Jump to content
Gay-Forum.It
Sign in to follow this  
davydenkovic90

Quando ci sono più associazioni gay in una stessa città...

Recommended Posts

davydenkovic90   
davydenkovic90

Avrei un paio di dubbi sulle associazioni lgbt e sarebbe carino se qualcuno mi spiegasse come funzionano...

Quando nelle città ci sono più associazioni lgbt, di solito quali sono i rapporti fra un'associazione e l'altra? c'è collaborazione o più una specie di  "concorrenza" ?

E poi, quali possono essere le differenze tra un'associazione e un'altra?

Di solito la popolazione gay le esplora tutte e poi si concentra su una che preferisce, oppure le frequenta entrambe a seconda magari delle diverse attività che propongono...?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Zafkiel   
Zafkiel

credo in un ottica unitaria c'è cooperazione per il bene comune :aha: quindi nei rapporti coi terzi (tutto amore e colore rosa) nei rapporti interni si sa... ogni associazione è un covo di vipere.. e gia tra gli stessi associati può non correre buon sangue figurati con associati di altre associazioni :aha: 

questo è un mio pensiero eh ho visionato solo una associazione e mi è bastato per tirare le somme lol 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Iron84   
Iron84

In Italia vige la logica del campanile e si fanno la guerra tra loro, è solo il gusto di dividersi, le piccole divergenze verrano poste come barriere insuperabili

Share this post


Link to post
Share on other sites
AnaisNin   
AnaisNin

Io ti provo a riportare la mia esperienza diretta, quindi prendila per quello che è.

Generalizzare è sempre stupido e scorretto, ma premesso questo penso sia vero che spesso le varie associazioni non cooperano in modo produttivo tra loro, soprattutto se si trovano nella stessa città. Se alla base di ciò ci fosse una reale differenza d'intenti, strategie politiche o comunicative, offerta culturale e quant'altro sarebbe una cosa normale e legittima, ma credo che per lo più alla base ci siano fattori estranei e secondari. Va detto però che nell'ultimo anno per via del DDL Cirinnà le cose sono un po' cambiate, per esempio la manifestazione del marzo scorso a Roma era nazionale, ed erano presenti veramente tante ma tante ma tante realtà da tutta Italia, c'è stata insomma una presa di posizione collettiva.

Le associazioni comunque non sono tutte uguali, né restano sempre uguali nel tempo, inoltre all'interno di uno stesso circolo ci possono essere anime diverse. Sarei ipocrita se ti dicessi che è tutto rose e fiori, chiaramente non lo è. C'è gente veramente ignobile a cui dei diritti dei gay probabilmente non frega nulla. Però ci sono anche tante persone che provano a dare il loro contributo nel loro piccolo. Quindi se stavi pensando di andare in qualche associazione ti consiglio di riflettere su cosa stai cercando e di andare in posti diversi per trovare quello che risponde maggiormente alle tue necessità. Io stessa ho cominciato con l'attivismo e nonostante le frustrazioni e le delusioni non riesco nemmeno a immaginare la mia vita senza. Comunque si possono tranquillamente frequentare diverse associazioni contemporaneamente, molti lo fanno.  

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel   
Almadel

Di solito è un mix di questioni partitiche e personali.

Share this post


Link to post
Share on other sites
freedog   
freedog

Se vuoi, posso darti la risposta ufficiale: "si marcia distinti per colpire uniti".

Trattasi di cazzata, e dicendola dovrei fare ENORMI sforzi per non ridere.

 

la verità?

tra di loro quasi sempre (col quasi molto in piccolo..) c'è un discorso di rancore & antipatie croniche -quando non odio- tra le diveh che li guidano,

che si fanno millantamila dispettucci al dì e spesso sono pure in concorrenza tra loro nell'organizzare eventi e/o serate, così che a fine serata c'è la guerra a chi ha sbigliettato di più.

 

E venne fuori che ci son di mezzo i soldi...

sorpreso?

Io no.

Rassegnato è il termine giusto.

 

Poi certamente non siamo tutt* così,

ci sono tantissim* che si fanno il q a secchio per mandare avanti meritorissime attività, incontri, dibattiti, manifestazioni eccetera, a volte anche in collaborazione con le ass.ni rivali (vedi organizzazione pride).

 

Insomma, come ovunque, ci trovi di tutto & di più.

Sta a te sceglierne una (se proprio vuoi fidelizzarti a una casacca) nella quale ti riconosci maggiormente

Share this post


Link to post
Share on other sites
davydenkovic90   
davydenkovic90

Uhm. Nella mia città ce n'è una sola, però tipo a Firenze ho visto che ce ne sono varie... c'è un'associazione legata a particolari feste (molto famose) e un'altra dove mi hanno già invitato dove sembrano incontri più tranquilli... però sono sfumature, alla fine quello di cui si occupano e le attività proposte sono quelle.

Poi c'è un gruppo giovani che organizza incontri una volta a settimana e che mi sembra il più divertente, però negli standard gay penso già, a quasi 26 anni, di rientrare fra i "vecchi" xD 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel   
Almadel

Di solito i gruppi giovani sono proprio per gli under 26 :)

 

Io sono generalmente favorevole alla concorrenza tra associazioni.

Da quando a Padova c'è anche il nostro gruppo, ArciGay fa molte più iniziative durante l'anno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
davydenkovic90   
davydenkovic90

Mah veramente a Pisa in varie associazioni é 30 anni lo spartiacque fra giovani e non giovani... Mentre su gayromeo"o in qualche chat di quella sorta é tipo 21 anni (non scherzo!). 26 dovrebbe essere tipo il limite ultimo per i biglietti ridotti nei musei.. XD va be' comunque non è questo il punto. Sicuramente é una buona cosa che ci siano più associazioni, però per un quasi profano come me e' un po' difficile orientarsi da fuori. Una volta dentro magari capirò. Volevo solo capire se ci sono delle caratteristiche ricorrenti che le differenziano.. Tipo quelle più politicizzate, quelle con taglio più di aiuto psicologico, quelle più festaiole ecc.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel   
Almadel

Di solito la differenza sostanziale è che un'associazione

è nel circuito ArciGay e più vicina al PD

mentre l'altra invece è più a sinistra.

 

Le differenze dipendono dalle persone che le animano

e senza fare un salto a vedere non si può sapere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
davydenkovic90   
davydenkovic90

Ah capito. Però a vederle cosi da fuori sembrano molto simili. L'unica che ho capito realmente dove va a parare é quella dei gay cattolici. XD

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco7   
marco7

Non esistono associazione gaye di destra ?

 

Sono tutte connotate politicamente le associazioni gaye in italia ? Se si non lo trovo positivo.

Edited by marco7

Share this post


Link to post
Share on other sites
Almadel   
Almadel

C'è un'associazione nazionale (quindi non locale) di destra legata a Forza Italia,

ma è stata cacciata dall'ultima convention del partito...

E' difficile essere di destra se la destra non ti vuole, non credi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco7   
marco7

E nessuno glie lo spiega alla destra che i gay nascono in tutte le famiglie sia di destra che di sinistra ?

 

Non e' che sono un po' ignoranti ?

 

Non capisco pero' perche' le associazioni gay devono essere connotate politicamente. Mica si va in un'associazione gay per fare politica che va oltre le rivendicazioni di uguaglianza per i gay.

Edited by marco7

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×