Greg

facciamo coming out!

38 posts in this topic

"Batman"... hai usato con piena consapevolezza questo soprannome?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti

 

vorrei condividere la mia situazione con voi, se ne avete voglia.

mi piacerebbe capire se sono l'unico al mondo o se esiste qualcun altro che vive una situazione simile.

faccio una rapida sintesi: sono consapevole della mia omosessualità dall'adolescenza, ma non ho mai avuto la forza di fare coming out.

la mia vita è andata avanti bene in tutti gli ambiti: studi, lavoro, amici, sport etc.

E l'area affettiva e relazionale? un disastro.

sono diventato un ragazzo 'riservato'. quello che non parla mai della sua vita privata, delle sue cotte, dei suoi interessi. quello che guarda gli uomini con uno sguardo fugace, per paura di essere scoperto. quello che sta benissimo da solo, libero ed autonomo.

in effetti la libertà, come si dice, non ha prezzo. prendi la moto e vai. ti unisci ad una comitiva e voli verso una città europea, senza chiedere il permesso a nessuno. etc etc etc etc etc

ma ci sono dei momenti in cui faccio delle riflessioni che mi pesano come dei macigni. ne riporto qualche esempio:

  • in questa città, sembrano tutti etero, ma sono gay solo io?
  • quel signore sembrava gay, ma poi l'ho visto passeggiare con moglie e figli
  • quel signore sembrava, parlandoci, dimostrare un interesse particolare per me ma poi, nel bel mezzo del discorso, se ne esce con una frase che ti fa cadere le braccia. tipo: 'ma ci sono le femmine?'
  • le coppie si mostrano. postano milioni di selfie. appena escono di casa per andare al mare, in montagna, dal vicino di casa a prendere il caffe, condividono la loro posizione e le foto. si scrivono AMORE a caratteri cubitali perché lo possano leggere anche gli abitanti di Marte. io non lo posso fare.
  • le persone mi cercano in continuazione per condividere gioie e dolori d'amore, per chiedere consigli, per sfogarsi. sono bravissimo in questo ruolo, ma se posso evitare sono più contento. io non lo posso fare.
le altre riflessioni ve le risparmio. fatto sta che in questa maniera sono arrivato a 41 anni. in questa situazione 'stagnante'. sono rimasto impantanato. non vedo un futuro di crescita affettiva davanti a me, anche se di progetti in testa ne avrei tanti.

ringrazio tutti quelli che hanno speso un po' del loro tempo per leggere il mio sfogo.

Tua stessa situazione precisa precisa. Tutti dicono che sono riservato, che non si parla mai di me ma è bello parlare con me di loro (si sentono bene) ecc ecctutte le riflessioni che hai fatto

Share this post


Link to post
Share on other sites

decisamente .

continua così, che vai forte!!!

Grazie Freedog. Immagina che ti sto stringendo la mano.

 

 

Questo esempio e' il centro della questione.

Un gay deve decidere se vuole vivere nascosto o alla luce. E' una decisione personale da prendere.

Se vive nascosto deve stare attento a tutto quel che fa per non dare sospetti.

Se vive alla luce all'inizio la gente dira' che quello e' gay e poi siccome si sa non se ne parlera' piu' e tutto finisce li.

 

 

Questo è quello che vorrei succedesse. Meno scalpore possibile e gente che pensa ai fatti propri.

 

 

:hail:

  

 

È un termine petaloso...

 

Complimenti, Greg.

Luke... diventare vuoi un cavaliere Jedi. Tanta strada ancora percorrere devi...

 

  

"Batman"... hai usato con piena consapevolezza questo soprannome?

  

 

È nato per caso. ho pensato Spiderman VS Batman. Ci sta bene nello stesso fumetto. Poi ho capito che il nome era decisamente azzeccato.

 

Tua stessa situazione precisa precisa. Tutti dicono che sono riservato, che non si parla mai di me ma è bello parlare con me di loro (si sentono bene) ecc ecctutte le riflessioni che hai fatto

Ti ritrovi in tutto quello che ho scritto, ho capito bene? Se 82 è il tuo anno di nascita, sei abbastanza grande. stai cominciando a muoverti in qualche direzione per uscire dall'armadio?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted (edited)

[quote name="Greg" post="962648" timestamp="1483657068".

 

Ti ritrovi in tutto quello che ho scritto, ho capito bene? Se 82 è il tuo anno di nascita, sei abbastanza grande. stai cominciando a muoverti in qualche direzione per uscire dall'armadio?

 

Ciao. Non proprio. La mia è una situazione particolare. Paesino piccolo, mai detto nulla a nessuno, quasi 6 anni fa'mio fratello viene scoperto per foto affettuose lasciate in giro. Crisi famigliare, poi superata o meglio don't ask don' t tell.

 

Io nel mezzo a cercare di dirimere la questione. Mio fratello sa di me, ma involontariamente mi ha tarpato le ali.

A dicembre scorso io scopro di essere hiv+, subito detto in famiglia.

 

Ora, tra squadra sportiva, lavoro, amici, famiglia dove non ho mai potuto o saputo dire nulla, come farei?

 

Fuori famiglia ho deciso che più che non dico non nascondo. Non metto le bandiere e i manifesti, se dovesse esserci qualcuno che chiede, pace sarò gay. Però ogni volta che anche in squadra si fanno battute (sappiamo il genere) se rispondo esplicito viene presa come battuta. Magari qualcuno sospetta ma.... Don't ask don'tell.

 

È ammorbante e annichilente

Edited by Thunder82

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se tu ti identifichi con Spiderman, è ovvio che con Batman non combini nulla.

Lui sta con Robin, lo sanno tutti!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao. Non proprio. La mia è una situazione particolare. Paesino piccolo, mai detto nulla a nessuno, quasi 6 anni fa'mio fratello viene scoperto per foto affettuose lasciate in giro. Crisi famigliare, poi superata o meglio don't ask don' t tell.

Io nel mezzo a cercare di dirimere la questione. Mio fratello sa di me, ma involontariamente mi ha tarpato le ali.

A dicembre scorso io scopro di essere hiv+, subito detto in famiglia.

Ora, tra squadra sportiva, lavoro, amici, famiglia dove non ho mai potuto o saputo dire nulla, come farei?

Fuori famiglia ho deciso che più che non dico non nascondo. Non metto le bandiere e i manifesti, se dovesse esserci qualcuno che chiede, pace sarò gay. Però ogni volta che anche in squadra si fanno battute (sappiamo il genere) se rispondo esplicito viene presa come battuta. Magari qualcuno sospetta ma.... Don't ask don'tell.

È ammorbante e annichilente

  

 

Scusa se ti rispondo così in ritardo.

In effetti, da come scrivi, sembri abbastanza incasinato. C'è una cosa però che vorrei chiederti: i tuoi sanno che sei hiv+, però non si fanno nessuna domanda? Come hanno reagito alla notizia?

 

Se tu ti identifichi con Spiderman, è ovvio che con Batman non combini nulla.

Lui sta con Robin, lo sanno tutti!

Cavolo, non ci avevo pensato! Se la vedi sotto questo punto di vista, allora Peter Parker è innamorato di una donna ed e pure sfigato in amore. Sono fregato...

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

in effetti la libertà, come si dice, non ha prezzo. prendi la moto e vai. ti unisci ad una comitiva e voli verso una città europea, senza chiedere il permesso a nessuno. etc etc etc etc etc  

ma ci sono dei momenti in cui faccio delle riflessioni che mi pesano come dei macigni. ne riporto qualche esempio:

  • in questa città, sembrano tutti etero, ma sono gay solo io?
  • quel signore sembrava gay, ma poi l'ho visto passeggiare con moglie e figli
  • quel signore sembrava, parlandoci, dimostrare un interesse particolare per me ma poi, nel bel mezzo del discorso, se ne esce con una frase che ti fa cadere le braccia. tipo: 'ma ci sono le femmine?'

 

Premesso che ho letto gli sviluppi, rispondo ai quesiti in quanto anche io proveniente da paesino (ciociaro, questa volta):

 

1) i gay di paese partecipano poco alla vita di piazza perché gli etero parlano solo di calcio (ed eventualmente fica), e là in mezzo ci si sente disadattati. Di tendenza i ragazzi gay emigrano in età universitaria, se possibile. E' vero che l'Abruzzo, aprendo grindr, pare il deserto della desolazione (ad eccezione della costa).. preparati a viaggiare più spesso anche tu. Vi sono ancora alcuni battuage all'aperto frequentati da bisex, anche ad Avezzano.. ma non ti so dire come funziona perché mi hanno sempre messo ansia. E' chiaro che se non avessi avuto alternativa li avrei frequentati anche io.

2) per me chi lo sembra lo è, e probabilmente frequenta i battuage di cui sopra (possibilmente quelli a 20km di distanza dalla residenza); oppure si reprime e mi suscita gran pena. Ma hai mai pensato ai preti? Lo sono quasi tutti, ad eccezione di quelli anziani e degli immigrati africani; analizza anche le persone che girano intorno al loro circuito, vanno dalla criptokekka che hanno adescato al nazi-fascicattolico da evitare come la peste.

3) Può capitare: mio fratello sul treno o alle code si annoia e attacca bottone con chiunque meglio di me. In generale i maschi sono più schivi a socializzare con gli estranei, ma non è una regola ferrea.

Non perdere tempo con loro, appena capisci che non hanno reale interesse indirizza le tue energie su altro..pensa che con me una volta un rappresentante ha attaccato bottone, ma  in realtà voleva solo allenare la PNL: in quel periodo la stavo studiando e gli ho chiesto apertamente se la stesse utilizzando con me, e lui l'ha ammesso. In generale utilizzo i viaggi in treno per leggere/studiare, e ho perso un'ora buona appresso a questo (anche se è stato soddisfacente sgamare una cosa del genere).

 

Fammi sapere dei tuoi progressi,

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted (edited)

Non perdere tempo con loro, appena capisci che non hanno reale interesse indirizza le tue energie su altro..

Questo è ciò che sto imparando a fare.

 

 

Edited by Greg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now