Jump to content

All Activity

This stream auto-updates     

  1. Past hour
  2. la tua vita è in Italia (o al massimo in Europa che è il continente più ricco e sviluppato al mondo), vivi più a lungo, ti ammali meno, mangi meglio, inquini di meno e parli della Cina dove l'aspettativa di vita è più bassa, inquinano di più e vivono peggio ed è un paese in via di sviluppo (oltre che ex comunista...ops). Stessa cosa in India che è un paese in via di sviluppo con l'aspettativa di vita piu bassa della cina. Che è la stessa cosa che avveniva a Londra, solo che le mascherine non andavano di moda all'epoca e ai tempi di tuo padre i fiumi lombardi facevano più schifo di oggi, ovvero negli anni 50 e 60, e giocavano nell'amianto a guardia e ladri con i ladri veri. Nel medioevo all'età che hai oggi mentre stai scrivendo scemenze qui, ti sarebbero rimasti altri 10 anni... al massimo basta sei troppo stupido, mi fai sprecare troppe energie.
  3. Troppo sporca probabilmente non era, quantomeno non tanto da non essere sopportata dalle difese immunitarie di gran parte della popolazione, visto che non c'erano ancora i depuratori per l'acqua potabile e infatti anche i famosi acquedotti romani attingevano direttamente da fiumi e laghi.
  4. Ma no infatti sarà stata acqua sporca e basta...insomma, per pigliare la leptospirosi non occorre mica che l'acqua sia radioattiva, basta bagnare una ferita con acqua sporca di piscio di topo...
  5. Sì, certo, nel Medioevo bevevano inquinata dagli scarichi radioattivi, dalle produzioni industriali massive del '900, dalla plastica - inventata alla metà del '900...
  6. Il problema della spazzatura è un problema dell'ultimo mezzo secolo; prima quando non vi era plastica né imballaggi non esisteva la spazzatura. I resti di cibo venivano dati alle bestie o utilizzati per concimare e il sapone mia nonna lo faceva con la cenere. Quindi @SabrinaS la preoccupazione per il particolato causa riscaldamento a legna in un mondo in cui non vi erano fabbriche né automezzi è una preoccupazione ridicola. I nostri antenati privi di impianti di depurazione per l'acqua ogni tanto si ammalavano di colera e ci lasciavano le penne 😔
  7. Ma che c'entra? Confondi la salubrità della nostra vita - comunque valida per i Paesi sviluppati - con l'inquinamento che produciamo, che è anche, benché non solo, in funzione di questa salubrità. Va bene, ma se si parla di mele e tu rispondi sassi... Che comunque valeva per le razze inferiori, non certo per quella ariana.
  8. Today
  9. Ma sei fusa? chi ha parlato di <colpa della tecnologia>? Sei tu che hai affermato che noi inquiniamo meno dei nostri antenati! Infatti ancora ai tempi di mio padre giovane si poteva bere l'acqua dei fiumi lombardi e piemontesi. Oggi non puoi nemmeno usarla per irrigare i campi. I frammenti di plastica si trovano perfino ai poli. L'aria delle città è inquinata ed in alcuni casi irrespirabile - a Pechino girano con la mascherina antigas. Poi forse personalmente io e i miei cugini inquiniamo meno di nostro nonno, ma siamo in dieci contro uno. Aggiungi tutto quello che sta alle mie spalle per farmi inquinare - forse - meno di mio nonno e capirai che alla fine io inquino più di mio nonno, molto di più...
  10. Dalla gente maleducata (forse tu?) che butta le bottiglie a mare invece che nei cestini della monnezza per esempio. Ma mica è colpa delle tecnologie che anzi ci aiutano a prelevare la monnezza dagli oceani. Sei solo un analfabeta funzionale. Che poi in gran parte è tutta colpa dei paesi del terzo mondo o in via di sviluppo. il fatto che vivessero nella monnezza e nella sporcizia e morissero di lebbra, vaiolo, colera, tifo e influenza ti dice niente? In ogni caso niente ti vieta di vivere nella casa di paglia e merda dei tre porcellini se credi di fare bene alla terra così. Il mito della "overpopulation" è una idea nazista.
  11. Dimentichi sempre il numero delle persone che inquinano. E comunque, se noi siamo tanto poco inquinanti, mi dici da dove nasce l'isola di bottiglie di plastica che s'è formata nel Pacifico? Mi dici da dove viene l'inquinamento dei nostri fiumi e dell'aria delle nostre città? Residui del Medioevo? lol
  12. No, guarda, la nebbia era ed è causata dall'umidità del suolo, non dall'inquinamento dell'aria, che semmai si aggiunge.
  13. Il problema principale è che conseguendo il naturale rimboschimento non ad una politica forestale, ma come dice Demò ad abbandono ( di pascoli, campi e boschi integrati in sistemi agricoli tipo castagneti o fruttiferi ) per la natura del territorio italiano si pone un problema di aumento di frane ed alluvioni ed in parte anche di incendi nel senso che non dovremmo lasciare al caso la selezione delle specie che meglio si adattano alla siccità o alle tempeste di vento etc. Si inizia a pensare alla possibilità che su amplissime porzioni di proprietà privata boschiva in stato di abbandono palese, possa reintrodursi un sistema generalizzato di usi civici Insomma si tratterebbe di "derecintizzare le proprietà private" consentendo a tutti coloro che possono avervi interesse di svolgere attività che oltre a consentire dei guadagni possono accompagnare dei processi ecologici ritenuti positivi
  14. Ma anche nella pianura padana, molta della tradizionale e romantica "nebbia" che oggi si presenta molto meno che in passato e molto "meno spessa", non era altro che inquinamento, ovvero merda che respiravi, che era appunto maggiore rispetto a oggi. La spazzatura non finisce nei mari da sola o per strada. Io la monnezza la butto nel cestino e nei bidoni. O pensi che i nostri antenati avessero le discariche e gli impianti di depurazione lol ma vai a zappare
  15. Sei tu una cazzara 1° perché trascuri la differenza di numero di abitanti che in un ambiente limitato è essenziale ai fini dell'inquinamento, visto che la spazzatura prodotta da 8 miliardi di abitanti è comunque maggiore di quella prodotta da 100 milioni, anche ammesso che gli 8 miliardi siano più frugali dei 100 milioni, 2° perché il riscaldamento di gran parte degli abitanti del mondo odierno è superiore a quello dei nostri remoti antenati - le nostre abitazioni sono infatti normalmente iperriscaldate - ammesso e non concesso poi che sia più pulito, visto che bisognerebbe considerare non solo l'inquinamento finale, ma anche quello causato in tutta la filiera produttiva necessaria a darti un riscaldamento finale - forse - più pulito di quello di 1.000 anni fa.
  16. Le stesse capacità tecniche che ti fanno riscaldare casa tua in modo più sicuro, conveniente e più pulito di 200 anni fa, ma per favore davvero. Quante cazzate sono costretto a leggere! Mia nonna fino agli anni 70 aveva a casa il coso a legna per riscaldare anche l'acqua per lavarsi. Se lo ricorda anche mia madre che è nata nel 66. Hai idea della pericolosità oltre all'enorme dispersione del calore oltre all'emissione di particolato nell'aria?
  17. Sì, millenni... Ma per favore! Evidentemente hai sempre abitato in mezzo al cemento: un albero normale di quelli che si trovano alle latitudini europee dopo 30 anni è già alto una decina di metri con un tronco di mezzo metro di diametro. Comunque dal V secolo, solitamente accreditato come fine dell'impero romano in Occidente, all'anno mille, normalmente accreditato come fine dell'alto Medioevo, passarono cinque secoli, ben sufficienti a fa ricrescere tutte le foreste possibili e immaginabili. Infatti! Con tutta la buona volontà le poche decine di milioni di abitanti della Terra in età antica o medioevale non avrebbero potuto inquinare e devastare come stanno facendo i quasi 8 miliardi di abitanti odierni, senza contare poi le capacità tecniche nostre che sono elevate all'ennesima potenza rispetto a quelle degli antichi.
  18. ma il rap italiano è tutto finto, fanno i ghetto rapper e poi abitano a 20m dal Duomo lungo la linea metro verde cioè. i veri ghetto star sono i neomelodici napoletani che hanno tutto un mercato a parte, a volte anche pieno di irregolarità e mistero, e vendono un botto e ricevono milioni di visualizzazioni su youtube molto piu delle canzoni "mainstream"
  19. Come proposta culturale certamente hai ragione tu, io parlavo solo degli effetti sociali sul piano della delinquenza giovanile
  20. Cioè non credete che i gay italiani sia tutti inquietanti e delle persone terribili? Tipo Il signor distruggere, Casalino, Blonde, Serpente, Donna Pamela e Eliana Michelazzo e tutto il caso del Pamela Prati Gate... si da tanto la colpa agli etero e poi i gay sono persone molto più terrificanti. Immaginate a tutto quello creato da Casalino per dire. Chissà se anche Luca Morisi è ghei o no. Non mi sorprenderebbe. Come mai? Ora non mi vengono in mente tutti gli altri, ma ce ne sono... discutiamone qui. Cioè se ci pensate non vi viene paura dei gay? Sono tutti dei mostri. ora non posso fare i nomi degli altri che penso che siano inquietanti ma anche facendo un giro sui social e i tanti siti "culturali" a tema gay... forse ci arrivate da soli.
  21. Sbuffo

    [Serie TV] The Boys

    Ma anche in questo sono particolari, perché non sono un gruppo di supercattivi nel senso classico, perché loro al pubblico si mostrano come dei supereroi difensori della patria e sono ossessionati dal fatto che i loro fans e il loro pubblico li percepisca come tali, mentre in realtà sono totalmente diversi. Poi non sono nemmeno un team di supercattivi, perché c'è Homelander che certamente è un narcisista psicopatico, ma ad esempio Queen Maeve non è identificabile come una "cattiva", è una che chiude gli occhi davanti alle nefandezze di Homelander per debolezza e per paura.
  22. una buona notizia è che in italia le aree boschive sono aumentate molto, con esse gli animali selvatici l'abbandono dello sfruttamento agricolo dei terreni poco fertili nelle zone collinari e montuose ha portato allo spontaneo rimboschimento per converso lo sfruttamento del suolo in pianura è folle e porta a grossi problemi di impermeabilizzazione dei suoli, oltre che alla formazione di isole di calore
  23. mica tanto presto, è esattamente quello che la trap propone ai ragazzini
  24. Sì ma questo non impedisce di fare anche generalizzazioni sbagliate un discorso è dire che i/le trans che si operano si "normalizzano" ( rispetto ad una legge che spinge per il cambiamento di sesso che si vuole liberalizzare ) altro discorso è dire il contrario esatto e cioè che tutte le persone non operate hanno solo un problema di ruolo di genere come Imma Battaglia e quindi di fatto se sei trans devi cambiare sesso Il primo discorso è progressista, il secondo è conservatore E' presto per dirlo, io direi intanto che si potrebbe ipotizzare "più aggressivi" Che poi questa aggressività si scarichi di più su minoranze e soggetti deboli conseguirebbe anche alla stupidità umana, quanto al machismo ci sta che quando tutto attorno a te crolla ( il lavoro le prospettive di vita ) si formino delle sub culture che vedono nell'esibizione della maschilità l'unica cosa che può dare valore o riscatto alla tua vita, ma direi che sia un po' presto per dirlo
  1. Load more activity
×
×
  • Create New...