Jump to content

All Activity

This stream auto-updates     

  1. Past hour
  2. Bloodstar

    ciao sono nicola

    Di quel pride in sé mi importa poco, però questa tua affermazione non può non interessarmi. Che tu sappia, c'è qualcuno che ha studiato il Pride del 2000 per tentare di quantificarne "l'influenza sul piano culturale"? Qualcuno che si è occupato delle ricadute di questa grossa manifestazione sulla rappresentazione e l'autorappresentazione della comunità gay italiana. Scusate lo sconfinamento.
  3. pankspatil

    Ci sono anche io!

    We are providing the genuine social media marketing services in india as well as world wide. In today's market if we want do marketing of our firm, company, products, etc. with our competitors then social media marketing is the one of best option to reach everyone. social media make your business on high rank on internet and ass you know internet is everything for the business. buy indian facebook likes
  4. freedog

    Auto-test per l'HIV

    ok, ma (purtroppo o per fortuna, fai tu) noi non siamo negli States. se vuoi parlare di dati italiani, ci dovrebbero essere quelli dell'Istituto Superiore di Sanità che credo siano aggiornati; e (vado a memoria) non coincidono affatto con quello che scrivi (anzi, se qualcuno li cerca e li linka, lo ringrazio in anticipo)
  5. non c'erano liste di Italia Viva da nessuna parte
  6. marce84

    Auto-test per l'HIV

    No, però ci sono delle sottopopolazioni più a rischio di altre. I dati su neri afro-americani e ispanici, per esempio, è significativo. E questo, caro @freedog, non deve far risentire, perchè non significa fare discriminazione. Per esempio, tu sei saltato dalla sedia quando hai letto che i due terzi delle nuove diagnosi riguardavano uomini omosessuali e invece purtroppo è così, almeno negli Stati Uniti. E' importante individuare le sottopopolazioni dove c'è maggiore diffusione dell'infezione per poter mettere in campo interventi specifici. Figurati se voglio sottintendere altro. Da anni - chi mi conosce personalmente lo sa - mi batto contro la stigmatizzazione delle malattie e ho fatto mia la lezione di Susan Sotag secondo la quale <<non c'è niente di più primitivo che attribuire a una malattia un significato, poichè tale significato è inevitabilmente moralistico>>. Per orientamento sessuale (un orientamento accettato con difficoltà) e per il ruolo che ricopro (un ruolo che mi ha portato a entrare in contatto con persone malate) nessuno più di me sa che spesso la distanza che esiste tra salute e malattia viene traslata su altri piani e viene confusa tra quella che esiste tra norma e devianza, dove - come è stato scritto - la malattia si contamina con la colpa, la colpa col peccato, il peccato con la punizione. Purtroppo esistono da sempre stupidità, superficialità di giudizio, cattiveria: li stessi - caro freedog, e non mi riferiscono certo a te - che portano altri, senza manco conoscermi e sapere chi sono, ad attribuirmi pensieri e sentimenti che non mi appartengono.
  7. freedog

    ciao sono nicola

    beh, da quel giorno dell'estate 2000 è solo cambiato TUTTO. fai un po' tu...
  8. Today
  9. Valgilon

    Paura di essere stato troppo avventato

    Piacere! Sono Valgilon, detto anche "tizio con la gamba rotta!" 👋
  10. A mio parere parlare di vittoria del PD, come fa Sbuffo, o di sconfitta (rectius "sprangata sulle gengive") di Salvini come fa Freedog è un'esagerazione forse un po' partigiana: direi che invece si può parlare: in primo luogo di rafforzamento del PD zingarelliano sia perché conserva una regione importante e soprattutto padana, cosa non trascurabile nella "mitologia" leghista, che pur temeva di perdere, sia perché si conferma un partito con uno zoccolo duro d'elettori non irrilevante; in secondo luogo d'indebolimento di Salvini, non tanto numerico in sé, perché in ogni caso conquista alla sua coalizione un'altra regione e si conferma il maggior partito italiano, almeno proiettando gli esiti locali ed europei su possibili elezioni nazionali; quanto piuttosto politico sia perché, come giustamente ha notato Freedog, egli aveva scommesso molto, forse troppo, sulla vittoria emiliano romagnola, anche in funzione di una sperata e peraltro improbabile spallata al governo, sia perché è ormai confermato che un volo leghista verso, se non addirittura oltre, il 40% dei consensi elettorali nazionali non è nelle sue possibilità prossime e dunque che, per vincere e governare, dovrà dipendere sia dalla Meloni, ormai molto pericolosa per lui, sia da Berlusconi, il quale s'è ringalluzzito, forse troppo, dall'esito del voto calabrese, ottimo non solo per la sua coalizione, ma anche per il suo partito. I soli che possono dire, ma ovviamente non lo diranno...., d'aver presa una sonora batosta sono i grillotalpe, benché peraltro non sia né una novità in generale da un anno almeno né una sorpresa in particolare.
  11. marce84

    Running - Camminata sportiva

    Pure @nayoz racconta di aver corso di mattina a lungo. Io mi chiedo come non ci si ammala sudando con il freddo dell'inverno.
  12. marce84

    ciao sono nicola

    😅 Perciò dicevo "famoso". Allora è vero che è stato un Pride importante.
  13. Il partito di renzi era presente in calabria ed emilia romagna ? Se si che risultato ha avuto ?
  14. Quel "di nuovo" suggerisce il fatto che in passato ti è successo qualcosa di simile/specifico o intendi semplicemente dire che hai avuto un percorso interiore di accettazione piuttosto accidentato, perchè magari sei cresciuto in provincia e ti sentivi "controllato" da un ambiente paesano, freddo e pettegolo?
  15. Almadel

    Paura di essere stato troppo avventato

    Ciao, mi chiamo Almadel e sono una stampella
  16. Hinzelmann

    Sensual Attraction? Nì ...

    La repressione a differenza della negazione o della rimozione è un meccanismo di difesa conscio, noi abbiamo avuto fior di forumisti che hanno scoperto la propria omosessualità a 18 anni ( cioè l'hanno rimossa per 6 anni ) se gay, o addirittura a 40 anni se bisex ( ovviamente potendo avere rapporti sessuali con donne è più facile confinare le pulsioni omosessuali all'inconscio ). La differenza è che chi rimuove o nega, non percependo un conflitto interiore, è più pacificato ( anche se tanto ci sarebbe da dire anche su questo fenomeno e sugli effetti posteriori ) mentre chi la reprime si costruisce un sistema di idee a cui è rigidamente attaccato e si pone in modo conflittuale con se stesso e gli altri. Questo non significa che non dica la verità su ciò che "sente", anzi egli crede di essere esattamente ciò che sente e di non poter essere qualcosa di diverso o di migliore.
  17. freedog

    ciao sono nicola

    Meglio noto come l'Inizio di tutto: vedere sta fiumana immensa (oltre la milionata di persone) in giro per la Roma del Giubileo wojtiliano che ballava, cantava, saltava e non si creava problema a dirsi o frocia o pro-gay è stato uno spartiacque fondamentale per i gay italiani, che DA QUEL MOMENTO si sono fatti molti meno problemi ad uscire dagli armadi e dalle fratte da rimorchio: fino a due mesi prima, ai Pride (si facevano solo a Roma, a Bologna o a Milano, alternativamente) eravamo 4 gatti spelacchiati, e 3/4 dei partecipanti si nascondeva dentro al cappuccio della felpa (in pieno giugno..) per il terrore di incrociare qualcuno che passando di lì li conoscesse e riconoscesse. guarda adesso invece cosa sono diventate le frocessioni dei Pride locali: una fiumana di gente allegra, colorata, divertente, e nessuno che si vergogna più di metterci la faccia, pure nei paeselli di provincia!
  18. rotto della cuffia non direi, c'è stato un bel distacco (non come quello calabrese, ma cmq c'è) il discorso è che il felpato ha giocato forte sull'Emilia (praticamente un all-in a poker -anche economicamente, chè la Bestia ha macinato a getto continuo per MESI, vedi Bibbiano e tutta la marea di merda buttata in pasto agli webeti-), e se vedi il commento a caldo di domenica notte aveva gli occhi molto lucidi perchè s'era reso conto della sprangata sulle gengive che ha preso. poi lascia perde le spacconate di circostanza (fanno parte del cartone animat.. ehm.. del personaggio) tipo in fondo non è successo niente, o ha avuto un grande successo eccetera. La legnata l'ha presa, e infatti ha subito smesso di dì che tocca andà a votà ieri. --- nota a margine: cmq tra due mesi c'è da andà a votà lo stesso: https://www.repubblica.it/politica/2020/01/27/news/referendum_sul_taglio_dei_parlamentari_si_terra_il_29_marzo-246935604/ (ma non prevedo un'affluenza molto alta)
  19. freedog

    Auto-test per l'HIV

    di froci e di tossici fracichi, specifichiamo. ah, e ricordati l'alone vuola dell'appestato della vecchia pubblicità progresso. almeno facciamo il quadruccio completo, no?
  20. Valgilon

    Paura di essere stato troppo avventato

    @Krad77, all'epoca ero psicologicamente a pezzi. Bastava poco per demoralizzarmi o per confermare quanto pensassi di me, ovvero di un essere insulso che si meritava ogni male del mondo. Poi il vittimismo era la mia zona di comfort in cui crogiolarsi e rifugiarsi per vedersi confermare le mie aspettative negative. La situazione è leggermente migliorata, nel senso che sono più intraprendente e diretto (grazie a una naturale attitudine al cinismo 😁). Ancora non riesco però a lasciarmi andare, a non pensare troppo o a criticarmi: se riuscissi a costruire un circolo sociale con le mie forze, riuscirei allo stesso tempo a recuperare la mia autostima, che è stata annullata per tutta la vita. @Eucalipto86, non so quali casi umani tu abbia incontrato. Ma io non voglio essere salvato da nessuno. Non voglio né schiavizzare una persona secondo il mio umore né dipendere la mia felicità da una persona che può essa stessa cambiare di umore. Trovare una persona senza problemi è quasi impossibile, tutti hanno delle questioni irrisolte, delle ansie e delle insicurezze. Farcela da soli è un'ottima cosa ma avere il sostegno di chi ci ama è ancora meglio, perché siamo in grado di resistere meglio ai tiri mancini. Se una coppia non funziona è perché non c'è dialogo e l'attenzione converge tutta su una singola persona, e questo vale per ogni singola relazione in questo mondo.
  21. davydenkovic90

    Paura di essere stato troppo avventato

    Be', se il problema è quello di trovarsi isolati, in quanto gay, in un contesto sociale di soli etero, e per questo motivo uno finsce per innamorarsi o volersi fare per forza l'amico etero (che, poveretto, non è interessato) è logico che l'unica soluzione che si può prospettare è quella di andare sulle app (o locali, o associazioni) e ampliare la cerchia di conoscenze a ragazzi gay. Cosicché se viene voglia di farsi una scopata o di farsi un filmone romantico alla via col vento, puoi farlo con chi ha il tuo stesso orientamento sessuale. Non mi pare che qualcuno abbia detto che ci si debba fidanzare per risolvere tutti i mali della vita.
  22. davydenkovic90

    Consigli prima volta in un cruising bar o discoteca gay

    Avrà inteso dire gay bar, locale gay, non cruising bar... altrimenti l'amica non entra. comunque, non capisco come si possa organizzarsi con l'amica per andare per locali gay e avere ancora dubbi sull'orientamento sessuale... cioè dovresti iniziare a preoccuparti di non essere gay se, nel locale, l'unica che ti faresti è la tua amica. Viceversa, ti devi accettare. Che poi non ti piacciano i locali, sarà un altro problema. Neanche a me piacciono e infatti ci vado una volta all'anno (quando ci vado!) e non mi ci ritrovo in quello stile di vita e di divertimento lì. Non per questo sono meno gay (nel senso di meno integrato nella comunità lgbt) di altri, men che meno mi faccio mandare in crisi. (Wtf?) Prova a conoscere ragazzi gay tramite tutti i canali che riesci a utilizzare (app, associazioni, gruppi di vario genere, amici comuni) E non sei "molto giovane", dai, hai vent'anni
  23. davydenkovic90

    Running - Camminata sportiva

    Sono già stati aperti topic e già ho dato consigli. Io sono un runner per hobby ormai da circa 10 anni *_* L'unica cosa su cui devi spendere sono le scarpe, che devono essere buone scarpe e soprattutto DA RUNNING, altrimenti avrai costantemente doloretti ai piedi (Quando non alle gambe). Io uso, da sempre, le Nike Pegasus (ne avrò finite 7-8 paia) che costano circa 120 euro (scontate circa 80, fortunatamente è periodo di saldi). Non le prendo da Decathlon, comunque ne avranno di valide anche lì. Diffiderei da scarpe che costano meno di di 50-60 euro, specie se intendi correre una decina di km, per esempio, in un'ora (che è l'allenamento che di solito faccio io) Il freddo non è un grandissimo problema come forse può sembrare a uno che non hai mai corso, nel senso che nell'arco dell'anno, alle nostre latitudini, sono pochissime le giornate in cui c'è un freddo tale da non poter uscire, e spesso d'inverno puoi tranquillamente uscire in pantaloncini corti. Io l'ho fatto in questi giorni, e esco anche senza guanti (alle 5 di mattina) perché non è così freddo (di solito i guanti sono fondamentali, mi riferisco a questi ultimi giorni in cui il clima, qui da me, sembra essere abbastanza mite). Va be' che Pisa non è Torino, comunque siamo lì. Da decathlon hanno i leggins sia corti che lunghi, e costano sui 10-15 euro se non ricordo male (kalenji). Io ne ho vari di quelli e mi son trovato bene, anche se a volte si rovinano o si rompono e la qualità non è poi eccelsa...ne ho un paio nike (regalati) - che tra l'altro si vedono nel video che ho messo nel topic del tennis - e sono decisamente più resistenti e non si sono mai rotti o rovinati in almeno 7-8 anni di utilizzo. (e li uso anche per giocare a tennis, appunto) Comunque, vale la pena per adesso spenderci poco e prendere quelli di kalenji. Vanno benissimo. L'aggettivo "termici" non ha senso, cioè, sono semplicemente dei leggins normali, ma quando corri il tuo corpo si scalda da solo e non è che vai a correre in un ghiacciaio, quindi non c'è bisogno di niente di "termico" addosso. Anche i calzini, vanno benissimo quelli che usi per tutti i giorni, di spugna, i più trash che hai nell'armadio. Quando corri hai molto meno freddo di quando esci per camminare!! Importantissimi i guanti perché le mani ti si congelano mentre corri. (un paio normali, non servono tipo quelli da sci) Totalmente inutili le altre cose che hai detto, a meno che tu non sia interessato allo stile e ti voglia dilettare con lo shopping per il tuo nuovo hobby. Dopo 10 min di riscaldamento non hai più freddo da nessuna parte, io non ho mai usato berretti, scaldacollo (ce l'ho, ma non lo uso per correre!) e indosso vecchie felpe e giacconi per coprirmi (tanto la parte di sopra del corpo non è molto coinvolta mentre corri e puoi indossare qualsiasi cosa (e così magari sfrutti qualche vecchio giaccone che non indossi più invece di spendere inutilmente in giacche nuove che useresti solo per quello scopo) Buon divertimento. p.s. su un altro topic mi sono espresso sul discorso della camminata vs. corsa. Se vuoi fare le camminate, fai le camminate (magari di giorno che è più divertente, per la città o in campagna, o cose così). Se vuoi correre, per me devi uscire, correre, fare quel che riesci a fare (anche solo 10 minuti) e poi smettere. Il giorno dopo fai 12 minuti, poi 15... poi un bel giorno rompi il fiato e ti rendi conto che puoi correre anche 2 ore senza fermarti Odierei fare corsa 10 min... poi 10 min di camminata, poi di nuovo corsa. Non lo ritengo un allenamento sensato e lo trovo confusionario per il corpo stesso che non ha modo di abituarsi a nessuna cosa, né di riposarsi adeguatamente. Leggo anche che corri in compagnia, e anche questo è un punto interrogativo, nel senso che dovete essere entrambi allo stesso livello, in termini di allenamento, e dovete avere gli stessi obiettivi. Io ho corso tante volte con amici e gente varia, ma non mi sono mai trovato bene e preferisco sempre andare a correre da solo (anni fa andavo con amiche giusto per spettegolare, poi una volta salutate continuavo il mio allenamento, oppure facevo due allenamenti al giorno, ma in uno dovevo essere per forza da solo. E qui potrei anche consigliare il fior fiore della musica gaytrash da ascoltare mentre durante la corsa. Spero di non aver annoiato e detto cose utili (usa comunque la barra di ricerca perché su questo argomento il forum s'è già espresso varie volte)
  24. Eucalipto86

    Paura di essere stato troppo avventato

    Noto che è ricorrente in questo forum proporre la soluzione "fidanzati e vedrai che i tuoi problemi passeranno", scusate vado un po' con l'accetta. Ma veramente? Cioè la vostra esperienza è stata questa? Senza una persona a farvi da stampella non siete riusciti a risolvervi i vostri problemi? Beh che dire, adesso mi spiego certe coppie male assortite che si vedono in giro... Scusatemi ma una relazione non dovrebbe nascere su basi così utilitaristiche, i problemi ce li si risolve da soli, non si usano gli altri.
  25. boh, io ho associato l'essere 20 enni, con quegli stupidi adolescenti etero che disprezzavo... c'erano tanti motivi... 1) gli adolescenti 14-20 che si comportavano di merda 2) le ragazze che tendono sempre a cercare qualcuno più grande dei loro coetanei, passando il messaggio: per me voi non siete abbastanza ! (e poi si lamentano quando a 40 anni i loro coetanei vanno con le 20enni... e loro restano a bocca asciutta) facendo 1+2 a quei tempi potevo "riscattarmi" e fare molto più sesso, con molte più persone rispetto a quanto i ragazzini etero faranno nelle loro vite, e potevo fare sesso con dei "veri adulti" rispetto a quelle stupide ragazzine etero che si vantavano di avere una storia con "quello delle superiori" alle medie, e "con quello dell'università" alle superiori... io potevo "vantarmi" di fare sesso con gente 10, 20 e anche 30 anni più grande di me ! credo che a quei tempi per me fosse più importante "fare meglio degli eterosessuali (maschi e femmine)" per quanti riguarda il sesso...
  26. Krad77

    Paura di essere stato troppo avventato

    Tutto parte da qui. La parte che si arrende, che cancella il numero ed elimina la chat, è la parte di te su cui devi lavorare. La prossima volta, affronta gli amici a viso aperto. Chiedigli che problema hanno. Chiedigli se per loro è il tuo essere gay un problema. E se lo è, che abbiano il coraggio di dirtelo in faccia. E se poi li perdi... gente così meglio perderla no? Good luck boy
  27. Almadel

    ciao sono nicola

    Trattandosi di Ozpetek "immortalato" è una parola grossa
  1. Load more activity
×
×
  • Create New...