Jump to content
Sign in to follow this  
Jonny

Anche la fantasia può essere vincolata?

Recommended Posts

Jonny

Dopo aver letto gli ultimi post ho deciso di scrivere queste righe per raccontarvi parte del mio mondo.

 

Alla mia età, quei pochi 17 anni, spesso mi capita di evadere dalla realtà. Stare quei cinque o sei seconti a fissare il cielo o il bicchiere senza pensare a niente o immaginando di tutto e di più. Un mio amico qualche anno fa mi ha parlato di questi gdr by chat. Per chi non lo sapesse, questi gdr (giochi di ruolo) sono dei mondi a sè. Lì puoi creare un personaggio e farlo vivere, fagli provare emozioni ed interaggire con gli altri. Non si tratta di cose tipo "second life" poichè fondamentalmente è una chat dove tu scrivi quello che il tuo personaggio fa, quello che prova, i suoi sogni e i suoi progetti, fino a definirlo in ogni sfumatura del suo carattere e a fargli fare praticamente di tutto.

 

Così ho sperimentato questa particolare forma di evasione dalla realtà. In quei tempi morti, prima di cena o tornato da scuola, entro in un mondo diverso spogliandomi delle mie vesti da ragazzo normale per diventare qualcos'altro. Da quando ho capito di essere omosessuale ho preferito creare personaggi femminili. Una relazione virtuale ti fa provare 1/10 di ciò che provi nella vita reale. Eppure quel decimo mi ha permesso di creare una relazione stabile con un ragazzo, cosa che nella realtà ancora non ho avuto la fortuna di sperimentare. Ancora il CO è una realtà in un futuro lontano così ho deciso di fare un piccolo passo grazie a questi gdr. Volevo creare un personaggio omosessuale che rispecchiasse il mio modo di essere e di fare. Una sorta di piccolo test per vedere come mi sarei comportato e come avrebbero reagito le persone che conoscevo. Così qualche giorno dopo ho visto che era partita una discussione proprio sulle relazioni omosessuali nei gdr. Ci sono stati diversi modi di vedere la cosa, come al solito. C'è chi ha visto la cosa come uno spunto di gioco molto interessante, c'è invece chi si è dichiarato contro ritenendo che offende la morale comune. Se avete cinque minuti di tempo vi consiglio di leggerla:

http://www.gdr-online.com/readforum.asp?id=19413

 

Per chi non vive questo tipo di realtà (intendo quella dei gdr) forse potrebbe risultare difficile capire. In sostanza pensate che in un luogo dove la parola d'ordine è fantasia e il motto è "Diventa ciò che vuoi" ci debbano essere restrizioni di questo genere? E' giusto venir addirittura cacciati da certe comunità solo per aver giocato un personaggio omosessuale? Questa tematica è da affrontare solo in land per maggiorenni?

 

Commentate, commentate, commentate

Share this post


Link to post
Share on other sites
purospirito

Non sono esperto di questo genere, per quanto devo dirti mi piacerebbe interessarmene e prenderne parte... quindi se hai da darmi qualche dritta è più che accettata  :D...

 

Essendo un mondo inventato, in genere Fantasy, ed in genere in riferimento a Simbologie proprie della tradizione orientale, giapponese ad esempio, la relazione omossessuale è una forma d'arte e di magia che secondo me sarebbe la ciliegina sulla torta in un gdr... tipo immaginatevi una tresca tra l'eroe e il cattivo  :D.... l'ho sempre sognato...

 

io dal canto mio evado pure dalla realtà rifugiandomi in principio nella letteratura fantasy, in quelle storia e avventure fantastiche, per finire poi ad averne creata una tutta mia...

 

beh... se ti va si può portare avanti questa conversazione... ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
Frattaglia

Io ho vissuto questo tipo di realtà.

Ho giocato per anni in siti di gdr, anche se il mio genere non era fantasy ma horror (se vogliamo definirlo così, parlo di vampiri :D).

Nella penultima land in cui sono stato sinceramente non mi sono mai posto il problema, avevo personaggi femmine, altri utenti avevano personaggi del sesso opposto, non importava niente a nessuno ma la coppia gay in gioco ancora non era nata. Comunque c'erano utenti gay, sono stati fatti diversi raduni e non mi è mai parso (almeno per quel che ho visto) che gli altri giocatori si siano fatti troppi problemi.

Nell'ultima land su cui ho giocato il mio primo personaggio era una ragazza lesbica. In gioco si è trovata una compagna, per una serie di motivi la divide con altre persone, però insomma c'è stata una relazione e non ho assolutamente pilotato il gioco nè mi sono messo d'accordo con l'altra giocatrice per far sì che la situazione finisse così.

Poi, guardandomi intorno, ho scoperto che in quella land ci sono una marea di utenti glbt, oltre a una marea di personaggi glbt, complice anche il fatto che si possono avere più personaggi contemporaneamente. I personaggi gay su quel sito sono all'ordine del giorno anzi, a mio parere sono pure troppi rispetto alla media di quanti dovrebbero essere in confronto alla popolazione eterosessuale (si, mi faccio questo tipo di seghe mentali, facevo il master lì e cercavo sempre di creare un mondo più possibile realistico ;))

Però la land su cui stavo io sarebbe vietata per i minori di 18 anni, a causa di contenuti maturi (sangue, morte, violenza, a volte anche sesso - totalmente scoraggiato dai master).

Non ti posso quindi portare la mia esperienza di giocatore di una land aperta a tutti, però sinceramente non mi farei troppi problemi. Se, come giocatore, mi capitasse di vedere in chat due personaggi maschi che si baciano direi "oh, guarda, che curiosità" alzerei le spalle e tornerei a farmi gli affari miei.

Purtroppo non è così per tutti, se un utente ti dà fastidio perchè hai un personaggio gay puoi ignorarlo o appellarti a un master che gli dica di piantarla. Però se il master non è d'accordo, beh, c'è poco da fare.

 

Comunque no, sono ovviamente dell'idea che sia una tematica che si può affrontare su qualsiasi land, ovviamente adattando i contenuti alla land. Se gioco a vampiri con 18-20enni posso anche permettermi di descrivere il mio personaggio appartato con un altro in una saletta buia, se gioco fantasy con 13enni magari mi limito a descrivere qualche bacio e una relazione amorosa. :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
D. Palooka

tipo immaginatevi una tresca tra l'eroe e il cattivo

 

Come in D.E.B.S.!  :D

 

Una domanda per Jonny: in che senso "offende la morale comune"? Stiamo parlando di un codice etico particolare dei gdr, oppure della semplice opinione omofoba rapportata ad un mondo più ristretto? Nel secondo caso, non vedo dove sia il problema... sarebbe come nel mondo reale: gli omosessuali continuano ad avere relazioni omosessuali, e gli omofobi continuano a lamentarsi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel

Io gioco a tutto tranne che on-line.

Da tavolo e dal vivo, per un motivo o per l'altro

io scoraggio i comportamenti omosessuali

che non siano inseriti all'interno della trama.

 

Quasi sempre i miei giocatori gay

sono invitati a giocare personaggi etero

e in un gruppo di una ventina (per il "dal vivo")

o di 3-5 giocatori (per il tavolo) se c'è un gay,

è un personaggio concordato con me

e giocato da un giocatore - in genere - eterosessuale.

 

Conosco poche le possibilità on-line.

Non è possibile intervenire nel forum che hai linkato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Huck

Gioco di ruolo da più di quattro anni, credo. L'ambientazione è sempre la stessa e di rado ho avuto esperienze durature altrove, ma comunque io la penso così:

- È interessante vedere come una persona si crea il proprio pg per capirne la psicologia.

- Personalmente ho sempre cercato di distaccarmi come meglio potevo dal mio pg, appunto per evitare di ricreare un altro "me" sicuramente in versione migliorata. Credo che fare un pg omosessuale sia un po' patetico, perché è quasi la ricerca indiretta di un partner, solo attraverso qualcosa di irreale (e non so voi, ma pensare che il mio pg è fidanzato quando io sono qui a girarmi i pollici mi deprime).

- Nei GdR credo che comunque i pg omosessuali ci possano anche stare, ma dipende dall'ambientazione e dall'età degli altri giocatori.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Albi

Come in D.E.B.S.!  :muro:

O come tra Silente e Grindelwald  :lovesaw:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dream_River

E da quando ho 13 anni che sono appassionato di Giochi di Ruolo di qualsiasi tipo (Cartacei, Live e On-line)

Tendenzialmente io ho sempre giocato con gente che aldilà dell'età era abbastanza matura, ci sono stati anche personaggi omosessuali

Dal vivo invece quasi mai, c'è ancora tutt'oggi una forte discriminazione negli ambienti del GDR Live sugli omosessuali

On-Line invece dipende a chi è aperto il gioco di ruolo, in certi e permesso in altri no.

A mio avviso comunque, impedire la creazione o il ruolaggio di personaggi omosessuali nei GDR è ridicolo

 

C'è anche da considerare comunque che in certi GDR la sessualità dei personaggi è un dettagli superfluo

Un personaggio omosessuale può essere ben caratterizzato in Vampiri (Sia "The Masquerade" che nella versione più recente) "Il Requiem".

Al contrario è quasi del tutto superfluo in D&D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

  • Who Viewed the Topic

    2 members have viewed this topic:
    Giu33  Steste 
×
×
  • Create New...