drogatello

Paura della prima volta

49 posts in this topic

Salve ragazzi;

Allora scrivo questo post, per chiedervi una cosa. La vostra prima volta com'è stata???

Io non saprei come comportarmi e anche se ricevo in continuazione proposte di sesso, ho una paura tremenda di quello che può succedere e quello che non può succedere che rifiuto di continuo.

Ora chiedo a tutti voi che siete su questo forum mi servirebbero una marea di consigli su come farlo la prima volta, le cose da evitare i comportamenti come cercare di farlo nella maniera più giusta e meno imbarazzante, in pratico consigli su come essere a mio agio e acquistare maggior sicurezza.

Non sono mai stato ne con un uomo e ne con una donna, non ho baciato mai nessuno e sinceramente penso come prima volta di provare il versatile

Edited by drogatello

Share this post


Link to post
Share on other sites

Domanda ma parli di una prima volta in generale oppure il primo rapporto Omo?

Se per il primo rapporto Omo pensi di fare il passivo, l'attivo o provarli entrambi nella medesima serata?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Drogatello, ma ti riferisci ad una prima volta con un uomo o con una donna?

Share this post


Link to post
Share on other sites

parlo della mia prima volta con un uomo

Share this post


Link to post
Share on other sites
c'è una sezione apposita per i consigli specificatamente sessuali, ma poiche l'utente non può ancora vederla prima del 150° post, suggerisco di cogliere l'argomento meno dal lato meramente fisico e più da quello emozionale che mi sembra sia ciò che lo trattenga dal buttarsi all'avventura



finita l'introduzione, molto dipende (per non dirti il 50%, ma sta anche al carattere della persona) dall'ambiente circostante e dal partner. un conto è farlo con uno che frequenti da tempo e un altro con il primo che capita. aldilà di darti un suggerimento generico come usare sempre precauzioni, fidarti solo delle tue sensazioni e non sentirti mai in dovere di fare cose che non senti di voler fare, ci racconti un po' meglio la tua situazione, se vuoi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da quanto ho capito ricevi proposte di sesso da sconosciuti o semi-sconosciuti.

Io ti consiglio di conoscere bene una persona prima di andarci a letto, soprattutto se è la prima volta.

Vedrai che sarai più tranquillo e affronterai la cosa con più naturalezza, senza paura di sbagliare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora cerco di dirvi il piu possibile,

allora vivo in una famiglia di 12 persone compreso me 8 femmine e 2 maschi piu mamma e papa, amici ne ho pochi o niente(per amici intendo conoscenti), non esco mai con amici ma esco sopratutto con le mie sorelle in pratica non faccio niente da solo mentre se sono con una delle mie sorelle faccio tutto.

Amici non ne ho, e questo forse e dovuto al fatto che sono timido, molto timido.

Allora riepiloghiamo ragazzo timido con famiglia numerosa senza amici che non esce mai apparte con le sorelle lavoratore.

Se volete sapere altro fate domande specifiche

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche se ricevo in continuazione proposte di sesso

Quanti anni hai?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti rispondo in generale, tralasciando eventuali specificità relative al rapporto tra gay maschi - sul quale non saprei dire, essendo una donna.

 

Sarò rassicurante: la prima volta è una schifezza.

Poi oh, può anche darsi che sia bella, ma fossi in te partirei con questo presupposto: poche aspettative, poche delusioni. Soprattutto se sei timido, vedrei la prima volta come un "ok, lo faccio tanto per sbloccarmi, la prendo come un'esperienza".

 

La mia prima volta è stata con un tizio pescato su internet quasi a caso, selezionato giusto perché era un minimo umano e gentile. Anche io dovevo ancora dare il primo bacio in assoluto, e avevo 22 anni; mi sentivo molto timida e bloccata, avevo scarsissima fiducia nelle mie possibilità di trovare prima o poi un partner. A un certo punto ho capito che l'inesperienza non avrebbe fatto altro che aggravare le mie difficoltà, esagerando le mie paure e facendomi idealizzare troppo la cosa. Perciò mi son detta "ok, facciamolo, pur di farlo, o a trent'anni sarò ancora single e le paranoie saranno diventate problemi psichici!"

 

Naturalmente oggi considero l'episodio piuttosto squallido e anche imbarazzante, ma tutto sommato non traumatico, che è quel che conta. Il primo bacio mi fece quasi schifo, e tutto il resto mi eccitò parecchio "psicologicamente", per la novità della cosa, ma a livello di sensazioni fisiche fu disastroso, non riuscivo a rilassarmi per niente.

 

Però sono contenta di averlo fatto, e se mi trovassi di nuovo in quella situazione lo rifarei; anzi, lo farei molto prima dei 22 anni. E' servito a farmi capire che il magggico mondo del sesso era una cosa affascinante, ok, forse difficile o ansiogena, ok, però fattibile, umana, poteva diventare quasi scontata e quotidiana; una cosa di cui si poteva parlare con tranquillità e che si poteva anche chiedere - senza bisogno di spedirsi due anni di lettere romantiche; un desiderio che si può ammettere, un bisogno fisiologico come un altro, un esercizio fisico coi suoi lati buffi, le sue sbadataggini, i suoi piccoli incidenti e la carta igienica alla fine. Insomma, non più un'esperienza lontanissima, appartenente a una specie di altro mondo misterioso.

 

Ti auguro che presto diventi così anche per te - e che, tra non molto, trovi anche la persona con cui potrà diventare qualcosa di molto, molto più bello.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie penna, sei stata di grandissimo aiuto seguirò il tuo consiglio meno aspettative, meno delusioni grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

personalmente considerando il fatto che sono un tipo comunque piuttosto romantico (ma non melenso), ti dico di non buttarti così con il primo che passa, anche perchè, diciamocela pure, una cosa è farlo con una persona che più o meno ti mette a tuo agio e si preoccupa pure di non farti male, non altra è farla con una persona che ti vede solo come "bestia da soma". Ma poi la prima volta non la si scorda mai ed è bello (a mio avviso) cercare di avere un ricordo almeno vago della persona con cui lo si è fatto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non penso che sia cosi, perche lui inizialmente mi aveva chiesto una cosa a tree iuo gli dissi di si poi ripensandoci gli o chiesto che se gia da soli io e lui mi sentivo a disagio pensa in tre....

Insomma gli o chiesto se per la prima volta potessimo essere solo io e lui e lui mi a risposto si scusa hai ragione, non ci avevo pensato...

Da questo deduco che non sono una bestia da soma per lui noo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Non ci ha pensato" perché è un maiale (senza offesa per i maiali), altrimenti non proporrebbe a un ragazzo, addirittura come prima volta, un rapporto a tre (e chi sarebbe il terzo, poi?).

 

A parte che non è affatto detto che, a differenza di quanto ha detto penna, la prima volta debba essere una schifezza, il consiglio migliore è, se hai paura, di farlo con qualcuno che ti rassicuri. L'unica paura veramente fondata è quella che giustifica l'uso delle normali precauzioni, cosa peraltro molto più facile se l'interlocutore è una persona che, anche se non un amante, si fa carico anche delle tue esigenze (in altri termini, una persona seria).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti dirò quello che penso, Drogatello, scusandomi per la franchezza.

 

Fare sesso "per fare sesso" non credo sia l'approccio migliore per una prima volta. Il buon sesso proviene da una risposta anche emotiva del corpo, non è solo meccanica stimolazione.

Credo che la prima cosa che dovresti fare è trovare un partner che quanto meno riesca a insillarti la giusta fiducia.

Dovresti trovare qualcuno all'inizio con cui magari solo uscire a prendere qualcosa e chiacchierare di persona con un altro gay.

Poi magari prendersi del tempo in macchina o altrove per un po' di baci e coccole per abituarti con calma al contatto fisico.

Poi magari qualche cosa di soft.

Se sei fortunato, magari è sempre la stessa persona che si prende carico di portarti con calma alla giusta "cottura".

Prendere così fiducia, capire quali sono i tuoi tempi.

Ad arrivare a far sesso non c'è grandissima fretta, ne farai in abbondanza anche se prima ti prendi un paio di uscite di "preparazione"

soprattutto se, come nel tuo caso, mi sembra non ti fai tanti problemi per approcciare con questi intenti potenziali partners.

 

vedrai che in queste condizioni, la tua prima volta non sarà una schifezza. Certo, non sarai padrone della situazione, avrai tanta eccitazione quanta ansia di far bene, ma sarà piacevole lo stesso.

E come dice Private Universe, selezionarne uno che subito ti lancia in una cosa a tre, è prematuro e probabilmente manchevole di tanti aspetti di cui sopra.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non penso che sia cosi, perche lui inizialmente mi aveva chiesto una cosa a tree iuo gli dissi di si poi ripensandoci gli o chiesto che se gia da soli io e lui mi sentivo a disagio pensa in tre....

Insomma gli o chiesto se per la prima volta potessimo essere solo io e lui e lui mi a risposto si scusa hai ragione, non ci avevo pensato...

Da questo deduco che non sono una bestia da soma per lui noo?

da questo commento deduco che c'è una persona in particolare con cui stai sondando le cose, comunque a livello d'affetto uno che ti propone una cosa a tre non credo abbia tanto "affetto" per te. Comunque mi associo a chi ha detto di preoccuparti delle precauzioni (preservativo in primis, ma anche lubrificante). Per il resto boh, personalmente la persona che mi proponesse sesso a tre non è una persona che merita per me fiducia...

Share this post


Link to post
Share on other sites

la prima volta non la si scorda mai ed è bello (a mio avviso) cercare di avere un ricordo almeno vago della persona con cui lo si è fatto.

 

Guarda, la prima volta si può non scordare mai o anche scordare molto presto, ma non è questo il punto. Il punto è che non si decide di fare una certa esperienza per poi averne un bel ricordo, ma per avere una buona vita. Perché ci serve a qualcosa.

Naturalmente non sto incitando drogatello a cercarsi apposta una prima volta schifosa, se è bella meglio... basta che l'attesa dell'occasione "bella" non diventi un alibi per rimandare all'infinito, per nascondere le proprie paure; nel qual caso, mi pare più consigliabile buttarsi.

 

Fare sesso "per fare sesso" non credo sia l'approccio migliore per una prima volta. Il buon sesso proviene da una risposta anche emotiva del corpo, non è solo meccanica stimolazione.

Credo che la prima cosa che dovresti fare è trovare un partner che quanto meno riesca a insillarti la giusta fiducia.

 

Certo che il buon sesso proviene da una risposta anche emotiva; bisogna vedere se come prima volta si vuole per forza il "buon sesso".

 

Importante invece la fiducia, quello sì, se non altro per evitare soggetti che fanno danni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

penna non è neanche bello alla fine affermare si fa sesso perchè lo si deve fare prima o poi. la trovo un pò squallida come idea...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda, la prima volta si può non scordare mai o anche scordare molto presto, ma non è questo il punto. Il punto è che non si decide di fare una certa esperienza per poi averne un bel ricordo, ma per avere una buona vita. Perché ci serve a qualcosa.

Naturalmente non sto incitando drogatello a cercarsi apposta una prima volta schifosa, se è bella meglio... basta che l'attesa dell'occasione "bella" non diventi un alibi per rimandare all'infinito, per nascondere le proprie paure; nel qual caso, mi pare più consigliabile buttarsi.

 

infatti penna ha perfettamente ragione, hai la possibilità di farlo con questo ragazzo, non lasciarti guidare dagli altri su come devi fare, secondo me cercando nell'aiuto altrui sbaglierai (probabilmente) la prima volta, potrà anche non esser cosi, ma meglio vivere la prima volta come viene bella, brutta, a proprie spese anzichè farsi riempire la testa da cose da fare, cose no, lasciati guidare dal tuo corpo, fa si che esso sia lo strumento e vivi la cosa come la devi vivere...l'unico consiglio penso assodato usate le giuste precauzioni!

 

questo topic mi ha fatto venire in mente una frase dal libro intervista col vampiro, di Anna Rice...

 

Vuoi sapere come fu che diventai un vampiro?»

«Sì. Come avvenne il cambiamento in lei, esattamente?»

«Non posso veramente raccontartelo; posso parlarti della cosa,

racchiuderla in parole che potranno spiegarti il valore che ha per me, ma

non riuscirò a descriverla esattamente. Sarebbe come se ti volessi

raccontare l'esperienza sessuale senza che tu l'abbia mai vissuta».

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda, la prima volta si può non scordare mai o anche scordare molto presto, ma non è questo il punto. Il punto è che non si decide di fare una certa esperienza per poi averne un bel ricordo, ma per avere una buona vita.

 

Forse il punto sta tutto qui.

Perché dovrebbe fare sesso solo per "fare esperienza", con il rischio di farne una inutilmente brutta quando invece potrebbe farne una appagante e gratificante, con qualcuno che gli piace veramente e cui lui piaccia veramente?

Ha 19 anni, non 91.

Può prendersela con (un po' di) calma.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse il punto sta tutto qui.

Perché dovrebbe fare sesso solo per "fare esperienza", con il rischio di farne una inutilmente brutta quando invece potrebbe farne una appagante e gratificante, con qualcuno che gli piace veramente e cui lui piaccia veramente?

Ha 19 anni, non 91.

Può prendersela con (un po' di) calma.

 

interpreto il messaggio di penna a mio modo, la quale non vanifica il primo rapporto, afferma solamente che se si trova bene con quel ragazzo è inutile prolungare l'attesa... soddisfa quel bisogno e se è appagante ben venga se no ci saranno altre volte. La prima volta, più la si calcola minuziosamente, più probabilità ci sono che inevitabilmente sarà diversa da come uno se la immagina, quindi se il tipo è quello giusto, c'è il sentimento e il volere concedersi, perchè fermare la cosa? la fine della frase di penna dove dice: " ma per avere una buona vita " non l'ho interpretata ( posso sbagliarmi) come farlo con chi ti capita tanto per farlo, ma come svincolare la mente da quel "sogno vizioso" che incatena la maggior parte di chi deve provare la prima volta. Il fatto di soddisfare il proprio desiderio porta comunque a vivere una vita tranquilla, rilassata, toglie dall'inibizione del corpo nudo, dal vergognarsi... quindi vanno via quelle insicurezze, quelle paure che ti accompagnano fino alla prima volta ma che poi svaniscono.

 

io cosi la vedo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

questo topic mi ha fatto venire in mente una frase dal libro intervista col vampiro, di Anna Rice...

 

Vuoi sapere come fu che diventai un vampiro?»

«Sì. Come avvenne il cambiamento in lei, esattamente?»

«Non posso veramente raccontartelo; posso parlarti della cosa,

racchiuderla in parole che potranno spiegarti il valore che ha per me, ma

non riuscirò a descriverla esattamente. Sarebbe come se ti volessi

raccontare l'esperienza sessuale senza che tu l'abbia mai vissuta».

 

 

 

 

:wub:

 

 

Concordo con chi dice che puoi prendertela anche con un pò più di calma. Io sono stata piuttosto precoce nello sperimentare il sesso, con entrambi i sessi e in entrambi i sessi ( o_o ), ma alla fine quando ho trovato la persona giusta mi sono un pò dispiaciuta di non aver conservato per lei certe cose intime, anche perché svendere il proprio corpo alla prima persona che passa non lascia nella mente un ricordo così fiero di se stessi. Io ti consiglio di aspettare, di non sdarti al primo che capita solo perché vuoi disfarti del fardello della verginità. Non è detto che quando troverai la persona giusta con cui farlo questa persona sarà quella della tua vita, ma almeno sarai certo di averlo fatto quando veramente volevi e sentivi di farlo, e non come pretesa per sentirti più "grande"

Share this post


Link to post
Share on other sites

:wub:

 

 

Concordo con chi dice che puoi prendertela anche con un pò più di calma. Io sono stata piuttosto precoce nello sperimentare il sesso, con entrambi i sessi e in entrambi i sessi ( o_o ), ma alla fine quando ho trovato la persona giusta mi sono un pò dispiaciuta di non aver conservato per lei certe cose intime, anche perché svendere il proprio corpo alla prima persona che passa non lascia nella mente un ricordo così fiero di se stessi. Io ti consiglio di aspettare, di non sdarti al primo che capita solo perché vuoi disfarti del fardello della verginità. Non è detto che quando troverai la persona giusta con cui farlo questa persona sarà quella della tua vita, ma almeno sarai certo di averlo fatto quando veramente volevi e sentivi di farlo, e non come pretesa per sentirti più "grande"

 

la verginità da te evidenziata è quella mentale, che tutti sperimentano... vedere la verginità come peso secondo me è sbagliato, da ragazzo io do la massima importanza a ciò che simboleggia, anche se si tratta sempre di una cosa mentale rispetto a quella fisica! l

 

ottimo nick lestat :*

Share this post


Link to post
Share on other sites

svendere il proprio corpo alla prima persona che passa non lascia nella mente un ricordo così fiero di se stessi.

 

Come dimostra questa frase, tutto dipende dalla valutazione che ognuno dà all'esperienza. Evidentemente tu hai vissuto le tue prime esperienze come uno "svenderti", perché avresti voluto che andasse diversamente, assegnavi un particolare valore alla prima volta, perciò è ovvio che poi non ne sei stata fiera.

 

Per me è stato diverso, perché quando è successo ormai mi ero "spostata" da questa iniziale convinzione, arrivando a dare un significato nuovo alla cosa: andare col (quasi) primo che capita non è stato per me "svendere il mio corpo", ma "provare un'esperienza che desideravo e mi incuriosiva da tempo", "superare finalmente le mie paure", "dimostrarmi che potevo farcela"; e di questo sì, sono stata molto fiera.

 

Infine, sperando di non scivolare OT, vorrei spezzare una lancia a favore del sesso-senza-amore, anche come prime volte. Non so come sia tra uomini, ma, nella mia esperienza, non è che andare con un quasi sconosciuto sia stato sempre qualcosa di freddo e trogloditico. Possono esserci lo stesso carezze, dolcezza, calore, gentilezza, attenzione, che rendono il rapporto comunque molto piacevole.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infine, sperando di non scivolare OT, vorrei spezzare una lancia a favore del sesso-senza-amore, anche come prime volte. Non so come sia tra uomini, ma, nella mia esperienza, non è che andare con un quasi sconosciuto sia stato sempre qualcosa di freddo e trogloditico. Possono esserci lo stesso carezze, dolcezza, calore, gentilezza, attenzione, che rendono il rapporto comunque molto piacevole.

 

infatti è quello che penso pure io... però come detto tutto sta in un "sogno vizioso" che caratterizza tutti la prima volta... la cosa che differisce fra la prima volta con il ragazzo che conosci, hai capito di amarlo e ti vuoi concedere, con uno sconosciuto, è l'AMORE, e il pensiero connesso ad esso, con un estraneo, sconosciuto, non c'è... c'è solo sesso, mentre con il ragazzo c'è l'amore quindi ragazzo + amore = prima volta, mentre sconosciuto + amore = scopata, anche se come detto da te @@penna le pratiche restano invariate.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bisognerebbe semplicemente sbarazzarsi

di questa "proiezione femminile" di sé

e provare a vedere la prima volta

come la vedrebbe un ragazzino etero e vergine.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ognuno vorrebbe che la prima volta fosse come la propria proiezione dei propri pensieri al riguardo... chi dice che la visione di un ragazzo etero e vergine della prima volta sia quella giusta? Molti ragazzi etero e vergini si accoppierebbero la prima volta con qualsiasi entità purchè respiri (e spesso il fatto che respiri non è importante), il mio consiglio è conosci te stesso e non cedere a chi magari con più esperienza di te vorrebbe solo piantare la propria bandiera in una terra vergine, segui il tuo istinto sarà lui a dirti quando è il momento ma aspetta di conoscere chi ti sta dinanzi, spesso sottovalutiamo l'unione fisica tra 2 corpi beh almeno per la prima volta lascia che non sia un liberarsi di un peso, un accettare un compromesso (non mi piace ma lo faccio), ma lascia che sia con una persona che ti rispetti, che conosci e non ti inganni. Dopo la prima volta ce ne saranno tante altre ma la prima è quella che difficilmente scorderai... fai si che sia speciale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ognuno vorrebbe che la prima volta fosse come la propria proiezione dei propri pensieri al riguardo... chi dice che la visione di un ragazzo etero e vergine della prima volta sia quella giusta?

 

Nessuno lo dice, ma se questa loro proiezione li aiuta a ridurre l'ansia, ben venga...

Il fatto è che la sessualità maschile è più delicata di quella femminile,

se hai troppe aspettative per la "prima volta" è molto facile fare "cilecca".

 

E non è solo un "fatto sessuale", ma anche un "fatto emotivo".

Visto che è meglio essere "sbloccati" che "bloccati"

a volte un po' di leggerezza non guasterebbe.

 

il mio consiglio è conosci te stesso e non cedere a chi magari con più esperienza di te vorrebbe solo piantare la propria bandiera in una terra vergine,

 

E' la vecchia e cara "questione dell'attrito".

Gli attivi esperti cercano i ragazzi vergini

e i passivi esperti cercano i piselli grossi.

 

segui il tuo istinto sarà lui a dirti quando è il momento ma aspetta di conoscere chi ti sta dinanzi, spesso sottovalutiamo l'unione fisica tra 2 corpi beh almeno per la prima volta lascia che non sia un liberarsi di un peso, un accettare un compromesso (non mi piace ma lo faccio), ma lascia che sia con una persona che ti rispetti, che conosci e non ti inganni. Dopo la prima volta ce ne saranno tante altre ma la prima è quella che difficilmente scorderai... fai si che sia speciale.

 

Ti accorgi che lo stai riempiendo di ansie?

Fossi in lui mi chiederei: "Oddio e se non è speciale? Sarò rovinato a vita?"

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho una paura tremenda di quello che può succedere

 

Del fatto che te la metta in culo? :pausa:

 

 

sinceramente penso come prima volta di provare il versatile

 

Ma che è? un cappotto? Il versatile?

 

 

ma pensare se puoi avere un mezzo legame o un'affinità con una persona no?

 

Altrimenti stringi i denti e vedi che dopo il dolore iniziale si gode alla grande...

 

Il sesso lo fanno tutti prima o poi....

 

beh... quasi tutti!!! :pausa:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now