosa che si può cogliere è che oggi equivochiamo ciò che è moderno con quanto è progredito tecnologicamente, mentre la tecnologia è solo una scatola vuota e può essere riempita della peggio mondezza desueta ed arcaica o becera e squallida. Insomma, non è che se ci metti dentro un Salvini o un Trump, fa di questi qualcosa di moderno e avveniristico. 

    Quello che si avverte oggi è proprio un immenso spazio vuoto che le nuove tecnologie ci mettono a disposizione, ma che noi non sappiamo riempire di cose nuove e allora lo ingolfiamo di roba vecchia. Rielaboriamo tutto, senza riuscire a cogliere una scintilla di futuro. Forse abbiamo perso la capacità di sognare mondi nuovi e ci accontentiamo di vedere quelli rimasticati dagli algoritmi, il cui unico scopo è farci avere un'esperienza perfettamente compatibile con i nostri gusti ... già ma perfetto deriva da perficium ---> finire e quando una roba è finita non ha più futuro, è nata morta e soprattutto priva di desiderio. Che sia questo a rendere gli anni super tecnologici i più conservatori degli ultimi decenni? 

    Bah, me ne vado a dormire perché domani salgo di nuovo su ronzinante e mi vado a prendere a capocciate con i mulini a vento ... ecco, si parla tanto di cambiamento e paura del futuro, ma non sarebbe meglio morire eroicamente piuttosto di continuare ad appassire in una stentata sopravvivenza? Oddio, non sarà questa mia stessa sensazione a mettere a ferro fuoco la Francia di questi giorni? Basta me ne vado a dormire ... la prox volta solo musica.

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Silverselfer
  • Topic Author
  • Solo musica ---> Vorrei scrivere di musica allegra e divertente ma, diciamocelo, quest'ultima che ho scritto è la sola cosa che potrebbe far ridere qualcuno ...... Sono di umore decisamente >>impegnato<< e anche >>costipato<< e se continuo con altre tre parole in questo senso, mi ci mando da solo a cagare.

    No, dopo essermi cibato tutto di un fiato San Remo in versione random, ho sentito il bisogno di ristorarmi con qualcosa di eccelso e quindi ho ascoltato l'ultimo album di Bjork ---> Utopia ---> Me lo ero lasciato da parte dopo il concerto di luglio scorso a Roma, proprio per i casi di estrema necessità ---> 

     tumblr_ozfrxoXOWR1rtm6dso1_500.gif

    Ricordo che lei l'ho già raccontata per filo e per segno, però merita un riassuntino anche perché altrimenti il suo percorso musicale personalissimo non si può cogliere ---> E' come pretendere di leggere l'Ulisse di Joyce senza una buona guida alla lettura. 

    Tralascio gli anni dark e del free jazz delle origini, databili nella decade degli anni ottanta; iniziando direttamente dal successo commerciale che ha coinciso con il suo trasferimento a Londra (Lei è islandese) e soprattutto dovuto alla relazione che l'ha legata con Nellee Hooper, produttore bianco di musica nera che ha firmato i più grandi progetti musicali/commerciali degli anni 90 --->  Violently Happy

    Debut è un album pop veramente innovativo e oltre ad essere un grande successo commerciale, fa incetta di premi ed è una sorta di brivido che percorre in un nanosecondo l'intero globo terrestre. La musica conta sicuramente, ma nel suo caso c'è anche il fattore X che diventa creta nelle mani di tanti visual artist, come per questo video e tanti altri in cui lavora il regista francese Michel Gondry.

    A ruota, nel 1995, esce Post ed è sempre prodotto da Hooper però ci finisce dentro anche tutto il fermento musicale che Bjork innesca con collaborazioni di ogni sorta, compresa una con Madonna. ---> It's so Quite

    Questo pezzo è diventato un evergreen ---> Bisogna capire che lei era una fuoriclasse ancor prima di raggiungere il successo commerciale e sul finire degli anni ottanta era nota internazionalmente per il  free jazz,  che sperimenta attraverso l'improvvisazione nuove note musicali. Bjork acquisisce la sua particolarissima timbrica proprio in quel periodo e questo pezzo ne rappresenta forse il punto più maturo.

    Tuttavia, It's So Quite non rappresenta l'album Post perché qui viene fuori l'attitudine principale dell'artista multimediale. Bjork è essenzialmente una ricercatrice ed è sempre stata attratta dalla musica sperimentale elettronica ---> Hypernballad

    Gli anni novanta sono segnati indelebilmente da queste due pietre miliari della musica contemporanea ---> Tutto il mondo musicale, in ogni genere e aspetto, guarda e rimugina l'estro creativo del suo indiscutibile genio creativo. Buona parte delle oltre 40 milioni di copie vendute in tutto il mondo arrivano proprio dagli anni novanta. Altri si sarebbero fatti lusingare da tanta acclamazione, ma non lei che è sempre concentrata sulla ricerca e arriva a disconoscere entrambi questi lavori, ritenuti troppo tesi ad ottenere il consenso del mercato.

    Nel 1997 pubblica Homogenic ---> Una vera e propria installazione concettuale che si muove dalla musica al visual, segnando l'inizio di un lavoro che dura ancora oggi. Il video di All is Full of Love diretto da Chris Cunningam, rappresenta bene tutto il lavoro di ricerca che c'è dietro al suo lavoro e ancora oggi è ritenuto la punta più avanzata di una intuizione artistica che ha saputo catturare la carnalità della visione transumanista.

    Nel 2001 pubblica Vespertine che vine venduto come musica elettronica, ma per lei è veramente riduttivo perché qui riesce persino a invadere il campo letterario. Musicalmente collabora con un duo di San Francisco Matmos (Due musicisti coppia anche nella vita) che riescono a catalizzare tutte le sonorità di Bjork in un intenso mood elettronico minimalista.

    Questo video sarà censurato e rappresenta anche l'interruzione del feeeling commerciale di Bjork, del resto gli anni novanta sono belli e finiti e in America c'è Bush figlio e il mondo ha imboccato una deriva decisamente reazionaria ---> Il presente di Bjork invece d'invecchiare, diventa futuro ancora oggi inarrivabile. 

    Bjork incappa in varie censure anche politiche e se ne ritorna in Islanda ---> Medulla  

    Volta arriva nel 2007 ---> Questo album vorrebbe riportare Bjork nel mondo, ma c'è un rigetto soprattutto politico ... 

    La fase reazionaria pare essersi infranta sullo scoglio del collasso economico e in America arriva la speranza di Obama, tuttavia, alla gente e soprattutto alla nuova generazione della decade che sopraggiunge non interessa nessuna rivoluzione, sono tutti invece alla ricerca di rassicurazioni e le cercano nelle tradizioni ---> Bjork appare fuori luogo con il suo appello a cambiare il corso delle cose e soprattutto appare invecchiata anche nel sound, ma non è vero! E' il mondo che invece di procedere in avanti, si è messo a camminare all'indietro ...

    Bjork se la prende anche con il clima social festaiolo che somministra inconsapevolezza dell'essere ... combatte poi contro il cambiamento climatico che sta sconvolgendo il mondo sopra il circolo polare artico nell'indifferenza globale ... anticipa il meetoo cercando di mostrare come il corpo delle donne sia tornato in vendita a trance come un prodotto da supermercato e in tal senso se la prende anche con le religioni .., insomma, fa la rivoluzionaria in un mondo che finge solo di esserlo e quindi lei appare come una nota scampanata e la sua musica diventa d'élite.

    Paradossalmente , questo è un toccasana perché le permette di elevare all'ennesima potenza il suo istinto di ricercatrice e negli ambienti universitari trova tutto quello che le serve per andarsene dal mondo e immergersi nella dimensione astrale ---> 2011 ---> Biophilia 

    Nei tempi moderni il mondo reale progredisce in una involuzione e la cultura si percepisce solamente nella sua accezione pratica ---> La musica serve a fare i soldi agli artisti e in questa funzione si adegua ad un messaggio essenzialmente emozionale. I messaggi devono essere semplici e diretti e ogni interpretazione appare come ipocrisia, ogni elaborazione è roba inutile e parla ad un élite.

    Bjork si esibisce nelle cattedrali della cultura e diventa un feticcio da esporre in mostra nei musei, compie tour mondiali trascinandosi dietro strumenti che producono suoni mai uditi prima, tuttavia è uscita dalla playlist della gente comune e ai suoi concerti s'incontrano solo professori universitari, dame e dive alternative, intellettuali o pesudotali e poi i nostalgici degli anni novanta, che ci rimangono male perché non ci capiscono un cazzo di quello che passa sul palco. 

    Nel 2015 Bjork, ormai sganciata dalle dinamiche di mercato ed entrata in quelle altrettanto ricche del circuito d'élite culturale, inizia un ampio progetto di ricerca musicale --> Vulnicura

    Qualità eccelsa come non mai sotto ogni aspetto della sua produzione, ma proprio per questo, sono sicuro che qualcuno non esiterebbe a definirla Radical Chic.

    Lei è permanentemente in Studio e continua il suo percorso con un album che potremmo definire una tappa intermedia che la condurrà ad Utopia ---> 

    La prima serie di concerti live si sono conclusi il 30 luglio dell'anno scorso a Caracalla --->  Più d'élite di così non si può.

    E meno male che doveva essere un riassunto! Beh, oramai è troppo tardi e l'ammollo così com'è ... chi volesse, ogni video postato è un link che si apre su un ultraverso parallelo tutto da scoprire ---> alla prox 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Silverselfer
  • Topic Author
  • Rimango su questo solco alternativo/sperimentale --> nordico con Sevdaliza ...

    tumblr_ojos00luYm1ulib2qo1_500.jpg

    Ok, lo ammetto ---> Ho usato quest'immagine con Francois Sagat per incuriosire un po' ---> Loro sono amici e lei lo ha voluto anche in un suo video che poi vedremo. Ricominciamo da capo ...

    tumblr_otrqoaCGr91qe4eoco1_500.jpg

    Sevdaliza è una Dutch-Persian ed è interessante capire cosa si cela dietro questa denominazione ---> Dal 1979, dopo la rivoluzione Khomeinista, è iniziata una vera e propria diaspora iraniana e ad oggi l'Olanda ne ospita ben più di 35mila, secondi in Europa solo al Regno Unito, Svezia e Germania, ma se si considera la dimensione dell'Olanda, il rapporto col numero di abitanti è forse più alto qui. 

    Giusto per capire anche perché l'Italia sta tanto sul culo agli Olandesi che affrontano la difficile questione migratoria facendo la loro parte senza isterismi di massa da molto più tempo di noi ... e avendo in più il secolare problema degli spazi fisici oggettivi. 

    tumblr_ogvvq9t1zm1uy1xk3o2_500.jpg

    Sevdaliza è un esempio d'integrazione perfettamente riuscito ---> Lei è nata nel 1987 a Teheran e si è trasferita in Olanda con la sua famiglia quando aveva cinque anni.  Compie i cicli scolastici nella scuola pubblica olandese e a sedici anni si aggiudica una borsa di studio sportiva e mentre studia fino a prendere un master in comunicazione, milita nella nazionale di basket olandese.

    A fine carriera sportiva, nel 2010, decide di lasciare quel mondo e intraprendere la strada artistica e non lo fa certo in maniera banale. Le sue influenze sono Siouxsie, Portishead, Bjork e la contemporanea FKA Twigs ---> Dark music, Trip Hop, elettronica sperimentale e vision art ---> Clear AIr

    Siamo nel 2014 ed è iniziata la crisi migratoria in Europa, questo video è intriso di multiculturalismo e lascia trapelare anche se in maniera artistica, la difficile tolleranza tra etnie diverse. Sevdaliza che è meticcia, persa -franco-portoghese, suggerisce la contaminazione. 

    Inutile dire che la stoffa non le manca e infila un secondo singolo altrettanto ispirato ---> Sirens of the Capsian

    Parigi non può che innamorarsi di un personaggio del genere, ma il suo respiro internazionale è qualcosa di naturale e incontrovertibile ---> Backseat Love

    Tre singoli uno più bello dell'altro, la conducono dritta al suo primo EP nel gennaio del 2015 --> The Suspended Kid ---> In cui raccoglie il lavoro degli ultimi due anni che l'hanno vista collaborare al tavolo di produzione con i nomi più trend dell'ambiente culturale di Rotterdam. La promozione la impegna in Francia e anche in Portogallo e quindi nelle rispettive colonie, tipo Brasile eccetera. A settembre trova i soldi per l'ultimo video dell'EP ---> That Other Girl

    Il secondo EP non tarda ad arrivare e il singolo che l'anticipa s'ispira al personaggio di Marilyn Monroe, che è anche il titolo del primo estratto del marzo 2016.

    Children of Silk arriva a novembre e parla del fascino che subisce Sevdaliza per i mille fili che tessono la sostanza materica e intellettuale della vita. La sua dimestichezza con l'arte visiva le permette di uscire con un cortometraggio ---> The Formula ---> Che include altre due tracce --> Il linguaggio del limbo e Mad Woman.

    Questo corto dovrebbe far riflettere quanti pensano che per una donna non sia traumatico perdere un figlio in grembo.  C'è un bel fermento artistico intorno a Sevdaliza e un paio di mesi dopo esce un altro video che in un certo senso anticipa l'uscita del suo primo album ---> Human

    A Gennaio 2017 accade però che Trump  blocca l'ingresso negli Stati Uniti agli arabi provenienti dai paesi considerati terroristi, quindi per gli iraniani sciiti ma non per i suoi ricchi amici sauditi sunniti. Sevdaliza prende posizione politica, però rifiuta il modo come la stampa mainstream strumentalizza in maniera emozionale la condizione degli esuli ---> Immagini caricate di patos che offendono la dignità delle persone, tipo bambini sofferenti eccetera. Lei sceglie dunque di realizzare un pezzo in lingua farsi e parlare alla sua gente.

    Nel video successivo ---> Amandine Insensible ---> Compie una riflessione di carattere generale, osservando i minimali gesti quotidiani che formano quei mattoncini con cui si ergono muri di pregiudizio, bigottismo e insensibilità. 

    Intanto Sevdaliza inizia a sentire anche il peso del pregiudizio che nell'ambiente artistico una donna deve superare per essere presa sul serio.  Ad Aprile del 2017 viene finalmente pubblicato ISON, il suo primo album e  qui invece sperimenta  come il bigottismo discrimini  senza ricorrere alla censura le sfumature sessuali ---> Bluecid

    Sevdaliza va oltre e torna ad esplorare l'intimo della donna nel suo quotidiano in questo video veramente bello ...

    Nel 2018 rilascia questo breve intro che è tutto dire ---> Duality

    Esce il suo ultimo EP ---> The Calling ---> Con questo video monografico che accompagna tutte le tracce

    Intanto il suo successo brasiliano le fa ottenere 10 milioni di visualizzazioni ed è un ottimo viatico per il suo ultimo successo internazionale ---> Shahmaran

    Questo è il video Deluxe con cui Sevdaliza ha deciso di farsi conoscere in Nord America ---> Bellissimo e pieno zeppo di significati simbolici che richiamano la condizione degli afroamericani ... anche con una non troppo velata critica ai falsi miti con cui questi si lasciano comprare ---> una Lamborghini, una mitraglietta e un disco in vinile. 

    Vedremo che succede ... 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Silverselfer
  • Topic Author
  • Questa notte vi porto in casa il fenomeno musicale del momento ---> The Blaze

    tumblr_p84fsdkmki1r0yu31o1_400.gif

    Siamo sempre nell'ambito della musica elettronica, ma non più in quella sperimentale bensì in quella spuria della dub. Tuttavia, The Blaze è un progetto EDM che si sviluppa sia su di un lato letterario con la ricerca poetica, sia sul lato visivo con dei video che sono veri e propri corti cinematografici. 

    Andiamo per ordine ---> I The Blaze sono due cugini: Guillaume e Jonathan Alric  di Bruxelles. Loro però sono nati in Costa d'Avorio e appartengono a quella categoria di migranti economici che nessuno vorrebbe in Europa. Detto questo, Jonathan che in Italia avrebbe raccolto pomodori e arance nella bidonville del Sud, invece frequenta la scuola di cinema di Bruxelles e quando sta lavorando ad un cortometraggio, coinvolge il cugino Guillaume che suona musica dub nei locali notturni. 

    Jonathan è in cerca d'ispirazione perché non vuole raccontare una storia, ma cogliere un concetto attraverso delle immagini, qualcosa che somiglia alla poesia che lo ha avvicinato al cinema. Il problema oggettivo è la durata dei pezzi musicali che gli propone il cugino ---> I brani di musica dub sono molto lunghi e spesso non hanno la metrica letteraria necessaria allo sviluppo di una narrazione cinematografica.  I due lavorano ognuno sul proprio campo per riuscire a trovare un punto d'incontro e il risultato è quello che il New York Times ha definito New EDM dove l'acronimo sta per Emotional Dance Music.

    tumblr_p9s06aerxE1v7q31oo2_500.gif

    Il primo singolo ---> Kiss ---> Sembra essere andato perduto, ma sarà quello che per la prima volta porterà il nome dei The Blaze e che gli procurerà il contratto discografico con la Bromance Records del DJ francese Brodinski. Trasferirsi a Parigi è un passaggio obbligato se vivi nella periferica capitale d'Europa e qui i due cugini si lasciano contaminare dall'ambiente culturale della ville lumiere arrivando al fortunato debutto di ---> Virile

    Dal punto di vista musicale ci troviamo nel campo della dub poetry, anche se in un ambito dancehall. Se invece andiamo a guardare le immagini che per loro sono importanti quanto la musica, allora vediamo sondare un rapporto bomance dentro una cella di vita incapsulata in tante altre celle di una periferia urbana. La poesia dei The Blaze vuole emozionare usando una categoria di sentimenti che l'amore di coppia relega in secondo piano. Non solo, ma lo fa spiegando come siano questi a tessere le relazioni sociali nelle periferie, dove l'architettura non è fatta su misura per la famiglia con tante villette separate da graziosi giardinetti.

    Sempre nel 2017 uscirà su questo stesso solco il loro primo EP con il singolo ---> Territory

    Qui sondiamo il ruolo del maschio nella famiglia, ma non ci troviamo in una famiglia del mulino bianco con papà che porta a casa la pagnotta, la mamma che cucina e accudisce i cuccioli con nonni annessi. Quella che accoglie il ragazzo in un abbraccio corale è un clan famigliare in terra straniera. Credo che quella ritratta nel video sia Marsiglia ed è veramente difficile distinguerla da una città algerina, ma forse mi sbaglio. In ogni modo, il maschio difende il territorio, difende il clan ed è un concetto primordiale che si sposa con la morale delle periferie urbane. 

    I The Blaze si esibiscono sui palcoscenici più rinomati e ricevono anche premi importanti nell'ambito della video art ---> Firmano un contratto di distribuzione con la Columbia RCA e nel 2018 arriva il debutto internazionale con il primo album Dancehall ---> Heaven 

    Qui c'è poco da spiegare perché quello ritratto è l'albero della vita, ma è da notare la metafora che tiene ancora al centro della narrazione il maschio. Se qualcuno pensa a della misoginia si sbaglia, le donne esistono e sono complementari in egual misura agli uomini, quello che cambia è il ruolo di coppia chiusa escludente. Immaginiamo una situazione di picnic come siamo abituati a vedere rappresentata, ci ritroveremmo con tanti cestini e tovagliette stese sul prato e riconosceremmo subito tanti nuclei famigliari separati nettamente tra di loro. Qui è tutto confuso e alla base dell'albero c'è un solo indistinto gruppo di maschi e femmine di colore e cultura diversi, la bambina si suppone solo che sia la figlia del ragazzo, ma in realtà potrebbe essere figlia di chiunque e anche gli altri bambini appartengono al clan.  

    Forse proprio per allontanare da sé l'accusa di misoginia, gli altri due singoli dei The Blaze sono dedicati alle donne ---> She

    Diciamocelo ---> E' una visione di femminilità bromance anche questa. I pochi versi descrivono una ragazza assai lontana dallo stereotipo romantico della tipa che aspetta d'innamorarsi. Del resto, anche il maschio visto fino a questo momento non mette al centro della propria vita l'amore romantico da pornografia rosa alla Fabio Volo. 

    Quanto dico si palesa nel prossimo video ---> Queens

    Qui siamo in una situazione opposta a quella di Heaven e l'albero della vita diventa un momento di lutto insanabile. In questo caso sono gli uomini ad andare in secondo piano, ma la sostanza rimane identica. Ci troviamo in un campo di nomadi e il clan è ancora l'elemento centrale della socialità.  Le due ragazze descrivono la stessa situazione già vista con i ragazzi, si comportano anche come due ragazzi e sono legate dallo stesso sentimento bromance ---> Ma chi lo ha stabilito che una ragazza non possa divertirsi insieme ai ragazzi o debba preferire lo shopping e la messa in piega estrema alle emozioni forti di un'impennata con lo scooter? 

    Quello che colgo io è finalmente vedere un punto di vista che non sia quello etero o omosessuale. Forse ci voleva proprio il matrimonio egalitario per trovare una spinta che facesse emergere una diversità trasversale che cerca di definirsi in uno schema sociale alternativo alla coppia. 

    Bah, intanto registriamo che all'inizio della nuova decade si vede un barlume di bromance lifestyle all'orizzonte ... chissà, magari assisteremo anche al rifiorire delle comuni, perché No? 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Silverselfer
  • Topic Author
  • Stanno accadendo molte cose nuove che lasciano presagire dei cambiamenti radicali di lungo termine, per esempio il nuovo puritanesimo green di Greta Thunberg o la nuova direttiva europea sul diritto d'autore. Solo questi due fatti meriterebbero una disanima molto attenta, ma stanotte non sarei in grado d'impegnarmi in discorsi così complessi.

    Colgo solo il dato di fatto che il 2018 come tutti gli otto di ogni decade, ne segna la fine e già oggi possiamo dire di trovarci a vivere nella terza decade del ventunesimo secolo ---> come sarà la decade dei millennials? ---> Staremo a vedere, per stanotte ho deciso di andare a random tra i rimasugli che mi sono rimasti nelle tante playlist che vado organizzando sul mio canale YouTube.

    In quella dove ho messo anche i The Blaze ho trovato questo video bellissimo targato Forest Swords ---> Crow

    E' interessante come l'edilizia popolare sovietica imbastardita col neocapitalismo moderno produca sensazioni di un'attualità estremamente inquietante. Tutti questi piani sovrapposti sono come le righe di una pagina su cui troviamo scritto il senso anche del puritanesimo green, del cambiamento climatico in atto, i problemi sociali connessi alle periferie urbane, la decadenza del welfare novecentesco e tutto sta in questa immagine quasi fissa, che scorre dandoti una sensazione di vertigine mentre ti affacci su un futuro senza uscita ---> Opprimente e allo stesso tempo affascinante, come quando si notano le tende sui balconi sventolare ...

    Forest Swords è un progetto musicale del produttore di Liverpool ---> Metthew Barnes. Lui è un esponente di quella categoria di artisti che non si sono mai lasciati tentare dai contratti delle multinazionali dell'intrattenimento. Questo progetto inizia proprio nel 2010 e il video Crow è l'ultima uscita del 2018. 

    Vi propongo questo pezzo estratto dal primo album del 2013 --> The Weight of Gold --> al cui video ha collaborato il coreografo  Benjamin Millepied che all'epoca era appena rientrato in Francia per dirigere il balletto dell'opera di Parigi. A parte la qualità artistica di balletto e ballerino, in primo piano rimane tutto quello che ho scritto riguardo al video precedente ---> Il giovane che cammina è il tempo presente che attraversa un modello sociale in declino, c'è un passato che ha fallito il bersaglio del futuro. Si sente un'esigenza di giovinezza e la coreografia appare come l'ultimo spasmo di vita del cigno che non riesce a spiccare il volo ...

    Passiamo a qualcos'altro ---> Loro sono un trio di cantanti israeliane di origine yemenita >>A-WA<< e appartengono alla corrente culturale mizrhai degli immigrati ebrei di origine africana e mediorientale. Questo pezzo ha ottenuto un buon riscontro internazionale nell'ambiente dancehall .. dimenticavo di dire che loro cantano in arabo.

    Fichissime le tipe in burka che si fanno una chiusa in macchina aspirando hashish con il vaporizzatore ---> Anche questo è un segno dei tempi!

    Passiamo ai Moderat ---> Questo è un progetto berlinese che nasce i primi anni del 2000 ma iniziano a pubblicare solo verso la fine degli anni 00. Nel 2016 sono sbarcati in America con una collaborazione di Genius e questo video è stato premiato come migliore dell'anno ai Grammy dopo essersi aggiudicato il prestigioso Echo 

    Diciamo che molto se non moltissimo di questo pezzo e anche del video si può ascrivere in quota Genius ... 

    chiudo questa prima di molte future sessioni, con un brano di Spike Spiegel ---> fratello del regista Spike Jonez con cui collabora spesso, come in questo caso che realizzano insieme il video con l'attore Sam Rockwell che si esibisce in versione musical

    Tutto bello, ma  sarà nella versione commercial Kenzo 2016 che l'accoppiata dà il massimo, realizzando un video con l'attrice Margaret Qualley ---> Se ne dissero molte al riguardo della scelta controcorrente di non proporre la solita tipa occhieggiante in cerca di maschio ricco da sposare. Tuttavia, io colgo la genialità e la pregevole  fattura del tutto che richiama a tanta buona musica elettronica di ricerca sia nelle note che nelle immagini ...

    Bello e brava anche lei ... sarebbe fantastico se la moda tornasse ad essere parte integrante dell'ambiente creativo musicale come ai tempi del punk ... 

    Ok, basta così ...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Silverselfer
  • Topic Author
  • Eccomi qua a proseguire sul sentiero della decade che stiamo salutando ---> Facciamoci un tour degli ultimi 20 anni con i TCB.

    Loro sono i celeberrimi The Chemical Brothers ... sono miei coetanei e quindi mi tremano i polsi a ripercorrere con la memoria tutti i loro successi che sono per lo più databili negli anni novanta e ci hanno campato un po' di rendita fino al 2004, quando hanno pubblicato il loro nuovo album di inediti con questo singolo ...

    I due ex ragazzi londinesi negli anni zero del nuovo millennio passano dai rave party alle battles e questo gli procura il plauso degli americani che li accolgono a braccia aperte. Questo singolo sarà premiato ai Grammy come miglior singolo dance ---> Il secondo singolo è per il mercato europeo e si sente subito ... 

    Video intrigante ma datato, qui ci troviamo ancora in una società divisa in masse e quella lavoratrice si trovava a far i conti con la robotizzazione delle linee di montaggio. L'alienazione mentale era dovuta al fatto che si compivano meccanicamente gli stessi gesti per ore e ore ---> poca fatica ma ti flippava il cervello come mostra bene il video. 

    E' pero il terzo estratto dall'album Push The Botton che permette ai TCB di entrare nel terzo millennio, nel senso che trovano la cifra del loro nuovo stile.

    E' veramente innovativo se pensiamo che è sto inciso una quindicina di anni fa, il video potrebbe essere stato girato ieri l'altro con quel gusto per il vintage rielaborato. 

    Anyway ---> Al contrario di tanti loro illustri contemporanei degli anni novanta, i TCB si smarcano dal proprio glorioso passato e si proiettano nel futuro. Questo album fu un successone --> Sempre in relazione al genere musicale, ovvio --> ma a loro non interessa più macinare hit singles come in passato e invece si danno anima e corpo alle battles fino al 2007, quando la Virgin li prende per un orecchio e li costringe a tornare in sala d'incisione. 

    Dal punto di vista musicale, l'album è un esercizio di stile perché vuole rivisitare l'elettronica degli anni ottanta, ma visivamente ha un impatto ultra attuale ...

    Il futuro si cerca nel passato remoto e la piccola storia di questi pastorelli di qualche altopiano sperduto dell'Asia Centrale ce lo ripresenta attualissimo ---> la guerra in Afganistan pesava di più dell'imminente crisi finanziaria.

    Il secondo estratto è The Salomon Dance ed è veramente bellissimo, specie il video ma anche la musica è straordinaria ...

    Sull'onda del successo dell'album We Are The Night, la Virgin li convince a pubblicare una doppia raccolta di successi per celebrare la loro ormai ventennale carriera, permettendo di aggiungervi dei brani meno noti estratti dalle pubblicazioni delle loro battles. Il singolo di Brotherhood sarà proprio scelto da questa sezione ...

    Midnight Madness ci mostra dei TCB già pronti per sbarcare nell'EDM del prossimo decennio. Tuttavia, siamo nel  momento in cui le case discografiche declinano a favore delle piattaforme digitali e non sono capaci di comprendere il passaggio storico del prodotto musicale. I TCB hanno un contratto di ferro e devono rispettarlo, nel 2010 escono con il loro quarto CD in quattro anni, cioè si tratta di un ritmo veramente da epoca d'oro del vinile, totalmente fuori dal tempo! Ma la loro casa discografica non sente ragioni e vuole strizzare più quattrini possibile ---> L'album Further è un flop

    Sì, ma è un flop di vendite dal punto di vista tradizionale perché in realtà i TCB vanno fortissimo con i loro live EDM !!!

    Nel 2011 si cimentano anche con la colonna sonora di un film ---> Hanna --> ma sarà il CD live Don'T Think che fa capire ai discografici il cambio di marcia che hanno avuto i TCB

    Teniamo presente che stiamo nel momento più alto della dubstep di skrillex eppure questi due vegliardi ripropongono il loro stile anni novanta temprato da anni di battles durante gli anni zero ed eccoli qua, sempre sul pezzo a pompare i loro bpm. 

    Se ne staranno in giro per il mondo a suonare la loro musica fino al 2015, quando sentono l'esigenza di rientrare in studio e realizzare dei pezzi compiuti nella metrica commerciale. 

    C'è quasi una dicotomia tra la musica e il video, dove la musica risente moltissimo dell'esperienza EDM con quel gusto per i sintetizzatori anni ottanta, ma il video è invece un classico prodotto da musica elettronica con simmetrie ed architetture che qui, però, vorrebbero far trapelare un concetto che rimane puramente estetico.

    Quando non cercano il successo commerciale va meglio ... 

    Il video lascia intendere una storia post apocalittica un po' vecchio stile tipo Mad Max ... interessante visivamente, ma poverella dal punto di vista musicale.

    Il pezzo a mio avviso migliore dell'album Born in the Echoes è Wide Open e perché c'è una pregevole collaborazione con Beck

    Stupendo lavoro datato 2016 con una pregevole fattura che ricorda moltissimo l'elettronica svedese mentre nel video si coglie un'armonioso riferimento al transumanismo ---> Direi che come lavoro di mezzo al decennio in corso, i TCB sono riusciti  a compiere l'ennesimo giro di boa.

    Quest'anno sono usciti con un altro lavoro in studio, stampato anche in una lussuosissima versione in vinile, titolato ---> No Geography 

    La ricetta è sempre la stessa, ma bisogna dire che funziona ancora ...

    Demenziale? Forse, ma indubbiamente un buon lavoro anche dal punto di vista narrativo ...

    Questo è in realtà il video che ha anticipato l'uscita dell'album nel 2018, però l'ho tenuto per ultimo perché chiude il cerchio ricongiungendosi con l'altro video Belive del 2005, riproponendo la stessa situazione ma le macchine divenute libere, fuggono con il nuovo operaio/guardiano che non diventa più pazzo ... bensì sarà contagiato dagli zombi robot del loro bacillo anarchico ... 

    Non so cosa leggervi in questa parabola forse involontaria, ma dal punto di vista musicale non è cambiato molto; anzi, c'è persino un certo arretramento agli anni novanta. Beh, magari le novità è ora che ce le propongano i mellennials ...

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Silverselfer
  • Topic Author
  • Ok, lasciamo l'elettronica per tornare ad un altro vecchio tema che ho abbandonato forse troppo presto ... almeno a giudicare dal materiale che non ho utilizzato ---> Il Bitch Punk.

    Ricominciamo con il ribadire che il Bitch Punk non esiste, è una dicitura che mi sono inventato per creare un insieme di artiste che rompono gli schemi della ragazza rosa innamorata dell'amore, che invece scopa e mi verrebbe da dire --> scoreggia  ---> in barba all'etichetta.  Qualcuno potrebbe obiettare che sta roba la faceva già Madonna agli inizi degli anni novanta, ma all'epoca c'era solo lei.

    tumblr_onznhxqDkt1vg7i4ao1_500.jpg

    Il Bitch Punk era una trasgressione e a Madonna costò moltissimo dal punto di vista commerciale, anche se poi monopolizzò i media. Dopo arrivarono le Spice Girl con il Girl Power che ne fecero una rilettura pop accessibile a tutte le ragazzine, quelle che poi diventeranno maggiorenni nel terzo millennio. Purtroppo gli esempi non sono proprio edificanti perché saranno le Paris Hilton ad interpretare le bad girls, cioè tipe dal coefficiente artistico assai esiguo. 

    tumblr_omse6pFW3S1qe33lco1_500.jpg

    Musicalmente parlando, la scena è di Britney Spears che però interpreta nel modo di Paris il suo Bitch Punk, cioè in modo inconsapevole e ne uscirà con le ossa rotte. Tuttavia, ci sono anche le cripto lelle come Pink che portano avanti un discorso girl power edificante, ma non si tratta di bitch punk perché questo è inviso alle femministe dure e pure che non si capisce bene se combattono il maschilismo o ci si vogliono sostituire. 

    Katy Perry è forse la sola icona pop che mantiene la linea bitch punk, asserendo la voglia di divertirsi delle ragazze sullo stile delle Spice Girls, cioè un girl power moderato e senza troppa trasgressione. Poi ovviamente c'è l'arrivo di Lady Gaga che spariglia tutto lo star system, ma nel suo egocentrismo ipertrofico non riesce ad influenzare altri che se stessa. 

    Ora io riparto con un'artista molto americana e praticamente sconosciuta in Italia ---> Sky Ferreira 

    tumblr_odx8mpXiK21rsei38o1_500.jpg

    Qui sta posando per Playboy ... ma andiamo per ordine anche perché non ho molto tempo che domani, cioè tra qualche ora, ho una giornata pesante. 

    Sky nasce a Venice, California nel 1992, quindi cresce con il girl power e poi matura con Paris e Britney. Sua nonna è stata la parrucchiera di Michael Jackson per trent'anni e Sky ci ha praticamente vissuto insieme. Comunque, lei è una ragazzina dallo spirito inquieto e accanna la scuola alla seconda liceo. Racconterà di aver subito due violenze sessuali, una dal vicino di casa e l'altra da uno sconosciuto, in ogni modo reagì con risolutezza, asserendo che non avrebbe mai accettato di farsi rovinare la vita da quei due coglioni ---> Lei era qualcosa di più di due stupri. 

    tumblr_pm8vo4d3Bk1shhneqo1_500.png

    Sky è una meticcia, sembra che nelle sue ascendenze ci sia sangue nativo americano e portoghese ---> E' bella da mozzare il fiato! Inizia a fare la modella ancora adolescente, ma la sua passione è la musica e a soli 14 anni inizia a scrivere i propri testi che mette in MySpace e  nel 2009 firma il suo primo contratto discografico. Tuttavia, la sua carriera di modella non le lascerà molto tempo per la musica e deve riuscire a conciliare le date dei suoi impegni per riuscire a stare in uno studio di registrazione il tempo necessario a realizzare qualcosa si buono.

    tumblr_oqiw99iARg1ur722go1_500.gif

    Trova giusto il tempo d'incidere due pezzi, il primo è 17, la sua età dell'epoca.

    Si sente forte e chiara la differenza del suo ---> da ta ra pa ta ta tarara ---> dal girl power di Miley Cyrus , loro sono coetanee ma Sky è decisamente bitch punk! Lei è un adolescente come lo potrebbe essere un ragazzo alle prese con la propria sessualità, gli amici del muretto e le prime uscite da sola in discoteca, niente a che vedere con Hanna Montana/Barbie pop star. 

    Sky diventa subito il prototipo della lolita sexy e il suo secondo singolo la propone con tutta la sua carica di sensualità ancora acerba

    Questo pezzo avrà un buon riscontro commerciale, ma probabilmente chi lo aveva realizzato pensava d'inserirla in un discorso pop alla Spice Girl ---> il problema sta nel suo sguardo torbido e la testolina pensante che gli detta i canoni della sua musica.

    Sky continua per la sua strada e anche se non riuscirà a realizzare il suo agognato primo album per il 2010, pubblicherà un altro singolo che gli procurerà il necessario successo commerciale per convincere i discografici a investire su di lei.

    Questa è Sky ---> californiana. Niente lolite alla francese con gusto musicale all'inglese. La scelta dell'attore Michael Madsen ci dice molto anche della sua propensione per i belli e dannati ---> come lo è lei stessa.

    Segue il suo primo EP --> As If! --> 5 tracce che sono un  autoritratto di adolescente ---> Sex Rules

    Pop easy, ma con le idee molto chiare e non senza pregevoli citazioni sonore agli anni ottanta.  Incassa anche qualche buona recensione, ma il colpo  grosso lo fa a livello mediatico con la campagna di Calvin Klein One

    tumblr_m0n6pnfnzI1rrukrwo1_500.gif

    Conquista copertine importanti che la fanno definitivamente affermare come top model a livello mondiale, seppure lei continua a prediligere la musica e quando può, accetta dei lavori che le permettono di rimanere in questo ambiente, come quando gira lo spot Adidas con Niky Minaj, Snoop Dogg e Big Sean ... non ve lo propongo perché lei si vede per un nano secondo.

    Sky insiste nel voler realizzare un album, ma nonostante gli annunci, le riesce solo di pubblicare un altro singolo --> Red Lips

    Eccola qua, questa è Sky Ferreira che trova la sua dimensione espressiva anche grazie ad un percorso che le fa trovare le persone capaci di renderla anche visivamente. 

    Stiamo credo nel 2011 o 2012, quindi all'inizio di questa decade che se ne va ... dalla prossima volta vediamo come questa protagonista la interpreterà.

    Buona notte!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Silverselfer
  • Topic Author
  • Da come ho presentato Sky non vorrei che la si scambiasse per la solita ragazza glam da red carpet ...

    tumblr_ola7i3iXgN1tcg5h9o5_400.giftumblr_ola7i3iXgN1tcg5h9o4_400.giftumblr_ola7i3iXgN1tcg5h9o2_400.gif

    Fuori dal set fotografico si fa fatica a riconoscerla, per esempio, in queste gifs viene pizzicata da un giornalista fuori allo Chateau Marmont e dalle espressioni del suo viso è possibile intuire 1) la sorpresa e anche un filo di orgoglio per essere stata riconosciuta 2) L'imbarazzo e l'inadeguatezza nel dare le solite risposte preconfezionate a domande banali. 3) Il disorientamento e un pizzico di timidezza nell'essere appena stata paragonata a Lady Gaga e Katy Perry.

    Anyway ---> Eravamo arrivati al punto in cui Sky annunciava per l'ennesima volta l'uscita del suo primo album, ma le riuscirà solo pubblicare il secondo Ep ---> Ghost. 

    Come Rel Lips, anche questa traccia viene inclusa in Ghost  benché non sia inedita, infatti il brano comparì anche in un episodio di Grey's Anatomy, Sarà invece Everything is Embarrassing il singolo portabandiera dell'EP ---> Moooolto bello!
     

    Guardando questo video super cool, uno penserebbe a chissà quale preparazione tra make up e regia eccetera ... invece No! E' stato girato in un pomeriggio di pausa sul tetto della Capital Records e lei compare così come si era presentata negli studi di registrazione ---> Trattasi di fascino naturale.

    Musicalmente parlando, oramai è chiaro come lei ami le sonorità anni ottanta/novanta ...

    Parliamoci chiaro, qualunque manager dello star system la vorrebbe avere nel suo portafoglio di artisti e se Sky lo volesse, potrebbe affidarsi ai maggiori produttori del mercato per diventare come e forse anche meglio di una Taylor Swift  ---> Invece No, canta nei club e si fa promozione nei centri commerciali senza alcuna pretesa.

    In ogni modo, tutti si accorgono di lei e debutta in televisione ---> Canta da Letterman

    Nel 2013 realizza un corto ---> IRL ---> Una sorta di flusso di coscienza in cui è alle prese con una premonizione che appare come un appuntamento col futuro che lei mancherà per mancanza di coraggio ... 

    Se negli anni 00 erano di moda le ereditiere, i demoni evocati dalla crisi economica riportano alla luce tematiche legate all'introspezione esistenzialista? Non lo so perché nel 2013 inizia anche la febbre del selfie selvaggio e Instagram lancia le sue icone Celebrity in mutande davanti alla toletta prima di uscire e andare a farsi una diretta alla festa più glam della città. 

    Anche gli anni ottanta sono spesso ricordati come una decade legata al culto dell'immagine eppure, musicalmente parlando, il meglio è venuto dalla musica dark dei The Cure o l'elettronica dei Depeche Mode eccetera ... chissà se questa decade che apparentemente ci appare segnata da fenomeni estremamente faceti, alla fine ci accorgiamo che le nuove generazioni l'hanno vissuta in maniera completamente diversa? 

    Intanto Sky riesce finalmente a mettere in porto il suo tanto agognato album ---> Nigth Time, My Time

    Mi fermo qua ... 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Silverselfer
  • Topic Author
  • OK ---> Il suo album di debutto viene accolto bene dalla critica e riesce ad entrare nella top 50 degli album più venduti. C'è da dire che la sua musica è molto americana, anche se c'è anche del sinthy-pop in qualche brano, tipo in Omanko che, però, è un pezzo fatto appositamente per essere venduto fuori dall'America. 

    Quello che si vede nel video è il suo ragazzo Zachary Cole Smith, la voce dei DIIV ---> Ascoltiamo? ---> Se vi piacciono i The Cure, li apprezzerete moltissimo!

    A me piacciono un botto, ma sono un prodotto molto indie e sicuramente la relazione con Sky gli ha giovato molto dal punto di vista commerciale. Comunque se vi andate a vedere altri video, vi accorgerete quanto Cole somigli a lei, cioè si vede proprio che stanno sulla stessa lunghezza d'onda ... e non solo quella, nel senso che verranno arrestati a New York per possesso di droga ---> lui aveva con sé dell'eroina e lei delle pasticche. Del resto, non è che si vogliono far passare per una coppia di fidanzatini modello --> Sono rockers che fanno la vita da rockers, 

    Questo non è il solo guaio che Sky si trova ad affrontare perché è costretta a interrompere il suo tour a causa di un polipo alle corde vocali, una diagnosi sbagliata di laringite che le causerà un emorragia e uno stop forzato. Niente panico perché la sua carriera principale rimane quella di modella e firmerà un contratto come testimonial della Redken ---> 24 ore trascorse con la cantante Sky in 4 episodi. 

    Ep1

    Ep2

    Ep3

    Ep 4

    Girerà anche un film ispirato ai quelli >>de paura<< della scuola italiana fine anni settanta ---> Horror Cannibal --> titolato Green Inferno ---> Lei ha una particina, ma dirà in giro che prende sul serio l'eventualità di recitare in altri film.

    Tornata sul palco, dopo non molto sarà costretta a interrompere di nuovo perché durante un concerto cade e si fa parecchio male a una gamba. In ogni modo, il tour continua e per i concerti canadesi lancia un nuovo singolo.

    Intanto la sua carriera di attrice continua, anche se  solo da guest star e per esempio compare anche nel remake di Twin Peaks  

    I ruoli grotteschi li adora, tuttavia partecipa anche a delle commedie e comunque porta a casa anche un altro contratto come testimonial Jimmy Choo

    Bisogna riconoscerle la testardaggine di proporsi sempre come cantante e in fatti collabora con Andrew Innes dei Primal Screem per il pezzo di lancio dell'album Chaosmosis ...

    Nel 2017, Sky affronta il suo primo vero ruolo importate al cinema, ma anche in questo caso le viene affidata la cover di Easy dei Commodores che fa da traino alla colonna sonora.

    Intanto è dal 2015 che dice di lavorare al suo nuovo album che si dovrebbe chiamare Masochism, tuttavia a oggi non ve n'è traccia, mentre il mese scorso è uscito un singolo che lascia pensare a un'anticipazione dell'album ...

    Un sound molto più maturo ... 

    In finale, Sky rappresenta bene questa decade in cui la musica per fare cassa deve associarsi a qualcos'altro che sia uno spot pubblicitario o la colonna sonora di un film, l'artista stessa per promuoversi diventa modella e attrice ---> I CD non esistono più e a pagare sono le piattaforme che funzionano come le visualizzazioni su Instagram e quindi bisogna far parlare di sé. 

    Sky è figlia dei suoi tempi e sa che in un mondo dove tutti fanno tutto, dagli influencers politicanti alle suore ballerine, specializzarsi in una sola cosa ti permette di non disperderti nel rumore di fondo generale ---> Sky è una cantate anche quando fa dell'altro. 

    OK, alla prossima ... 

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites
    Silverselfer
  • Topic Author
  • Stavo guardando The Voice ed ho sentito più volte dichiarare da Gue Pequeno che, da produttore, sta cercando una vera voce rap femminile perché secondo lui, in Italia non ci sarebbero ragazze degne. Forse intendeva dire che non ce ne sono all'altezza del successo commerciale degli omologhi maschi, ma qualcuno dovrebbe fargli notare quanto sia maschilista il mondo dell'Hip Hop. 

    Io non me ne intendo molto, ma c'è una creaturina  prodotta da Jake La Furia e Big Fish che, a parer mio, è la cosa più interessante dell'intera scena musicale italiana ---> Chadia Rodriguez

    tumblr_inline_pqftchDAAP1taddi3_540.jpg

    Innanzi tutto, stilisticamente parlando. lei s'incastona perfettamente nella mia teoria Bitch Punk, quindi non vado fuori tema parlandone. Chadia è nata nel 1998, quindi possiamo considerarla una millennials di prima generazione e nel contempo, un'italiana di ultima generazione perché rientra nella categoria di Mahmood, in quanto ha un padre marocchino e una madre spagnola pur essendo una Torinese DOC.

    tumblr_pqftg2v6Bq1udhhvpo5_540.jpg

    La sua carriera artistica nasce a seguito di un infortunio sportivo che l'ha costretta a lasciare il calcio. Chadia era terzino nella Juventus femminile e dichiara che non avrebbe smesso di giocare per nulla al mondo, però fu proprio quando era costretta a letto che iniziò a imbastire qualche rima su delle basi scaricate sul telefonino che, poi, sono finite nell'orecchio del suo artista preferito ---> Jake la Furia. Il quale, con Big Fish, stavano cercando una voce femminile per un loro progetto musicale e lei stessa, quasi non ci credeva quando la contattarono. 

    tumblr_pqftg2v6Bq1udhhvpo6_540.jpg

    Stiamo parlando di un passato molto prossimo e conti alla mano, lei doveva avere poco più di 18 anni. Big Fish capisce subito di avere tra le mani qualcosa di molto interessante e decide di produrle un singolo e un video tutto per lei ---> Dale

    Ho fatto ascoltare questo pezzo a mio nipote e la sua ragazza, classe 1998 anche loro, si sono guardati nicchiando un sorrisetto scandalizzato, eppure lui fa scienze naturali e lei dipinge fondali per scenografie teatrali ... insomma, mi aspettavo almeno una certa apertura mentale, il beneficio del dubbio eppure No ---> versi come>> buttate i diamanti nel mare il giorno del mio funerale>>tirami i capelli da dietro  che tanto mi piace bel tipo fammi godere e poi sparisci amigo>> tutti artisti carini parlano in slang ma stanno  troppo vicini come i cazzi in una gang bang ---> Il tutto inscenato con delle ragazze in passamontagna stile pussy riot, non è accettabile ... almeno lo è fin quando è Nicki Minaj a cantarlo in inglese.

    tumblr_inline_pqftcsVbDf1taddi3_540.jpg

    Chadia mostra cosce e culo per esibire la forza del suo eros attrattivo parimenti a un rapper maschio che mostra bicipiti e tartaruga addominale, ma questo non è accettabile nel paese dell'Immacolata Concezione e forse ci voleva proprio una meticcia cresciuta nella scuola musicale torinese per creare un punto di rottura che, badate bene, non è solo estetico ... 

    La Trap italiana è molto interessante per questa connessione naturale che ha avuto con la scena punk e non è un caso se Chadia scrive un pezzo come Sister, con un chiaro richiamo a Pastiglie dei Prosac+.

    In questi versi c'è un nichilismo diverso dal compiacimento della vecchia scuola gangastar, forse la sua è una critica inconsapevole, tuttavia nei suoi occhi e nel volto che esibisce impudicamente sofferente, c'è del dolore esistenziale che non s'incontrava da decenni a questa parte.

    Chadia è al top e infila sold out uno dietro l'altro, quindi arrivano anche le critiche che la vorrebbero una marionetta manovrata dal suo gruppo di produzione composto tutto da maschi. Lei stessa ammette che sono loro a dare la classica zampata del leone ai suoi pezzi, però nessuno se lo domanda quando succede la stessa cosa ai colleghi maschi. Sta di fatto che nel suo caso è lampante quando accade, nel senso che si vede chiaramente la differenza di stile.

    Stessa roba ma diversa 

    Per dire, il refrain di questo pezzo mi ricorda moltissimo lo stile di rima del Big Fish, tuttavia se mettiamo Chadia in una produzione del grosso capitone, lei diventa un elemento non malleabile ...

    Luna è un'interprete impeccabile, ma non ha un decimo dello swag di Chadia e le sue rime sono riconoscibilissime sempre.  Ascoltiamo un dissing?

    Sicuramente in Chadia c'è anche un certo esercizio di stile, ma cazzo, viva Dio, una che si spettina prima di andare in video, mi sembra solo questo già una rivoluzione che mi lascia ben sperare nella decade che sta entrando.

    La prossima volta volerò alto, altizzimo ... con un'altra ragazza che sicuramente segnerà i prossimi anni al pari dei grandi della musica di tutti i tempi ... ma il nome per ora me lo tengo per me ... Bye!

    Share this post


    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


    ×
    ×
    • Create New...