Jump to content
Sign in to follow this  
Guest davidemax

Virtualità e incapacità di vivere nella realtà

Recommended Posts

R.POST

i blog, e i profili tipo facebook, hanno del resto dato sfogo all'estensione istrionica delle persone che, pur normali, desiderano avere dei "riconoscimenti pubblici" e, quindi, venir visti dagli altri, specie se sconosciuti, dandogli quindi in pasto la propria vita, i propri sentimenti, le proprie foto, i propri dati e quant'altro. è la sindrome da reality-show-star che internet ha solo peggiorato

Share this post


Link to post
Share on other sites
beautiful_soul

Domenica scorsa , sono rimasto a bocca aperta quando a Questa Domenica da Paola Perego , andò una ragazza che vive la maggior parte del tempo davanti al pc ed era iscritta su Second Life , e questa ragazza addirittura si era finta maschio , per poi fidanzarsi con una ragazza . Ma comunque lei è etero e credo che comunque Internet possa essere anche una gran presa in giro , forse soprattutto . Secondo me bisogna sempre stare attenti con chi si parla , non si sà mai di certo chi si nasconde li dietro . Alla gente piace soprattutto approffittarsene e prendere in giro alle persone , dato che nella realtà non lo fanno , lo fanno via internet .

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dream_River

non ho né facebook, né myspace, né altri blog o profili.. e sinceramente la maggior parte dei blog li trovo inutili (quelli personali, non quelli tematici),

se vuoi tenere un diario personale non vedo perché devi occupare spazio pubblico, tienilo su un foglio di carta.. mi sanno un po' di mania di protagonismo quelli che raccontano la loro vita a tutti e a nessuno :D

 

Concordo, estenderei tale giudizio a tutti quei malati di manie di protagonismo come:

 

-Coloro che pubblicano libri di saggistica (Che cosa dovrebbe fregargliene alla gente di quello che pensano?)

-Gruppi musicali (Se hai composto un pezzo musicale che trovi buono, perchè devi andare a sbandierarlo in giro invece che suonarlo per te stesso nella penombra di una sala prove?)

-Tutte le persone che portano simbolici religiosi al collo (Oh hai fede in una divinità, e quindi senti tanto il bisogno di girare con un omino morto al collo o una stelle con 6 punte? [cos'è satanismo alternativo?])

 

:D

Share this post


Link to post
Share on other sites
xAndrex

Se facebook, msn, myspace, blog, forum e in generale Internet possono aiutarci ad organizzare la vita reale, a confrontare le nostre idee con altri e a contattare persone che altrimenti sarebbero irraggiungibili ben vengano... personalmente msn e facebook li trovo molto comodi per mantenere i contatti con persone lontane e che non vedo da parecchio e per organizzarmi la vita reale (tipo uscite con amici, appuntamenti, ecc...)

I problemi sorgono (come per tutte le cose) quando si inizia ad abusare di questi strumenti fino al punto in cui sostituiscono la vita reale ma se se ne fa un uso consapevole e ponderato non ritengo siano nocivi e anzi penso siano una comodità in più...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ghebriel

Concordo, estenderei tale giudizio a tutti quei malati di manie di protagonismo come:

 

-Coloro che pubblicano libri di saggistica (Che cosa dovrebbe fregargliene alla gente di quello che pensano?)

-Gruppi musicali (Se hai composto un pezzo musicale che trovi buono, perchè devi andare a sbandierarlo in giro invece che suonarlo per te stesso nella penombra di una sala prove?)

-Tutte le persone che portano simbolici religiosi al collo (Oh hai fede in una divinità, e quindi senti tanto il bisogno di girare con un omino morto al collo o una stelle con 6 punte? [cos'è satanismo alternativo?])

 

:D

 

La terza solo penso che sia mania di protagonismo.. o carenza/mancanza di attenzioni da bambini..

La prima e la seconda sono solo coscienza di dove si vive, e anche furbizia... viviamo in un paese che gira intorno al rispetto e alla fama.. ma sopratutto come ogni altro paese... questa italia di cui noi italiani andiamo tanto fieri all'estero per i grandi valori che continua a tenere, gira solo intorno al denaro.. e si sa che la televisione porta quattrini e fama a palate. Aggiungici un pensiero come:

"Non è importante che di me se ne parli bene o male, l'importante è che se ne parli." ... egoistico? Sì, siamo un popolo di egoisti, e ognuno di noi cerca di innalzarsi sopra gli altri.. c'è chi riesce a farlo con la tivù, e chi lo fa nella maniera che gli riesce meglio, chi dipinge, chi studia come un forsennato per prendere il proprio 30, chi filosofeggia su un forum, chi vuole apparire migliore di quello che in realtà non è.. rischio di fallimento? Molto alto... ma lo si corre volentieri.. perchè alla fine ci sarà un equilibrio tra tutti noi.. e a ognuno di noi sarà affidata un'etichetta "musicista" "pittore" "scrittore" "babbo" "impresario" "militare" "rompicoglioni" eccetera eccetera all'infinito, e vivremo in un mondo equilibrato... equilibrato, ma in crisi... e rischio di guerra... e tutti saremo felici e tristi allo stesso tempo. Saremo uomini, con internet o senza, resteremo degli animali con i propri istinti.

 

Per tornare al discorso facebook penso che ci siano così tante iscrizioni, perchè è un desiderio insito nell'inconscio dell'uomo (e mooolto di più nella donna [però non so nella lesbica.. ditemelo voi..]), avere il controllo delle varie situazioni stando in una posizione passiva che non richieda il minimo stress psicologico.. parlo di controllo del partner, parlo di ex di relazioni finite a male, parlo di amicizie dubbie.. c'era un gruppo molto simpatico appunto che mi aveva fatto sorridere:

"A tutti quelli che, come me, hanno 300000 amici su facebook ma non ne cagano nemmeno uno..." è vero.. è proprio così.. personalmente ammetto di guardare i profili solo di quei 10 che m'interessano.. gli altri se ti fidi, manco so chi sono.. ed è vero che incontrando questa gente in strada, anche se sai tutto di loro, e loro sanno tutto di te, in realtà non sanno niente, perchè magari nemmeno loro hanno mai aperto il tuo profilo.. o perchè non ce ne frega niente.. siamo solo un contorno per mettere carne in una brace dove abbiamo già scelto la nostra bistecca...

Share this post


Link to post
Share on other sites
testina

Concordo, estenderei tale giudizio a tutti quei malati di manie di protagonismo come:

 

-Coloro che pubblicano libri di saggistica (Che cosa dovrebbe fregargliene alla gente di quello che pensano?)

-Gruppi musicali (Se hai composto un pezzo musicale che trovi buono, perchè devi andare a sbandierarlo in giro invece che suonarlo per te stesso nella penombra di una sala prove?)

-Tutte le persone che portano simbolici religiosi al collo (Oh hai fede in una divinità, e quindi senti tanto il bisogno di girare con un omino morto al collo o una stelle con 6 punte? [cos'è satanismo alternativo?])

 

:D

 

io non la vedo così, i saggi sono interessanti per scoprire cose su una materia che ci interessa, infatti anche i blog tematici a volte sono molto interessanti.

quanto ai gruppi musicali di myspace, è semplicemente un modo per farsi conoscere e ascoltare dal maggior numero possibile di persone, sperando che magari capiti qualche ricercatore di talenti o roba del genere.

il rischio è alto perché è facile che ti freghino le canzoni. poi tanti sono musicisti per modo di dire, è vero.

il protagonismo c'è soprattutto nei blog personali che raccontano quello che hai fatto oggi a scuola, che hai mangiato a pranzo e altri fatti privati di cui non frega a nessuno.

sui simboli religiosi siamo d'accordo.. poi la croce al collo me la immagino sempre su un petto villoso che sbuca da un triangolino lasciato scoperto da 3 bottoni sbottonati di una camicia sudata e puzzolente  :D

 

c'era una mia amica al liceo che andava in giro con la croce celtica al collo  ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
DeX

Se facebook, msn, myspace, blog, forum e in generale Internet possono aiutarci ad organizzare la vita reale, a confrontare le nostre idee con altri e a contattare persone che altrimenti sarebbero irraggiungibili ben vengano... personalmente msn e facebook li trovo molto comodi per mantenere i contatti con persone lontane e che non vedo da parecchio e per organizzarmi la vita reale (tipo uscite con amici, appuntamenti, ecc...)

I problemi sorgono (come per tutte le cose) quando si inizia ad abusare di questi strumenti fino al punto in cui sostituiscono la vita reale ma se se ne fa un uso consapevole e ponderato non ritengo siano nocivi e anzi penso siano una comodità in più...

 

Io personalmente considero internet un ottimo mezzo per tenermi in contatto con persone che, per un motivo o per l'altro non posso vedere spesso...

D'altro canto è un modo pessimo di conoscere, parlare con qualcuno la prima volta tramite msn, troppo impersonale... Per queste cose il modo migliore resta il classico faccia a faccia...

Share this post


Link to post
Share on other sites
mama

Secondo me tutti i vari Facebook, communities, chat, ci stanno scimunendo.

 

Tra un po' andremo a bere il caffè virtualmente, anche con i colleghi.

 

 

 

Ci pensavo prorpio l'altro giorno. Non è che passi tutto il giorno al computer, certo che 8 ore al lavoro + 2 o 4 a casa non sono poche, ma su internet non ci stò così tanto.

Comunque a volte mi sembra che la vita reale sia quella che "vivo" sul web e che il resto sia solo un contorno!! :D Esco dal lavoro, arrivo a casa e la prima cosa che faccio cos'è? Accendo il PC!!!...forse dovrei uscire di più, vedere un pò di gente :D

A volte credo che sia uno sfuggire ai problemi, ma in fondo la "vita" sul web rispecchia comunque il nostro essere, il nostro modo di pensare e abbiamo comunque scambi di idee con altre persone reali non con macchine!!! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jak

E' vero, ormai molte persone vivono così, virtualmente.

Io mi installai msn solo per rimanenere in contatto con gli amici in spagna, in israele, ma anche in posti più vicini che non vedo per motivi di distanza, napoli, milano..

poi vabbè, è successo che frequentando forum o altro ho "conosciuto" persone che poi ho conosciuto veramente e che sono miei grandi amici adesso, non saprei dire perchè uso tanto il pc ormai, cioè, mi accorgo della "pericolosità" del computer e di internet.. però lo uso per ascoltare musica, sentirmi con amici lontani, discutere, aggiornarmi, leggere, scrivere, approfondire, incuriosirmi..

Share this post


Link to post
Share on other sites
DeX

 

Ci pensavo prorpio l'altro giorno. Non è che passi tutto il giorno al computer, certo che 8 ore al lavoro + 2 o 4 a casa non sono poche, ma su internet non ci stò così tanto.

Comunque a volte mi sembra che la vita reale sia quella che "vivo" sul web e che il resto sia solo un contorno!! :D Esco dal lavoro, arrivo a casa e la prima cosa che faccio cos'è? Accendo il PC!!!...forse dovrei uscire di più, vedere un pò di gente :D

A volte credo che sia uno sfuggire ai problemi, ma in fondo la "vita" sul web rispecchia comunque il nostro essere, il nostro modo di pensare e abbiamo comunque scambi di idee con altre persone reali non con macchine!!! 

 

Ma quando si inizia col lavoro in prativa si vive solo di quello, io msn lo tengo attivo giusto per distrarmi un pochino e rimanere in contatto col mondo esterno...

Share this post


Link to post
Share on other sites
seiya80
Diciamo che sei tra le mura di casa tua, quindi anche l'ambiente familiare aiuta ad essere più disponibili a nuove conoscenze. Poi appunto lo schermo funge da scudo protettivo in un certo senso...

 

Sacrosanto, il discorso sullo scudo protettivo è verissimo...secondo me i luoghi virtuali hanno sì in un certo senso "raffreddato" i rapporti tra le persone che li abitano, ma è anche vero che grazie a questi "non luoghi" le persone più introverse riescono finalmente a liberarsi del peso dell'incontro faccia a faccia e ad esprimere se stesse facendo nuove amicizie...ovviamente questo è un vantaggio per coloro che si rapportano con fatica conoscendo qualcuno per la prima volta, vedi come causa l'imbarazzo o l'insicurezza generale...insomma come dite sopra, ci sono i pro e i contro, basterebbe una mezza misura, come per tutto nella vita.

Share this post


Link to post
Share on other sites
white

Secondo me tutti i vari Facebook, communities, chat, ci stanno scimunendo.

 

Tra un po' andremo a bere il caffè virtualmente, anche con i colleghi.

 

Sarà più facile evitare qualsiasi rapporto umano, non avremo problemi di alcun genere.  :D

io lo penso sopratutto nel vivere la nostra realtà gay

Share this post


Link to post
Share on other sites
DeX

Beh ovvio ci sono pro e contro nell'usare internet come mezzo di comunicazione, poi personalmente lo ritengo un ottimo mezzo per tenermi in contatto con persone che già conosco, ma poco adatto per fare nuove conoscenze.

Poi ovvio che anche via internet si possono fare conoscenze interessanti, e questo forum ne è un esempio, ma per quel che mi riguarda il buon vecchio faccia a faccia rimane il modo migliore per conoscere qualcuno e capire con chi ho veramente a che fare... :muro:

Share this post


Link to post
Share on other sites
seiya80

Ovviamente il tuo Dex è il discorso più giusto, in un certo senso come vivere la parte "sana" di una tecnologia come questa...torno a ripetere però che grazie alle comunità virtuali, molte persone, omosessuali, ma anche no, "deboli" caratterialmente e socialmente, hanno riscoperto un cantatto, seppur virtuale con il resto delle utenze, vincendo dove nella vita reale magari avevano fallito :muro:

Share this post


Link to post
Share on other sites
DeX

Da questo punto di vista hai perfettamente ragione, magari ci fosse stato internet a disposizione quando ero più giovane...  :muro:

Share this post


Link to post
Share on other sites
purospirito

E lo so, Dex il peso dell'età si fa sentire... in fondo internet esiste solo da una trentina d'anni e tu all'epoca adolescente non hai potuto usufruirne...  :lovesaw:

 

 

Ma non temere ora la comunità virtuale ti farà recuperare il tempo perduto.... :muro:ù

 

 

Dal canto mio comunque internet sta diventando una droga, ma come ogni droga, all'inizio è piacevole e ti fa stare bene....

devo contenere gli eccessi però...

 

Ora il virtuale mi iuta a conoscere un sacco di personalità...che poi nel caso in cui mi siano affini e reputabili di valore personale, avrei tanto piacere a conoscere...

Share this post


Link to post
Share on other sites
seiya80
Dal canto mio comunque internet sta diventando una droga, ma come ogni droga, all'inizio è piacevole e ti fa stare bene....

devo contenere gli eccessi però...

 

Questa fase l'ho passata anche io anni fa...e ogni tanto ci ricado, povero me :muro:

Share this post


Link to post
Share on other sites
DeX

@purospirito

 

I realtà sono 10 ormai che navigo in internet da casa, ma non conoscevo forum dove poter condividere pensieri... Non so neanche da quanti anni esiste questo. :muro:

 

PS: Quando avrai l'età che ho ora io e sembrerai mio nonno mi farò grasse risate....  :lovesaw:

Share this post


Link to post
Share on other sites
purospirito

Ecco il solito superficiale che bada solo al fisico.... :muro: :muro: :lovesaw: :lovesaw:

 

Io sviluppo la mia mente... e il mio animo... dell'involucro esterno mi preoccupo solo che non si deteriori troppo  :D

 

E poi internet ti costringe a stare seduto...  e quindi... non brucio!!!

 

Ma al contrario apprendo... e poi in questo modo parlo con te... contento.. :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
DeX

Ovviamente scherzo.... :lovesaw:

 

In realtà non ho mai curato troppo il mio aspetto a favore di una conoscenza più intellettuale, d'altro canto mi sono reso conto che se non sto attento appunto mi ritrovo a raccogliere i pezzi per strada.... :muro:

 

Cmq non solo apprezzo la buona conversazione, ma anzi spesso può essere proprio un vivace scambio di opinioni ad accendere la fiamma più che una bella presenza... :lovesaw:

Share this post


Link to post
Share on other sites
mama

Mi vien da ridere....mah..  :lovesaw: pensavo a quando ero giovane...2000 anni fa...no va bhè, diciamo 25/30 anni fa, adesso anagraficamente ne ho 49 ( :muro:...porca puzzola!!) internet praticamente non esisteva, la realtà virtuale era fantascienza. Come si viveva?

Io male, sognatore, timido e chiuso com'ero la realtà virtuale era tutta nel mio cervello, ne miei sogni.

Mi tenevo tutto dentro e vivevo in un mio mondo tutto da solo e sconsolato.

Allora....forse è meglio adesso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
cristian

Secondo me tutti i vari Facebook, communities, chat, ci stanno scimunendo.

 

Tra un po' andremo a bere il caffè virtualmente, anche con i colleghi.

 

Sarà più facile evitare qualsiasi rapporto umano, non avremo problemi di alcun genere.  :muro:

 

...io porporrei di eliminare anche la radio con quelle canzoni assordanti che non ti fanno comunicare con gli altri, la televisione con quei programmi insulsi che ti isolano e che dire poi del cellulare o del CQ dei radioamatori (per chi lo conosce) che ti permette di sentire solo la voce e quindi spersonalizza e che dire della lettera (quel foglio di carta dove ci si scrive sopra) che ha un più grave handicap rispetto le chat, che ti arriva (se ti arriva) dopo 3 giorni e...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...